Fornisce assistenza legale e sanitaria per gli immigrati del Bangladesh. Organizza saltuariamente corsi di italiano per stranieri.

Presidente: Islam Mumenul
via Eratostene, 44
Cell. 339 2035383
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’obiettivo generale di Med.eA. è quello di promuovere la tutela dei diritti umani, senza distinzioni socio-culturali, di religione, di origine e di lingua e di favorire l'inserimento e la partecipazione delle migranti e dei migranti alla vita politica, economica e comunitaria della società italiana utilizzando come strumento la mediazione culturale.
Med.eA. pertanto vuole contribuire alla realizzazione di una società interculturale basata sull'armonia e la convivenza attraverso attività di studio, formazione e informazione. All’Associazione aderiscono italiani e stranieri specializzati nella mediazione culturale, svolgendo attività di consulenza nei confronti di soggetti, enti, istituzioni pubbliche e private.

La Co-mai Comunità del mondo arabo in Italia comunità, presieduta dal prof. Foad Aodi e composta da universitari, medici, ingegneri, architetti, fisioterapisti, insegnanti, imprenditori ricercatori, studenti, impiegati, tutti di diverso credo religioso e provenienti da varie nazioni arabe, per la maggioranza già cittadini.

Pubblicato in Associazioni arabe

Fondato a Roma a settembre 2007, il BCII Bangladesh Cultural Institute of Italy ha inaugurato la sua attività in occasione dei festeggiamenti per il Boishakhi Mela (festival del capodanno bengalese) 1415, che si è svolto a Roma nell'Aprile 2008.
Nato da un'idea del presentatore bengalese Rony Akther, presidente dell'Istituto, e di altri intellettuali del Bangladesh, che vivono in Italia da molti anni, il BCII ha l'obiettivo di favorire una nuova identità italiana, affinché diventi sempre più interculturale.

Il MCE (Movimento di Cooperazione Educativa) è un´Associazione nazionale di educatori, insegnanti e operatori culturali, a carattere pedagogico-didattico e socioculturale, sorta nel 1951 con lo scopo di promuovere iniziative finalizzate all´innovazione di procedure e metodologie educative tese alla realizzazione del diritto all´istruzione. E´ presente nelle azioni a difesa della scuola e dell´università pubbliche, nelle sedi istituzionali e politiche. Alla base del metodo Mce c´è la ricerca-azione, soprattutto attraverso la pratica del laboratorio adulto. Le prassi educative del Mce mirano a favorire e progettare una cultura di pace e una convivenza ispirata ai diritti di cittadinanza per tutti.

L'associazione Italia-Bangladesh ha come obiettivo progettare e gestire programmi di reciproco aiuto sopratutto nei momenti di emergenza in seguito ad avvenimenti ambientali catastrofici, reperendo fondi e organizzando forme d'accoglienza. Si propone inoltre di organizzare incontri culturali, corsi, convegni e conferenze in Italia e di organizzare iniziative di conoscenza del territorio attraverso escursioni, ecomusei e centri di educazione ambientale sul posto.

 

Quest’associazione fornisce un valido servizio di orientamento agli immigrati, non solo latinoamericani: chiarimenti riguardo alla legge sull’immigrazione, alle pratiche per ottenere il permesso di soggiorno e altri documenti. Offre anche un servizio di mediazione fra i lavoratori stranieri e gli italiani che cercano personale di vario tipo, ed in passato ha organizzato corsi di italiano per stranieri.
L’Associazione si appoggia nella Parrocchia S.M. della Perseveranza in Via della Pisana, 95.

La Cooperativa Sociale Apriti Sesamo realizza progetti di educazione interculturale nelle scuole, collaborando con docenti e dirigenti nella progettazione e realizzazione di attività mirate a facilitare l’accoglienza, l’integrazione e la partecipazione di alunni e famiglie straniere.
L'obiettivo è quello di contribuire a trasformare una situazione di emergenza in un sistema educativo flessibile e preparato a lavorare con alunni con competenze e appartenenze culturali diversificate.
Il principio che guida il lavoro dell’area progetti interculturali della cooperativa è quello di prestare una consulenza specialistica proponendo progetti che si adattano di volta in volta alle necessità reali di ogni singolo contesto scolastico, con le sue caratteristiche specifiche.

L'Associazione Arabismo è un'associazione culturale no-profit che si propone di promuovere la cultura arabo-islamica e il dialogo e lo scambio interculturale.
L'associazione svolge in particolare attività di informazione sul mondo arabo-islamico, organizza corsi di lingua araba e itinerari di viaggio nei paesi arabi in collaborazione con Ong e istituzioni locali, e promuove eventi culturali volti a sensibilizzare sui temi della cultura arabo-islamica.

Pubblicato in Associazioni arabe

La comunità etiopica é nata il 28 giugno 1991. I suoi obiettivi sono: l'informazione e l'orientamento sui vari aspetti relativi ai cittadini immigrati (soggiorno, lavoro,ecc.) attraverso uno sportello di informazione; conoscenza delle leggi in vigore in Italia e della cultura italiana; interventi finalizzati all'integrazione con altri cittadini stranieri e italiani; corso di lingua amarica (la lingua ufficiale dell’ Etiopia) per i giovani etiopi affinché non dimentichino le proprie origini; collaborazione permanente con organismi che si occupano di problemi di cittadinanza, diritti e sostegno per i rifugiati.

Pubblicato in Associazioni
Pagina 10 di 33