Alice D
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì 17 maggio 2018 dalle ore 18.30 in poi, presso Nuovo Cinema Palazzo San Lorenzo, Piazza dei Sanniti 9/a, organizza II Cerchio della memoria migrante, un laboratorio aperto di riflessione, racconto, progettazione culturale sulle migrazioni e sulle pratiche di integrazione della città. Roma è aperta e solidale, sa costruire ospitalità per e attraverso i suoi abitanti, e farsi plurale nel riconoscimento dei bisogni, si co struisce politeista, meticcia, polifonica?Oppure è chiusa e divisa, frazionata in possibilità impari, gelosa della sua identità perché ordinata su esclusioni, poco sicura, triste?

Domenica 13 maggio 2018, in occasione di On the Road Film Festival Preview 2018 Anteprima romana, presso il Cine Detour, via Urbana 107, viene proiettato il documentario Il sogno di Mo 成为莫妮卡, di Francesco Dal Bosco (v.o. cinese sott. in italiano), in collaborazione con Mo Art Space, FilmWork Trento, Associazione Il Mandarino, Luci dalla Cina film festival. A seguire incontro con: Monica Dematté, critica d'arte e sinologa; Gian Carlo Calza, docente di Storia dell'Arte dell'India e dell'Asia Orientale, Università Ca' Foscari Venezia; Du Silong, collaboratore del Mo Art Space. Era il 1986 quando Monica Dematté andò per la prima volta in Cina. L'arte contemporanea cinese era allora una realtà misteriosa e completamente sconosciuta. Quel primo viaggio, durato cinque mesi, in un paese così diverso da quello che è oggi, fu solo l'inizio di un'avventura intellettuale e sentimentale che avrebbe segnato la vita sua e di molti artisti cinesi, alcuni dei quali sono ora vere e proprie star.

Mercoledì 9 maggio 2018 alle ore 16 presso FNSI - Federazione Nazionale Stampa Italiana, Corso Vittorio Emanuele II 349, si terrà la prèsentazione del libro Mai Piu Schiavi. Biram Dah Abeid e la lotta pacifica per i diritti umani, di Maria Tatsos, scrittrice italo-greca-armena. L’opera è il risultato di due anni di ricerche internazionali del percorso di lotta del leader abolizionista mauritano Biram Dah Abeid e del circuito dell’IRA Mauritania, il movimento abolizionista della schiavitù da lui presieduta nel mondo. Il libro ha la prefazione di Riccardo Noury, porta voce di Amnesty International Italia, sostenitore e amico di Biram Dah Abeid dal 2009 e la post-prefazione di Giuseppe Maimone, ricercatore e Professore universitario specializzato da diversi anni nella tematica della schiavitù. All'inconro saranno presenti sia Biram Dah Abeid che l'autrice Maria Tatsos.

Mercoledì 18 aprile 2018 alle ore 19 a Monterotondo in occasione del Festival dei Popoli e delle Culture, presso L'Angolo di Amelie - Cineclub, Music & Theatre, Via delle Rimesse 14, si tiene l'incontro con l’attore e regista Kassim Yassin Saleh. Classe 1976, è originario di Gibuti, paese del Corno d’Africa, terra delle sue radici familiari e culturali. E’ arrivato a Roma nel 1998. Dopo tanti piccoli lavori in vari settori, per caso diventa modello per una pubblicità, poi corsi di recitazione e prende il via la carriera di attore. Nel 2007 è stato protagonista di “Said”, primo blaxploitation movie italiano in stile Tarantino, diretto da Joseph Lefevre.

Sabato 21 aprile 2018 alle ore 11 presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, si terrà un incontro per bambini dedicato alla Cina in cui verrà presentato il libro Marco Polo Il Viaggio delle Meraviglie, di Pino Pace e Michelangelo Rossato per ARKA edizioni (2018). Il libro sarà presentato dall'illustratore Michelangelo Rossato. Davanti alla laguna di Venezia, Marco Polo da bambino si chiedeva: "Quanto è grande il mondo?" Per rispondere ci vorrà tutta una vita. Attraverserà monti altissimi, deserti infuocati, mari in tempesta. Vedrà città scintillanti e parlerà una decina di lingue con pellegrini, mercanti e imperatori. Poi, in una prigione, scriverà insieme a Rustico il libro di tutte le meraviglie che ha visto: "Il milione". E da quella cella Marco Polo proverà a raccontare a tutti quanto è grande il mondo. Età di lettura: da 6 anni.

Sabato 31 marzo 2018 alle ore 17 presso Incinque Open Art Monti, Via della Madonna dei Monti 69, si inaugura la mostra The presence of omission, dell'artista cinese Cheng Hui Li, membro dell'associazione delle artiste contemporanee cinesi. Un tema indirizzato allo spazio - poesia sulla spazialità. Pittrice da sempre attratta dalle misteriosità derivate dalle stanze; in ogni stanza incognita sono avvenute storie diverse. La mostra sarà visibile fino a domenica 1 aprile. Ingresso libero

Mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 17 presso Spazio Monti, via della Madonna dei Monti 27, si terrà l'inaugurazione di Invitational. Mostra collettiva di giovani artisti cinesi.  L'evento sarà realizzato dall'Associazione ASIART per la cultura e l'arte sino-italiana, con lo scopo di promuovere scambi culturali e artistici sino-italiani e realizzare attività pratiche multidimensionali globali e cultura multinazionale all'estero. Scambi d'arte per aumentare la frequenza degli artisti cinesi nel mondo. Come parte ufficiale organizzativa, l’associazione Luming Culture (Exhibition E) ha promosso e seguito le orme del governo cinese sullo sviluppo multilaterale (il cosiddetto "one belt one road") ed è diventata promotrice bidirezionale di questo bellissimo scambio nato allo scopo di diffondere l’arte cinese nel mondo. La mostra si terrà fino a venerdì 30 marzo.

L’Istituto Confucio di Roma e il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma presentano presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, la mini rassegna cinematografica Luci dalla Cina. Documentari cinesi indipendenti in biblioteca. Luci dalla Cina (Echrans de Chine) è un festival di documentari cinesi indipendenti nato a Parigi nel 2009 su iniziativa del regista e produttore Michel Noll e giunto alla sua quarta edizione in Italia. I film di giovani registi cinesi indipendenti accompagnano lo spettatore in un itinerario coraggioso, disincantato e appassionato attraverso una Cina inedita, lontana dagli stereotipi e dai luoghi comuni diffusi in Occidente. Primo appuntamento lunedì 26 marzo 2018 alle ore 18 con la proiezione del documentario L'altra metà del cielo (The other half of the sky), di Patrick Soergel (80’, v.o. sottotitolato in italiano). Le trasformazioni di una società ancora in cerca di un’identità viste dalla prospettiva di quattro donne manager: una magnate della ristorazione, una nota businesswoman, una leader nel campo dell’informatica, una ‘regina’ dei talk show femminili. Donne di successo che osservano con chiarezza di visione e senza clichés i cambiamenti in corso, lasciando intravedere un mondo in cui determinazione, lungimiranza e forza di volontà contano più del genere.
Introducono il documentario: Paolo De Troia, Direttore Esecutivo dell'Istituto Confucio di Sapienza Università di Roma; Markus Nikel, coordinatore dell’edizione italiana del Festival Luci dalla Cina; Marina Chiarioni, organizzazione di Luci dalla Cina per ID-Cultura. Secondo appuntamento lunedì 16 aprile alle ore 18 con il documentario I dimenticati della notte (Tricks on the dead), di Jordan Peterson (95’, v.o. sottotitolato in italiano).

On the Road Film Festival Preview 2018 in collaborazione Zomia cinema presenta mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 20.30 presso il Cine Detour, Via Urbana 107, il documentario The first shot, di Yan Cheng e Federico Francioni (Italia 2017, 73'. V.O. cinese con sottotitoli in italiano). Alla proiezione sarà presente il regista Yan Cheng. Tre esistenze distanti e differenti colte nella stessa tensione: la ricerca della propria identità e del senso dello stare in un presente di continua trasformazione. Ognuno di loro nato dopo il 1989, la fine di tutte le rivoluzioni.

L’Istituto Confucio di Roma e il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma presentano presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, la mini rassegna cinematografica Luci dalla Cina. Documentari cinesi indipendenti in biblioteca. Luci dalla Cina (Echrans de Chine) è un festival di documentari cinesi indipendenti nato a Parigi nel 2009 su iniziativa del regista e produttore Michel Noll e giunto alla sua quarta edizione in Italia. Secondo appuntamento lunedì 16 aprile 2018 alle ore 18 con il documentario I dimenticati della notte (Tricks on the dead), di Jordan Peterson (95’, v.o. sottotitolato in italiano).
Introducono il documentario: Paolo De Troia, Direttore Esecutivo dell'Istituto Confucio di Sapienza Università di Roma; Markus Nikel, coordinatore dell’edizione italiana del Festival Luci dalla Cina; Marina Chiarioni, organizzazione di Luci dalla Cina per ID-Cultura.

Pagina 1 di 95