Nathacha Appanah Mouriquand

Nathacha Appanah-Mouriquand (1973) è una giornalista e scrittrice mauriziana.
Nata a Mauritius da una famiglia di origini indiane, dal 1999 ha vissuto e lavorato in Francia, prima a Lione e attualmente a Parigi.
Collabora con diversi periodici, con Radio France Inter e con la radio pubblica svizzera.
È autrice di quattro romanzi, pubblicati in Francia da Gallimard (i primi tre) e Editions de l'Olivier (il quarto) e tradotti in numerose lingue, tra cui l'italiano.
Rappresenta ormai una delle voci più apprezzate della letteratura francofona.
Oltre a godere di un consolidato successo di pubblico, ha vinto diversi importanti premi letterari, tra cui il Prix RFO, il Prix Rosine Perrier e il Grand prix littéraire des Océans Indien et Pacifique.

La protagonista di questo romanzo è una ragazza povera che lavora in uno splendido albergo a cinque stelle: il Blue Bay Palace. Il direttore dell'Hotel s'innamora della protagonista, anche lui è indiano, ma di una casta superiore. I due vivono una storia d'amore che agli occhi della ragazza sembra una favola meravigliosa, fino al giorno in cui lei scopre che l'uomo si è sposato con una donna della sua stessa casta.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2005
  • Autore Nathacha Appanah Mouriquand

Nella semplice unità di tempo di un giorno, il confronto fra due personalità femminili antitetiche. Il giorno è quello del matrimonio di Anna. Nell’arco di questa giornata sua madre Sonia fa il bilancio della propria vita, ripensa alla profonda diversità tra lei e sua figlia, maturando la consapevolezza che un nuovo futuro sta iniziando per entrambe.
Sonia è una scrittrice, originaria dell’isola Mauritius da cui è partita adolescente; ha cresciuto da sola la figlia Anna, tra Parigi e Lione dove adesso vivono.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2007
  • Autore Nathacha Appanah Mouriquand

Ambientata a Mauritius, è la storia dell'amicizia infantile tra Raj (che, ormai anziano, racconta la vicenda) e David Stein, un bambino biondo e delicato arrivato sull'isola a bordo di una nave con altri bianchi provenienti dall'Europa. È il 1941, Raj e David si conoscono all'ospedale e, a dispetto delle differenze culturali e linguistiche, stringono uno di quei fortissimì e misteriosi legami che solo i bambini sanno costruire. Raj scopre che David vive nella prigione della colonia inglese, lo aiuta a fuggire e lo nasconde nella sua povera casa.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2008
  • Autore Nathacha Appanah Mouriquand

Tutto ha inizio nel 1892, nell'India colonia britannica: con la prospettiva di un lavoro e di condizioni di vita migliori, centinaia di indiani sono reclutati dagli inglesi con l'inganno e spinti a raggiungere l'isola Mauritius, al di là dell'oceano. Storie di fuga molto diverse tra loro si intrecciano: quella dell'ingenuo giocatore di carte Badri, illuso di trovare scintillanti monete d'oro sotto le rocce; quella del giovane Vythee, alla ricerca del fratello partito anni prima; quella del contadino Chotty, sfruttato dal proprietario terriero del suo villaggio, di cui è debitore; quella della vedova di sangue reale Ganga che fugge il rogo.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2006
  • Autore Nathacha Appanah Mouriquand