Salman Rushdie

Nasce a Bombay (Mumbai) nel 1947 e all'età di 17 anni si trasferisce in Pakistan con la famiglia.
Inizia gli studi a Bombay che completa in Inghilterra tra Cambridge e Oxford.
Prima di diventare scrittore è stato attore e pubblicitario, raggiunge la notorietà nel 1981 con il suo secondo romanzo, "I figli della mezzanotte".
Questo romanzo è il racconto del lungo viaggio tra India e occidente di tre personaggi: un divo del rock, un musicista e una cantante che rifiutano la condizione sradicata dell'esilio mettendo in gioco la propria vita.

Additional Info

  • Anno 2010
  • Autore Salman Rushdie

In una splendida notte stellata nella città di Kahani, nella terra di Alifbay, succede una cosa terribile: il grande narratore Rashid, padre del piccolo Luka, appena dodicenne, cade inesplicabilmente in un sonno così profondo che niente e nessuno sembrano in grado di risvegliarlo. Per salvarlo dalla funesta eventualità di perdersi per sempre, Luka deve intraprendere un lungo viaggio

Additional Info


Attraversare una frontiera, fare anche un solo passo oltre quella linea immaginaria che segna la fine di un mondo e l'inizio di un altro, significa venire trasformati nel profondo. La frontiera, il limite, il confine risvegliano le nostre coscienze. Sono il luogo in cui non possiamo sfuggire alla verità: ci spogliamo dei panni comodi della nostra esistenza quotidiana che nascondono gli aspetti più brutali della realtà, per osservare le cose come sono. In questa raccolta di saggi e articoli Salman Rushdie attraversa molte frontiere e invita a superare i confini di una ristretta visione del mondo sulla politica, la letteratura e la cultura, a cavallo tra XX e XXI secolo.

Additional Info


L'autore rielabora in tono comico-grottesco le drammatiche vicende delle lotte al potere in Pakistan degli ultimi anni. Le colloca in un'epoca remota e trasforma i protagonisti reali in fantocci orrendamente truccati.

Additional Info

  • Anno 1999
  • Autore Salman Rushdie

Max Ophuls viene assassinato dal suo autista, un musulmano che si fa chiamare Shalimar il clown.
Un delitto politico, apparentemente, visto che Ophuls era a capo dell'antiterrorismo americano. Ma forse c'è dell'altro.
Ophuls è una figura di spicco, uno degli "architetti" del mondo contemporaneo, eroe della resistenza contro i nazisti in Francia, economista di fama, scrittore di successo, membro dei servizi segreti. E per un certo periodo anche ambasciatore americano in India, dove origina la sua rovina, dovuta a un'altra delle sue qualità: quella di amante irresistibile e vorace.

Additional Info


Page 2 of 2