Wei Wei

Wei Wei nasce nel 1970 nella provincia del Jiangsu; è una delle esponenti dei 'post-Settanta', una generazione di scrittori che esprime la crisi di valori legata alla transizione della Cina verso il capitalismo. Esordisce nel '97, pubblicando racconti su Il mondo della narrativa. In seguito, altre autorevoli riviste letterarie cinesi, tra cui Letteratura del popolo, Scrittori, Il raccolto ospitano le sue opere. Ha vinto prestigiosi premi letterari, tra cui il Lu Xun (2004), e Letteratura del popolo (2003).

Nel romanzo l’autrice descrive la travolgente storia d'amore tra due personaggi, uniti dalla stessa indole anticonformista, che scelgono di collocarsi ai margini della società per perseguire una libertà interiore che pagheranno a caro prezzo: un ragazzo ribelle, con una complicata situazione familiare alle spalle, appena sedicenne al momento del primo incontro, e una donna dal fascino irresistibile, che ha il doppio della sua età e che di professione fa la truffatrice.

Informazioni aggiuntive