Octavio Paz

Nasce a Città del Messico nel 1914, epoca in cui il paese si trova in piena lotta rivoluzionaria. Trascorre gran parte della sua gioventù negli Stati Uniti; partecipa alla Guerra Civile Spagnola. In età adulta vive in Francia e in India, data la sua attività di diplomatico. Poeta, romanziere, saggista e polemista, critico, fondatore di riviste e gruppi teatrali , nel 1990 riceve il Premio Nobel per la letteratura. Muore a Città del Messico nel 1998.
Un ritratto esauriente della società messicana, dai principali avvenimenti storici, alla politica, ai rapporti con i nordamericani, fino a descrivere le tradizioni popolari e il loro rapporto con la morte.
Scritto nel 1950, il libro continua ad essere di fondamentale importanza, non solo per i messicani stessi, ma anche per chi voglia comprendere più a fondo quest’affascinante cultura.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 1990
  • Autore Octavio Paz