Latifa al-Zayyat

Nata a Damietta nel 1923, ancora bambina assiste alla sanguinosa repressione di una manifestazione e a quel momento risale la sua presa di coscienza politica, all'interno di una famiglia impegnata.
Figura leggendaria negli anni ’40, leader del movimento studentesco, viene arrestata per due volte. Docente universitaria, oltre che scrittrice, muore nel 1996.
La vita di una donna egiziana a suo modo eccezionale, protagonista della vita intellettuale del Cairo negli anni cinquanta e sessanta, rivive in queste memorie sullo sfondo di un paese complesso, colto nel passaggio alla fase postcoloniale.

Additional Info

  • Anno 1996
  • Autore Latifa al-Zayyat