Troy Blacklaws

Troy Blacklaws è nato in Sudafrica nel 1965. Ha dedicato i suoi romanzi – il primo dei quali è stato tradotto in sette lingue – al racconto dell’infanzia trascorsa in balia dei conflitti razziali e all’importanza della figura di Mandela nell’immaginario popolare.

In un polveroso villaggio del Sudafrica circondato dalla giungla vive Pelé, 11 anni e un nome bizzarro, scelto dal padre in onore del leggendario campione di calcio brasiliano, maestro della rovesciata. Anche il piccolo Pelé è un patito del calcio, ma quant’è dura fare goal correndo dietro a una vecchia pallina da tennis, con i cani del villaggio alle calcagna… La cosa più bella del mondo per Pelé è starsene seduto fuori dalla capanna accanto al nonno, davanti al televisore alimentato dalla batteria di una vecchia macchina, a guardare le prodezze dei Bafana Bafana, i ragazzi della nazionale sudafricana.

Informazioni aggiuntive