Buthaina al-Nasiri

Nata in Iraq nel 1947, si è laureata al College of Arts dell'Università di Baghdad. Attualmente vive al Cairo, dove ha fondato la 'Ishtar Publishing House', per favorire i giovani scrittori iracheni.
Sono state a oggi pubblicate in lingua araba almeno cinque raccolte di suoi racconti.
Racconti d'amore e di morte, consolanti e drammatici, talvolta disperati. Grazie a uno stile asciutto e fortemente evocativo, questa grande autrice irachena contemporanea è riuscita a rendere con assoluta maestria la dimensione magica che attraversa, talvolta, il quotidiano della gente comune.
Poco importa che si tratti spesso di miserabili, di reietti, di scrocconi: il popolo che anima queste pagine è fotografato nell'attimo culminante in cui la vita gli si rivela o gli sfugge. E poco importa perfino l'ambientazione, sia essa Baghdad o altrove, poiché l'autrice non si propone di descrivere la finitezza di un mondo fisico, quanto piuttosto la minuta eternità che puntella ovunque l'animo dell'uomo.

Informazioni aggiuntive