Martedì, 29 Aprile 2014 14:49

Roma negata. Percorsi postcoloniali nella città

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Giovedì 8 maggio 2014 alle ore 18 presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, sarà presentato in anteprima il libro Roma negata. Percorsi postcoloniali nella città (Ediesse, Collana Sessismoerazzismo), di Igiaba Scego e Rino Bianchi. Saranno presenti gli autori con gli scrittori Nadia Terranova e Lorenzo Pavolini. Sarà esposta la mostra di Rino Bianchi Paesaggi della memoria: Roma Negata. Percorsi postcoloniali nella città, visitabile fino al 22 maggio 2014.
Negli anni '30 del secolo scorso Asmara, Mogadiscio, Macallé, Tripoli, Adua erano nomi familiari agli italiani. La propaganda per l'Impero voluta da Benito Mussolini infatti era stata battente ed ossessiva. Dai giochi dell'oca ai quaderni scolastici, per non parlare delle parate, tutto profumava di colonia. Di quella storia ora si sa poco e niente. Anche se l’Italia è popolata da chi proviene da quelle terre d'Africa colonizzate. Ci sono eritrei, libici, somali, etiopi.
Il libro riprende questa materia dell'oblio coloniale e la tematizza attraverso alcuni luoghi di Roma che portano le tracce di quel passato” disconosciuto.

Giovedì 8 maggio 2014 alle ore 18 presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, sarà presentato in anteprima il libro Roma negata. Percorsi postcoloniali nella città (Ediesse, Collana Sessismoerazzismo), di Igiaba Scego e Rino Bianchi. Saranno presenti gli autori con gli scrittori Nadia Terranova e Lorenzo Pavolini. Sarà esposta la mostra di Rino Bianchi Paesaggi della memoria: Roma Negata. Percorsi postcoloniali nella città, visitabile fino al 22 maggio 2014.


Negli anni '30 del secolo scorso Asmara, Mogadiscio, Macallé, Tripoli, Adua erano nomi familiari agli italiani. La propaganda per l'Impero voluta da Benito Mussolini infatti era stata battente ed ossessiva. Dai giochi dell'oca ai quaderni scolastici, per non parlare delle parate, tutto profumava di colonia. Di quella storia ora si sa poco e niente. Anche se l’Italia è popolata da chi proviene da quelle terre d'Africa colonizzate. Ci sono eritrei, libici, somali, etiopi. Il libro riprende questa materia dell'oblio coloniale e la tematizza attraverso alcuni luoghi di Roma che portano le tracce di quel passato” disconosciuto.

 

Locandina e scheda libro in allegato

Per informazioni:
Ufficio Intercultura: tel. 06 4543026406 45430264
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Biblioteca Nelson Mandela                                                                                
Via La Spezia, 21 
tel. 06 4546034106 45460341

Letto 3112 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Gennaio 2016 10:48