Ge Fei

Ge Fei nasce nel 1964 nella provincia del Jiangsu (Cina meridionale). Si laurea in lingua e letteratura cinese presso la Scuola Superiore Normale Huadong di Shanghai, dove tuttora insegna.
Ha cominciato a scrivere nel 1986. Autore di numerosi racconti e romanzi, è considerato uno dei maggiori esponenti della narrativa cinese contemporanea.
Durante le feste di Qingming, mentre la gente del villaggio brucia incenso e offre sacrifici agli antenati, un terribile incendio distrugge in poche ore la casa e tutti i possedimenti della famiglia Zhao.
Anni dopo, una serie di eventi altrettanto infausti si abbatte con cadenza spietata sui discendenti di Zhao Boheng. Il patriarca Zhao Shaozhong, memore del grande rogo cui è sopravvissuto da bambino, assiste impotente e taciturno alla bufera che travolge i suoi famigliari.
Ma chi c'è dietro tutte queste disgrazie? Ormai la famiglia Zhao vive in uno stato di isolamento, accompagnata solo dalla paura che consuma la loro esistenza.

Informazioni aggiuntive


Questo breve romanzo, usando come una partitura musicale una delle più celebri e criptiche poesie cinesi, è composto di quattro storie che si intrecciano fra loro.
Ognuna di esse è raccontata dal protagonista di quella precedente: un Feng Zicun scompare in ogni racconto per poi ricomparire in quello successivo, ma in epoche e ruoli completamente diversi.
Alla fine il cerchio si chiude e il lettore è condotto a ripercorrere il testo all'infinito, nel vano tentativo di tracciare il confine tra le esperienze sognate e quelle vissute realmente.

Informazioni aggiuntive