Amadou Hampâté Bâ

Quando in Africa muore un vecchio, è una biblioteca che brucia: il famoso pensiero espresso da Amadou Hampâté Bâ è diventato come un proverbio, più volte ripetuto e ripreso, per il grande significato che ha per la cultura africana nel suo complesso. Ma forse questa frase è ancora più valida se, come in questo caso, si riferisce proprio a lui e al suo libro più importante. Amkoullel è il soprannome di Amadou Hampâté Bâ, e questa è la storia della sua gioventù. Un percorso di circa vent'anni raccontato, grazie a una sorprendente "memoria secolare",

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2007
  • Autore Amadou Hampâté Bâ

Kaydara è un racconto iniziatico della tradizione fulbe del Mali e narra il viaggio di tre giovani che devono attraversare un mondo sotterraneo e misterioso per raggiungere la dimora di Kaydara, il dio dell'oro e della conoscenza.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2007
  • Autore Amadu Hampâté Bâ

Tutta la visione del mondo dell’Africa tradizionale entra a comporre il mosaico straordinario di questo insolito romanzo.

Informazioni aggiuntive


Dopo gli anni della giovinezza che l'autore aveva raccontato in Amkoullel, il bambino fulbe, lo ritroviamo ora funzionario dell'amministrazione coloniale francese. Destinato al servizio in Alto Volta, Amkoullel ci racconta il lungo viaggio verso la sua prima sede. La lunga autobiografia di Amadou Hampâté Bâ si svolge con il suo alternarsi di situazioni e di avvenimenti ora divertenti, ora tragici, di personaggi bizzarri e crudeli. Amadou Hampâté Bâ, nato verso il 1900 a Bandiagara, nel Mali, è morto ad Abidjan il 15 maggio del 1991. Scrittore, etnologo, storico e anche poeta. Appartenente a una grande famiglia di nobili "fulbe", Bâ viene iniziato alla cultura del suo popolo e alla religione islamica.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2007
  • Autore Amadou Hampâté Bâ

Agli inizi del Novecento, a Bandiagara, nel cuore dell’Africa, a est di Mali, viveva Terno Bokar, uno degli uomini più santi e saggi che il Continente nero abbia mai generato.
Il Saggio di Bandiagara narra della vita, delle opere e dell’insegnamento di quest’uomo, ma non è soltanto la biografia di un santo. È anche, e forse soprattutto, uno straordinario e singolare racconto di viaggio che, attraverso i gesti, le azioni e le parole di Terno Bokar – un spirito puro che attestava semplicemente la grandezza e il mistero della creazione – ci riporta alle magiche atmosfere del Continente nero, al tempo in cui nei suoi centri più attivi la mescolanza di culture diverse non faceva mancare né prodi cavalieri né giochi di spada, né certami poetici né sceicchi illuminati e colti, né dotti islamici né uomini santi, che facevano della tolleranza e dell’amore universali il loro credo.

Informazioni aggiuntive


Una ricerca del sapere perseguita con pazienza e umiltà, attraverso prove iniziatiche destinate a forgiare il carattere del futuro re, che avrà potere sugli uomini, ma anche la responsabilità del loro destino.
L’evento soprannaturale della manifestazione del divino è annunciato dalla grande stella a cinque punte Koodal.
Racconto iniziatico raccolto e trascritto da Amadou Hampâté Bâ ed altri autori con un lirismo intenso e vibrante.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 1989
  • Autore Amadu Hampâté Bâ

Petit Bodiel è un leprotto pigro e inconcludente che, grazie alla benedizione di sua madre, riesce ad arrivare alla porta del dio Allawalam, al quale chiede la furbizia.
Al ritorno sulla terra Petit Bodiel eserciterà il suo potere su molti animali, ma la sua eccessiva ambizione lo porterà alla rovina.
Scritto con uno stile vivace, il racconto proviene dalla tradizione orale dei pastori nomadi Peul.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 1998
  • Autore Amadu Hampâté Bâ