Hamid Ziarati

Arrivato in Italia dal suo paese di origine, l’ Iran, nel 1981 per motivi di salute, Hamid Ziarati, oggi ingegnere professionista e gastronomo dilettante, al tempo era solo un ragazzo che in fretta, frequentando la scuola, è diventato cittadino italiano.
Ziarati, amante della letteratura fin dalla primissima infanzia e lettore onnivoro, è diventato scrittore per trattenere memoria di riti, tradizioni e ricordi di un’ infanzia persiana. Attualmente vive a Torino.
Akbar, che vive in un paese ai bordi del deserto dove si estrae la migliore essenza delle rose di Persia, è un capofamiglia religioso e rispettato e trova un modo tutto suo per rimediare ai torti del destino che gli ha rubato un figlio. Khodadad è appena un ragazzino quando fugge di casa in cerca di se stesso, nei giorni dell'anniversario del martirio dell'Imam Hossein e dei suoi settantadue seguaci. Donya ha conosciuto la felicità e la disperazione, prima di andare in sposa a un uomo che ha il doppio dei suoi anni. Mahtab stava per laurearsi in medicina e iniziare una nuova vita, quando è incappata nei Guardiani della Rivoluzione.

Informazioni aggiuntive

  • Anno 2009
  • Autore Hamid Ziarati