Alice D
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Hokusai Ramen, che prende il nome il nome dal famoso pittore giapponese le cui opere abbelliscono le pareti del locale, è un nuovo ristorante che ha scelto di non servire sushi ma di concentrarsi sui piatti più diffusi e gustosi dello street food giapponese. In carta sono disponibili diverse tipologie di ramen, spiegate in dettaglio: shio, shoyu, miso, curry, yasai (vegetariano) e jigoku, che significa inferno, una variante ascrivibile alla categoria dei tantanmen, ramen dal brodo denso e piccante che si rifanno ai tradizionali dan dan noodles o dan dan mian cinesi. I dessert comprendono dorayaki, mochi ripieni di gelato, taiyaki (cialda dolce e calda ripiena di marmellata di fagioli azuki) e spiedini di dango, gnocchetti di riso cosparsi di salsa di soia caramellata.
Orario: mart-dom 19.30; 22.30. Chiuso: lunedì

via Prenestina, 123
tel. 06 45677150 cell. 391 4079851
www.hokusairamen.it

Waraku è il nuovo bistrot giapponese nato dalle ceneri della vecchia ASD Waraku. Il ristorante prosegue la sua opera di diffusione della cultura gastronomica del Sol Levante, continuando a proporre i classici piatti di Ramen, Gyoza, Okonomiyaki, Takoyaki che lo hanno reso famoso. Il menu include inoltre molte altre proposte, compresi Ramen a base vegetariana e gustosissimi dolci a base di tè verde.
Orario: mart 20-22.30; merc-dom 12.30-14.30/20-22.30. Chiuso: lunedì

Via Prenestina, 321/A
tel. 06 21702358
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.warakuroma.webs.com

Venerdì 19 gennaio 2018 dalle ore 19 presso il Nuovo Cinema Palazzo San lorenzo, Piazza dei Sanniti 9, a 5 anni dall’assassinio di Sakine Cansiz, co-fondatrice del Partito del Lavoratori del Kurdistan, di Fidan Doğan, rappresentante del KNK (Congresso Nazionale del Kurdistan) di Parigi e della componente del movimento giovanile, Leyla Şaylemez, si terrà una serata dedicata a queste tre donne, con cena curda, musica e la presentazione della biografia di Sakine Cansız, Tutta la mia Vita è stata una Lotta, con la rappresentante di UIKI Onlus (modera Simonetta Crisci).

Martedì 16 gennaio 2018 alle ore 21 presso 'Na cosetta, via Ettore Giovenale 54, saranno ospiti, all'interno dell'Esperantofest 2edizione, per la serata due grandi Ong impegnate nella difesa dei diritti umani: Amnesty International racconterà la battaglia sui diritti nei paesi del Mediterraneo, dalla Libia all’Algeria, Intersos dei soccorsi nel mar Mediterraneo e nel deserto del Sahara in aiuto dei migranti. La musica live è affidata alla Med Free Orkestra. Ingresso gratuito.

In occasione dell'anniversario della morte di Amilcar Cabral, l'eroe nazionale capoverdiano, la comunità capoverdiana di Roma ha organizzato due giornate culturali dedicate a questo famoso personaggio storico e politico delle Isole di Capo Verde. Primo incontro sabato 20 gennaio 2018 dalle ore 17 alle ore 22 presso la Fondazione Basso, via della Dogana Vecchia 5,con la presentazione del volume Cartas de Amìlcar Cabral a Maria Helena. A outra face do Homen, di Iva Cabral, Màrcia Souto e Filinto Elìsio. All'iniziativa, organizzata da Tabanka Onlus e Fondazione Basso, interverranno gli autori e a seguire musiche dal vivo Josè Cabral e letture eseguite da Jorge Canifa Alves. Secondo incontro domenica 21 gennaio 2018 dalle ore 16, presso l’Istituto Culturale Francese Saint Louis, Largo Toniolo 20, si terrà la 3a edizione della Borsa di studio Amilcar Cabral, alla presenza del S.E. Manuel Amante da Rosa, Ambasciatore della Repubblica di Capo Verde. Sarà poi presentato il libro All'inferno, di Arménio Vieira (Edizioni dell’Urogallo, 2017). All'interno i programmi completi delle due giornate.

Martedì 9 gennaio 2018 si inaugura, presso gli spazi dell'Acquario Romano, Piazza Manfredo Fanti 47, la 4a edizione della Mostra delle opere dell’Association of Italian Chinese Poets, Calligraphers and Painters, a cura di Wang Yongxu. L’associazione presenta una mostra di 35 artisti cinesi con più di 100 opere di poesia, calligrafia e pittura cinese create dai membri dell’ associazione. L’iniziativa ha lo scopo di proporre in Italia alcuni aspetti di nicchia dell’arte cinese più recente che, pur con tecniche tradizionali e una forte ispirazione classica ci aiutano a riflettere sulla contemporaneità dell'affascinante Paese orientale con la collaborazione dell’associazione culturale Funspace art. La mostra si terrà fino a giovedì 11 gennaio. Ingresso libero.

LA PRIMA LEZIONE CONOSCITIVA E' STATA SPOSTATA A GIOVEDI' 25 GENNAIO!
Giovedì 25 gennaio
2018 alle ore 19, l'associazione Insensinverso, Via Vaiano 7, con il patrocinio dell'associazione Il Mandarino, presenta il nuovo Laboratorio interculturale di teatro. Le lezioni si terranno da gennaio a giugno 2018 (tutti i giovedì dalle 19.00/22.00). Al laboratorio possono partecipare persone di qualsiasi cultura e provenienza, sia professionisti che persone alla prima esperienza. Alla sua 8a edizione, condotto dalla regista e attrice Silvana Mariniello, questa volta il laboratorio si concentrerà su una parodia satirica scritta dallo scrittore e drammaturgo cinese Sha Yexin (沙叶新) negli anni '80 dal titolo: Gesù, Confucio e John Lennon. 耶稣, 孔子, 披头. 士列侬. A fine laboratorio è prevista la messa in scena dello spettacolo.

Giovedì 21 dicembre 2017 alle ore 16.30 presso il Museo "Luigi Pigorini", piazza Guglielmo Marconi 14, che, assieme ad altri 3 importanti musei nazionali fa ora parte del Museo delle civiltà, si inaugurerà Aperti per lavori, un'esposizione temporanea di oltre 650 oggetti, dall’Arabia alla Cina, dalla Turchia all’India, rappresentativi della grande varietà delle raccolte del Museo Giuseppe Tucci. Il Museo d'arte orientale di Roma, infatti, ha chiuso la sede storica di Palazzo Brancaccio per trasferirsi presso il Museo Pigorini ed aprire di nuovo al pubblico alla fine del 2019. Aperti per lavori è una mostra  temporanea destinata a crescere nel tempo: man mano che gli oggetti arriveranno all’Eur sarà arricchita, rendendo il pubblico partecipe di questo work in progress. Madrina dell'evento la nipote di Giuseppe Tucci, Gilda Maria Tucci.

Martedì 28 febbraio 2017 alle ore 17.30, presso la Biblioteca Guglielmo Marconi, via Gerolamo Cardano 135, il Servizio Intercultura, presenta il libro di Ugo Sestieri, Pantalassa (Prospettivaeditrice, 2016). Intervengono: l'autore Ugo Sestieri e Gabriella Sanna, Responsabile del Servizio Intercultura. Letture dell’attrice Silvana Mariniello. A seguire l’Associazione INsensINverso racconta la sua storia attraverso le letture di alcuni studenti dei corsi di italiano e del laboratorio teatrale interculturale: Mohamed Fathy, Bahija Kachnaoui, Ikhtear Uddin, Jorge Canifa Alves.
Per l’occasione sarà inaugurata una mostra fotografica sulle attività dell’associazione. La mostra si potrà visitare fino a sabato 4 marzo.

Sabato 16 dicembre 2017 alle ore 18 presso la biblioteca Goffredo Mameli, Via del Pigneto 22, verrà presentata la graphic novel La sposa yemenita (BeccoGiallo), di Laura Silvia Battaglia e Paola Cannatella. La reporter Laura Silvia Battaglia e l’illustratrice Paola Cannatella ci raccontano lo Yemen, attraverso la vita delle piccole comunità locali, nei piccoli gesti quotidiani che oltrepassano pregiudizi e barriere. Lo Yemen si rileva uno straordinario mondo da scoprire, ricco di cultura, storie e contraddizioni. Conversa con le autrici la scrittrice Igiaba Scego. In collaborazione con Libreria Tuba e Edizioni Becco Giallo.

Pagina 1 di 91