Agli inizi del Novecento, a Bandiagara, nel cuore dell’Africa, a est di Mali, viveva Terno Bokar, uno degli uomini più santi e saggi che il Continente nero abbia mai generato.
Il Saggio di Bandiagara narra della vita, delle opere e dell’insegnamento di quest’uomo, ma non è soltanto la biografia di un santo. È anche, e forse soprattutto, uno straordinario e singolare racconto di viaggio che, attraverso i gesti, le azioni e le parole di Terno Bokar – un spirito puro che attestava semplicemente la grandezza e il mistero della creazione – ci riporta alle magiche atmosfere del Continente nero, al tempo in cui nei suoi centri più attivi la mescolanza di culture diverse non faceva mancare né prodi cavalieri né giochi di spada, né certami poetici né sceicchi illuminati e colti, né dotti islamici né uomini santi, che facevano della tolleranza e dell’amore universali il loro credo.

Pubblicato in Amadou Hampâté Bâ

Giovedì 26 settembre 2013 alle ore presso il Circolo Gianni Bosio si terrà la serata Immagini e racconti dal Mali, in collaborazione con il Circolo Gianni Bosio e Metis Africa con gli interventi di Camara Abdoullaye, Sèkou Ogobara Dolo e Giulia Valerio, mostra fotografica Poesie d'amore (o della pietra) e a seguire cena e musica.

Pubblicato in Africa

Domenica 2 marzo 2014 alle ore 20 presso Asinitas, in via Ostiense 152/b si terrà l'evento Monu Hirè (insieme si fa meglio), per la raccolta fondi per l'ampliamento di un bacino di raccolta delle acque nel villaggio di Kikè (Mali). La serata prevede cena a base di piatti maliani, presentazione del progetto, mostra fotografica, concerto di kora con Madya Diebate e letture di poeti del Mali a cura di Balkissa Maiga. Prenotazione obbligatoria entro il 27 febbraio 2014.

Pubblicato in Africa

Sabato 9 dicembre 2017 dalle ore 18.30 presso l'Esc Atelier in via dei Volsci, 159 si terrà l'evento A casa loro.Storie e testimonianze da Eritrea, Mauritania e Mali. Si inizierà con un dibattito con Yacoub Diarra (IRA - Iniziativa per la rinascita Movimento Anti-schiavista), Amer Adem (Coordinamento Eritrea Democratica), Soumaila Diawara (CISPM Italia - Coalizione Internazionale Sans-Papiers e Migranti): tre punti di vista su tre situazioni lontane e diverse, che permetteranno di esplorare con gli occhi di chi ha vissuto e lottato in Africa alcune delle problematiche che affliggono i loro Paesi di origine, ma anche di ribaltare il punto di osservazione su quello che accade intorno a noi, qui in Italia. A seguire cena, mostra e Live Painting di Mokodu Fall: Arte e pittura contro la guerra, per la solidarietà e la giustizia sociale. Per concludere Afrobeat party.

Pubblicato in Africa

Sabato 23 febbraio 2019 alle 18.30 presso Baracca e Burattini in Via dei Furi 25-27 si tiene la presentazione del libro di poesie Sogni di un uomo di Soumaila Diawara, scrittore maliano.Partecipano con l'autore: Nora Moll, docente di letteratura comparata, Françoise Farano, antropologa culturale, Amin Nour, artista e attivista, Stefano Calderano, musicista. Alle ore 20.15 aperitivo africano a cura del nostro carissimo Cherif Seckouna Kande.

Pubblicato in Africa

Un noir in terra africana, dove al mistero del delitto si mescolano gli arcani che avvolgono una cultura ricca di miti e leggende.
In Mali nel villaggio di Kokri, lungo le rive del fiume Niger, vivono i pescatori di etnia bozo, profondi conoscitori del mondo acquatico e dei suoi misteri. Un giorno, durante la stagione secca, una tempesta sconvolge la loro vita lasciandosi dietro, al mattino, i corpi senza vita del capovillaggio e della sua sposa. Il commissario Habib e il suo fedele ispettore Sosso vengono incaricati di scoprire la causa di quelle morti inquietanti. Per i bozo, legati alle antichissime tradizioni della loro terra, la spiegazione è priva di misteri: Maa il Lamantino, il dio delle acque, si è vendicato.

Pubblicato in Moussa Konaté

L'importanza dell'ambientazione, evidente già dal titolo, è il vero punto di forza di questo noir. Bamako è il palcoscenico vivido e affascinante delle indagini del commissario Habib e del suo fedele aiutante Sosso. Qui, i due indagano su tre omicidi. Causa della morte: il cianuro. Luogo: il quartiere povero di Banconi.

Pubblicato in Moussa Konaté

Se nella prima indagine, L’assassino di Banconi, il razionale commissario Habib e il fedele ispettore Sosso avevano dovuto mettere a soqquadro un quartiere della capitale Bamako, questa volta le indagini seguono il corso del fiume Niger fino a giungere nel piccolo villaggio di Nagadji. Bagnato da un’affluente del grande fiume, Nagadji è un villaggio chiuso e ostile verso gli stranieri in cui ha un grande potere la nobile stirpe dei Keita.
Senza rivelare la loro identità l’astuto Habib e l’irruento Sosso cominciano le indagini che li portano a scoprire che la prima vittima trovata in un cantiere edile a Bamako, che il fiume aveva trasportato dalla capitale, era molto vicina all'influente famiglia. L’intrico familiare si mostra fitto e complesso, l’onore della famiglia è in pericolo, e le morti intorno a questa vicenda cominciano a proliferare.

Pubblicato in Moussa Konaté

C’è un popolo con radici ben salde e tradizioni antichissime nel cuore del Mali: I Dogon. Vivono nella regione della falesia di Bandiagara, a sud del fiume Niger, in villaggi costruiti con il fango. In uno di questi villaggi tre ragazzi trovano la morte in circostanze particolari nel giro di poche ore. Tutti hanno visto ma nessuno sembra sapere niente. Il caso viene assegnato dalle autorità maliane al commissario Habib e l’ispettore Sosso.

Pubblicato in Moussa Konaté

Il libro racconta ancora le avventure dell’ispettrice Fofy nel villaggio bambara del Mali ed è un giallo avvicente che attraverso le indagini della protagonista, porta il lettore nel mondo e nella cultura del Mali.
In appendice il racconto breve Anche gli alberi di mango possono crescere in Italia, scritto dalla figlia di Fofana, Anna Traorè, che affronta con linguaggio semplice ed emozionante il tema dell’integrazione.

Pubblicato in Mah Aissata Fofana
Pagina 1 di 2