Mondovisioni, I Documentari di Internazionale a Roma torna per il secondo anno al Cine Detour, via Urbana 107, in collaborazione con Internazionale e CineAgenzia. Venerdì 13 gennaio 2017 alle ore 20.30 si terrà la proiezione del documentario The girl who saved my life, di Hogir Hirori (Svezia 2016, 79’ lingua Svedese e curdo con sottotitoli in italiano). A seguire incontro Skype col regista, Soran Ahmad Segretario Istituto Internazionale di Cultura kurda e Hevi Dilara poetessa kurda e attivista per i diritti umani.

Pubblicato in Cinema

Giovedì 15 marzo 2018 dalle ore 21, cinema curdo al Cine Detour, via Urbana 107, con Io ricordo (Bîra mi' têtin) di Selim Yıldız, un film delicato ed estremamente attuale che apre lo sguardo su un conflitto, quello dei curdi in Turchia. A seguire incontro a cura di Rete Kurdistan Roma. Gli abitanti di Roboski, un villaggio di confine tra la Turchia e e l'Iraq, nel Kurdistan turco, per lungo tempo hanno vissuto grazie al trasporto di beni attraverso il confine. Il documentario raccoglie le loro testimonianze, che riguardano in particolare diversi massacri perpetrati dalle autorità Turche. 

Pubblicato in Cinema

Giovedì 2 febbraio dalle ore 13 alle ore 14 presso la sala conferenze stampa della Camera dei Deputati (ingresso Via della Missione 4) si terrà la conferenza stampa di presentazione di un appello della società civile italiana per una soluzione pacifica della questione kurda in Turchia.
Interverranno l'On. Jean-Léonard Touadì (Partito Democratico), il senatore Stefano Pedica (Italia dei Valori), l’Avv. Arturo Salerni (Ass. Europa Levante).Coordina Alessia Montuori (Ass. Senzaconfine e Rete italiana di solidarietà con il popolo kurdo). Per informazioni e per partecipare (la sala contiene fino a 35 persone) inviare una mail entro mercoledì 1 febbraio alle ore 12.00 indicando nome e cognome a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificando marca e modello di eventuali fotocamere, registratori e telecamere).

Pubblicato in Conferenze

Il lungo percorso tra le valli e le alture del Kurdistan ricostruisce il mosaico di una terra piena di contraddizioni. Questo diario di viaggio, attraverso luoghi di guerre e controsensi, di confini labili e vite incerte, diventa testimonianza diretta di un popolo che lotta per il riconoscimento della sua stessa esistenza e che ha dovuto difendersi nei secoli per custodire la propria lingua e cultura.
Paesaggi urbani pervasi dall'odore di petrolio e anonimato; piazze e mercati dove lampeggiano fuochi e aleggia profumo di chai; miscugli di lingue e bandiere che disegnano la storia controversa di chi rivendica allo stesso tempo autonomia e desiderio di protezione.

Pubblicato in Lorenzo Giroffi
Pagina 9 di 9