Valentine Y. Mudimbe

Congolese di nascita è linguista, filosofo, studioso di scienze sociali e religiose e narratore. Rappresenta l’incarnazione dell’intellettuale africano poliglotta e multiculturale, figlio di quella diaspora che egli interpreta nel senso migliore del termine e alla quale ha dedicato nel 1999 il volume Diaspora and Immigration, riflessione sul ruolo dell’Africa all’interno di un mondo incalzato dalla globalizzazione.

Qual è il significato dell'Africa e dell'essere africani? Cos'è la filosofia africana e cosa invece non è? La filosofia è parte dell'"africanismo"? Queste sono alcune delle domande fondamentali poste da questo libro. V. Y. Mudimbe dimostra che sono i diversi discorsi a fondare gli universi di pensiero all'interno dei quali le persone concepiscono la loro identità. Gli antropologi e i missionari occidentali hanno dato origine a distorsioni che operano non soltanto sullo sguardo esterno, ma anche su quello degli africani che tentano di comprendere sé stessi. Mudimbe si spinge oltre le questioni classiche dell'antropologia o della storia africane.

Informazioni aggiuntive