Giorgia DM
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Raccolta poetica. Leggere, rileggere i versi di Cheikh Tidiane Gaye porta a riflettere sulla condizione di profonda ingiustizia che si vive perché la realtà è ancora tutta infestata di razzismo, di pregiudizio; né la storia ha ancora portato al pieno riscatto di tutte quelle popolazioni che per secoli sono state sottomesse, depauperate, deprivate della loro ricchezza. (Dalla prefazione di Raffaele Taddeo).

Sabato 30 marzo 2019 alle 18.30 in via di Santa Cecilia, 1/a, GRIOT ospita un aperitivo in sostegno di H4O – Help For Optimism e delle sue attività in Madagascar. Per la partecipazione è richiesta la prenotazione e un contributo di almeno 20 euro.

Giovedì 4 aprile 2019 dalle ore 17.30 alle 19 la Biblioteca Nelson Mandela in via La Spezia, 21 invita alla presentazione dell'antologia poetica Molti nomi ha l'esilio, a cura di Anna Fresu, Kanaga Edizioni. Intervengono Anna Fresu e Cheikh Tidiane Gaye e i poeti Jorge Canifa Alves, Paola Caramadre, Renato Casolaro, Lucia Cupertino, Claudio Maioli. Dodici poeti, diversi per età, formazione, origine, percorso lavorativo e letterario, declinano i molti nomi della parola “esilio” secondo la propria sensibilità ed esperienza.

Giovedì 28 marzo 2019 alle ore 18 presso la Sala Zavattini Fondazione Aamod in via Ostiense 106 è prevista la Proiezione del film La memoria del condor di Emanuela Tomassetti. Saranno presenti il presidente dell’AAMOD Vincenzo Maria Vita, la regista Emanuela Tomassetti, la giornalista Nadia Angelucci, l’avvocato Arturo Salerni e Amedeo Ciaccheri, presidente VIII municipio.Ingresso libero fino ad esaurimento posti.Si consiglia la prenotazione scrivendo all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Le associazione Archetipo e Associazione "Pisacane 011" invitano sabato 30 marzo 2019 alle 10.30 presso la Scuola Elementare Carlo Pisacane in via dell'Acqua Bullicante, 30 per l'incontro Decreto Salvini - cosa cambia, cosa fare, come resistere per parlare di residenza - iscrizione anagrafica; conversione permesso di soggiorno; accesso alle prestazioni sociali; procedura acquisizione cittadinanza.

Giovedì 28 marzo 2019 al Ristorante Altrove in via Girolamo Benzoni 34 alle 21.30 l’ensemble formato dai tre giovani musicisti di MaTeMù si esibirà in concerto facendo dialogare Cesaria Evora, Djavan e Maya Andrade con alcuni brani originali di Federica Butera, in lingua spagnola. Alle 20.30 cena interculturale.

Mercoledì 27 marzo 2019 dalle ore 19 in via Casilina 607 BAZAR - Taverna Curdo Meticcia invita alla presentazione di "Ricette di Confine" insieme all'autrice Silvia de Marco e all'illustratrice Chiara de Marco. Ad accompagnare la presentazione gli scatti di Daniele Napolitano e a seguire la cena meticcia con le ricette palestinesi di Abdallah di Medio Oriente in cucina e quelle mediorientali di Evren Kuru, Xerip Siyabend e Zennun Karakas.

Domenica 24 marzo 2019 dalle 12 al presidio di Baobab Experience in Piazzale Spadolini è previsto un pranzo sociale a cura di Oneworldkitchen per chiedere al Comune di Roma e a Ferrovie dello Stato, uno spazio polifunzionale dove svolgere le attività dell'associazione. A seguire musica dal vivo di Adriano Bono e attività di accoglienza insieme alla cittadinanza attiva. 

Giovedì 21 marzo 2019 dalle ore 15 alle 17 presso nell'Aula Magna dell'Edificio Marco Polo - Dipartimento Istituto italiano di Studi Orientali Università La Sapienza in Circonvallazione Tiburtina, 4 è previsto un intero pomeriggio dedicato all'Iran con musica, poesia, danze, arti visive, cibo e molto altro per celebrare la Festa del Nowruz, capodanno persiano.

Mercoledì 20 marzo 2019 alle ore 21 presso Città Dell'Altra Economia in Largo Dino Frisullo, all'interno del Festival A ciascuno piace l'altro promosso dall’Ufficio Antidiscriminazioni Razziali-Presidenza del Consiglio dei Ministri (UNAR) in occasione della Settimana di azione contro il razzismo 2019, va in scena lo spettacolo Albania casa mia del regista Paolo Virzì, un monologo che accompagna gli spettatori in una storia fatta di parole, immagini e sudore, attraverso le vicende di due personaggi, Alexander e Aleksandros. Entrambi albanesi, i due personaggi, nonostante la differenza di età e di esperienze, vivono sulla propria pelle le stesse viscerali e contrastanti emozioni.

Pagina 7 di 278