Ricardo Güiraldes

Nasce a Buenos Aires nel 1886. Figlio di proprietari terrieri, vive i primi anni in Francia; in seguito torna in Argentina e trascorre la sua adolescenza lontano dalla città, nel luogo in cui si trovava la tenuta del padre. Si iscrive alla facoltà di diritto, ma nel 1910 lascia l’università per trasferirsi a Parigi, dove inizia a dedicarsi alla letteratura. Qui muore nel 1927.

Lo spazio della pampa, la vita dei mandriani, la natura illimitata, la condizione fra libera e servile degli uomini, il sangue misto e l’incertezza delle origini, l’iniziazione al mondo dei gauchos, sono gli ingredienti principali di questo grande romanzo argentino.

Informazioni aggiuntive