Dicono che i gemelli siano inseparabili, due corpi per un’anima sola. Pembe e Jamila sono nate a tre minuti di distanza, nel piccolo villaggio curdo della Casa dei quattro venti. Jamila ha occhi verdi come l’edera, sogna di girare il mondo come i marinai e di svegliarsi ogni giorno in un porto diverso. Pembe è seria, posata, la sua risata è il rumore di due bicchieri che si toccano e le sue mani conoscono i segreti della vita e della morte. Da grande sarà una levatrice: quasi sacra, vivrà sospesa tra il mondo invisibile e quello visibile come la trama sottile di una ragnatela.

Pubblicato in Elif Shafak

Incapace di sopportare l'infelicità del figlio, il professor Rivlin tenta di riallacciare i legami con la famiglia dell'ex nuora. Iniziano cosí le sue indagini, e le sue visite, per venire a capo di un enigma che lo fa macerare nell'ansia. Il professore ebreo, tuttavia, non riuscirà a risolvere il mistero da solo, e gli arabi, temuti e amati, arriveranno ad aiutarlo.

Pubblicato in Abraham B. Yehoshua

Il libro raccoglie tutti i racconti scritti da Yehoshua: dodici storie pervase da atmosfere surreali, nelle quali i personaggi si muovono in bilico tra sogno e realtà, preda di un disagio che si trasforma in stanchezza, in un bisogno incontrollato di dormire. Sono dei perdenti, gli «eroi» di Yehoshua; uomini stanchi, incapaci di raggiungere i propri scopi, privi di certezze, e quando le certezze sembrano esistere sono destinate a soccombere.

Pubblicato in Abraham B. Yehoshua

Noga è una musicista, le sue dita sapienti e affusolate sono abituate a sfiorare le corde dell'arpa e a farne melodia. Ma adesso è lontana dal suo amato strumento, è lontana dalla musica, è lontana dalla vita che si è costruita in Olanda: è dovuta tornare a Gerusalemme, dopo molti anni che l'aveva lasciata, per prendersi cura dell'appartamento dove è cresciuta. L'anziana madre, infatti, sta trascorrendo alcuni giorni di prova in una casa di riposo a Tel Aviv: per delle oscure clausole contrattuali l'appartamento non può restare disabitato, nemmeno per un breve periodo.

Pubblicato in Abraham B. Yehoshua
Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Facoltà di Scienze Umanistiche
Prof. Stefano Tedeschi
tel. 06 49913137
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Università "Roma Tre"
Facoltà di Lettere e Filosofia
Prof.ssa Camilla Cattarulla
tel. 06 57338431
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letteratura portoghese e brasiliana

Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Facoltà di Scienze Umanistiche
Prof. Ettore Finazzi Agrò
tel. 06 49913263
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Università "Roma Tre"
Facoltà di Lettere e Filosofia
Prof.ssa Giulia Lanciani
tel. 06 57338684
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in I corsi di letteratura

Il Dipartimento "Istituto Italiano di Studi Orientali" (ISO) dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" ha la sua sede nel cuore del quartiere "orientale" di Roma, l'Esquilino, tra Piazza Vittorio e la Stazione Termini. Erede istituzionale, all'interno di Sapienza Università di Roma, della Scuola Orientale, del Dipartimento di Studi Orientali e della Facoltà di Studi Orientali, quale centro deputato alla promozione della ricerca scientifica e dell'alta formazione nei settori scientifico-disciplinari relativi alla civiltà, alla cultura e alle lingue dei Paesi dell'Asia e dell'Africa, dall'antichità al periodo contemporaneo. I docenti del dipartimento offrono  diversi corsi di letteratura araba.

Seguendo i moduli del racconto orale e le suggestioni delle credenze popolari, l'autrice ci introduce nell'insolito universo dell'arcipelago di Capo Verde.
Un ritratto di donne vitali e coraggiose, spesso costrette dalle siccità ricorrenti ad un adattamento ai limiti della sopravvivenza, o spinte alla scelta dell’emigrazione nella speranza di una vita migliore.

Pubblicato in Orlanda Amarilis

Il professor Giuliano Lancioni è docente di lingua e letteratura araba. Il sito http://host.uniroma3.it/docenti/lancioni/db/index.php/ contiene informazioni sulla didattica e la ricerca relative alla cattedra di Lingua e letteratura araba dell'Università Roma Tre. 

Rogers, pubblicato in madrepatria nel 2007 è il suo secondo romanzo di successo. Partendo dall’album The Wall dei Pink Floyd, l’autore ha creato un’opera che si colloca nel reale metropolitano contemporaneo, pur mantenendo legami con elementi leggendari e fiabeschi.
Storie, desideri visioni causate dal consumo di hashish e alcol catapultano il lettore in luoghi irreali e in situazioni fantastiche. Il muro, the wall rappresenta l’incomunicabilità, l’alienazione, la follia.

Pubblicato in Ahmed Nàgi

Conosciamo tutti la follia di certi leader arabi, responsabili dei massacri dei loro popoli, e conosciamo il loro odio nei confronti delle libertà pubbliche. Ma oggi lo Stato islamico, invocando la legge della sharῑ‘a, ostenta una barbarie che supera ogni immaginazione. Il suo compito sarebbe quello di ripulire la terra dell’islam da tutto ciò che ne minaccia la purezza. E la condanna dell’alterità va di pari passo con la desolazione e la rovina.

Pubblicato in Adonis
Pagina 3 di 26