Artigianato e abbigliamento africano

Abiti (bubu) e stoffe, profumi orientali, cosmetici, bigiotteria, artigianato provenienti direttamente dall’Africa, in particolare dalla Somalia.

via Magenta, 51
tel 06 64501124

Articoli da regalo africani, tamburi , djembè maschere, stoffe, vestiti da tutta l’Africa.

piazza M.Fanti, 37
Gning Moustapha: cell 348 7789487
tel 06 44363113
orario: 8-20
chiuso: domenica

Trovi l’Africa…
Artigianato caratteristico importato direttamente dall’Etiopia, Eritrea, Zimbabwe, Kenya, Senegal, Ghana e altri paesi africani. Oggettistica, argento, tessuti, abbigliamento ed elementi di arredo.

via Luigi Vanvitelli, 39 (zona Testaccio)
tel/fax 06 97996872
orario: 10-20
chiuso: domenica e lunedì (mattina)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.extrafrica.it

Khassim Diagne, senegalese, è un sarto che fin dalla tenera età ha iniziato a lavorare le stoffe arrivando oggi ad essere considerato un vero e proprio professionista.
Le sue creazioni variano tra diversi stili, ognuna prende vita tra stoffe e colori africani e occidentali, riuscendo con la massima passione e precisione a ottenere splendidi capolavori (anche su misura o su richiesta del cliente).

Khassim: cell 389 9966825

Birama Cisse, detto Ndiasse, senegalese, nato a Dakar è un artista-creatore di moda, che esprime, attraverso la sua arte, il mondo, il suo Paese e la comunità umana.
Oltre a essere stilista, è anche ideatore di Africa Creation, una struttura culturale creata nel cuore del quartiere popolare di Médina non solo per promuovere i prodotti e i valori africani, ma allo stesso tempo per unire tutte le categorie professionali esistenti in seno a un'entità di formazione, al fine di rafforzare le capacità e creare una sinergia che sfoci nella valorizzazione di tutti i talenti conosciuti e nascosti dei giovani di Médina.

Ndiasse Cisse: cell. 347 6593196
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Una stilista italiana e un tuareg del Niger, Zakaria Yahaya, hanno aperto nel 1999 questa boutique, che prende il nome dalla città tuareg nel deserto del Tenerè.
A due passi dal Colosseo, il negozio propone una selezione di artigianato, gioielli in argento prodotti dai migliori artigiani tuareg, esperti conoscitori dell’arte dell’incidere.
Lo spirito che anima le scelte è l’incontro tra le due culture e in questo senso verranno realizzate mostre e organizzati viaggi culturali per chi volesse approfondire la conoscenza del mondo tuareg.


Evelyn Ampon è nata a Accra, nel Ghana. Sin da bambina ha coltivato la passione per la moda confrontando il modo di realizzare vestiti in Africa e in Europa. Nella tecnica e nel design l'abito riflette non solo qualcosa da indossare ma è cultura, tradizione, un modo di pensare.  Ha studiato prima come fare i modelli in una scuola europea del suo paese, poi in Italia, dove oltre alla modellazione ha studiato come stilista. L´iniziale curiosità nel confrontare vestiti europei e africani ispira ancora oggi il suo modo di pensare la moda: i suoi abiti rappresentano una fusione tra le due culture in cui  forme e colori si combinano in modo inusuale. Recobot è il brand italiano di questa stilista emergente.

Okocem di Evelyn Ampon Sekyeredu
largo Oreste Giorgi, 10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.recobot.it


Griot Emporio Culturale, oltre ai libri, propone un originale arredo composto da pezzi di antiquariato e raffinati elementi di decorazione, di provenienza prevalentemente africana, come stuoie mauritane, manufatti, oggettistica varia, vestiti dal Senegal per bambini, sgabelli e terracotte di origine maliana.
Tutto ciò che è esposto da Griot è in vendita, persino lo stesso tavolo, sedia, sgabello dove ci siamo appena accomodati per bere qualcosa.


Métissage è una parola che ne contiene 3 al suo interno Métis-meticcio, sage-saggio, Tissage-tessitura. Laboratorio di sartoria e vendita di artigianato africano ed etnico Métissage è un nome programmatico, scelto per indicare la predilezione del sarto Laity Mbaye, senegalese ma da molti anni in Italia, a mescolare tessuti e forme appartenenti a culture e popoli diversi dando vita a modelli esemplari oltre ad eseguire modelli su ordinazione.


Varchi la soglia del negozio e ti sembra di ritrovarti in una delle tante botteghe di una città dell’Africa centro-meridionale.
Con un ritmo africano di sottofondo, puoi scegliere tra strumenti musicali come tamburi, djembè, mandolini, vari oggetti in legno, maschere e statue.
Non mancano stoffe e vestiti, e tanti articoli da regalo.
Per gli amanti del ritmo africano zouk e soukouss, è possibile acquistare nastri di canzoni e musiche africane.

via Principe Amedeo, 81/b
tel. 06 4467031 cell. 320 4442498
Orario: 8.30-19.30
Chiuso domenica