Cucina indo-pakistana. A lume di candela si possono assaporare le specialità Tandoori e Mughalai, tipiche dell’arte culinaria degli imperatori Moghul ricca soprattutto di piatti di carne grigliata. Ottimi i dolci Kheer, budino di riso e latte, e i Ghulab Jaman. Non si può dimenticare infine il profumato riso basmati, preparato nelle sue innumerevoli varianti.
Nel 2015 ha ricevuto il Certificato d'Eccellenza di Trip Advisor.
Orario: tutti i giorni dalle 11.30 alle 15.30 e dalle 19 alle 24

Published in Ristoranti

Il Tempio Kalimandir è esclusivamente dedicato al culto di  Shiva e Kali, è un luogo aperto ai devoti di religione Hindu ed è altresì aperto anche a soggetti professanti altre religioni, a patto che rispettino il luogo di culto; l’Associazione svolge attività di accoglienza e ascolto di chiunque si avvicina al Kalimandir. Il Tempio ospita pellegrini di ogni tipo, ai quali è data piena e libera possibilità di pregare, ristorarsi, e riposare; i devoti ricevono piena accoglienza all’interno della Comunità del Tempio, alla cui costruzione, mantenimento ed espansione ognuno partecipa, a seconda delle proprie possibilità.

Fabindia è stata fondata a New Delhi da John Bissell, un americano innamorato dell’India e delle sue tradizioni. John, un esperto di tessuti, uomo avventuroso, grande conoscitore dell’India, negli anni Sessanta ha deciso di iniziare una piccola produzione tessile basata su di un sistema familiare ed esclusivamente artigianale. Fondamentale è il lavoro di recupero e utilizzo di antiche tecniche di tessitura, tintura e stampa sul tessuto. Fabindia oggi dà lavoro a 100.000 artigiani, sparsi per le varie regioni dell'India.

via di Banco di Santo Spirito, 40
tel. 06 68891230
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
www.fabindia.it

Nel cuore del quartiere Monti, c’è un pezzo di India: il ristorante Il Guru. Con i suoi 75 posti e tredici anni di esperienza offre un’atmosfera decisamente rilassante. All’entrata gli ospiti si intrattengono degustando piccoli antipasti. Musica ambient accompagna la cena su tavole finemente apparecchiate. Bellissimi i lampadari in vetro colorato. La cucina è ricca di piatti del sud dell’India, come il Masala dosa, una crepe salata ripiena di verdure. Specialità sono anche il Tandoori sia di carne che di pesce e la grande varietà di curry. Da bere il lassi e birra indiana. Consigliato su Trip Advisor.
Orario: tutte le sere dalle 19.30 alle 23
chiuso: a pranzo

Published in Ristoranti

Nato nel West Bengal da una famiglia “Baul” cantori mistici rappresentanti di una delle più antiche tradizioni,  patrimonio unico della musica popolare indiana.  Attualmente risiede per una parte dell’anno in India nel centro musicale Sri Khol House e una parte dell’anno in Italia, a Roma. Nel corso degli anni ha perfezionato la tecnica musicale  studiando musica classica e popolare (Tabla, Mridangam, Duggi, Dhol, Madol) e  canto.  In Italia,  Francia,  Portogallo, Svizzera, Austria, Polonia, Venezuela e Messico ha presentato concerti di musica indiana e condotto seminari di strumenti a percussione. Collabora con diversi musicisti e gruppi di musica folk europei anche nella edizione di CD musicali. Da diversi anni partecipa, come coadiutore strumentale nei laboratori di musico terapia condotti nelle scuole, università e nei Centri di Igiene Mentale.

Published in Musicisti e danzatori
A due passi da Piazza S. Maria Maggiore, Il negozio di Khan è una vera delizia per gli occhi. In pochi metri quadrati tutta la grandezza dell’artigianato del sub continente. Afghanistan, Pakistan e India trovano spazio tra gli scaffali. Il Sind e il Rajastan propongono le suberpe stoffe lavorate a mano, tutte arricchite da piccoli specchi. Gli argenti sbalzati, i lapislazzuli incastonati e le collane di ambra rimandano ad un passato fastoso fatto di imperi e maharajah. E ancora mobili antichi intarsiati afgani e pakistani.
Orario: lun-sab dalle 9 alle 20
chiuso: domenica

via Carlo Alberto, 10/ B
tel. 06 44341249 fax 06 44340368
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
A due passi dall’isola Tiberina, l’India House riceve dal 1984 i suoi ospiti. Un centinaio di posti su due livelli. Locale che il suo proprietario ama definire una vera “casa indiana”. Al suo interno si possono gustare, a menu fisso, le ottime specialità della cucina casereccia. Il menu cambia ogni giorno, vi si alternano piatti tipici provenienti dalle diverse regioni del subcontinente. I prezzi contenuti, in rapporto alla qualità del cibo e al servizio, ne fanno un posto molto frequentato anche dal turismo indiano nella capitale.
Orario: mart-dom dalle 19 alle 23
chiuso: a pranzo e il lunedì
(zona Trastevere)

via di S. Cecilia, 8
tel. 06 5818508 fax 06 5815072
Published in Ristoranti
Studiosa e appassionata dell’arte e del cinema popolare indiano, dal 2005, a soli 26 anni, ha già partecipato a due red carpet internazionali (per l’arrivo a Roma dell’attrice Julia Roberts e per l’arrivo del Bollywoodiano eroe Shahruk Khan). Collabora stabilmente con il Comune di Roma.
E' presente ogni anno per Miss India WorldWide come gruppo artistico.Ha inoltre collaborato con ambasciate del subcontinente e associazioni che promuovono la cultura indiana in Italia, Francia, Spagna, Inghilterra, Svizzera.
Published in Musicisti e danzatori
Tre scalini per entrare in una vera rosticceria “stile indiano”. Tavoli di plastica per mangiare fast o portar via. Video di Bollywood e musica indiana fanno da colonna sonora ai pasti veloci dei tanti turisti che sono alla ricerca di nuovi sapori.
L’Indian espone in bella vista le sue piccanti prelibatezze: dalle Samosa di carne alla verdura al Briani,un piatto tipico del subcontinente composto da riso basmati, carne di pollo o di montone e verdure.
Orario:tutti i giorni dalle 11 alle 23, con una pausa dalle 16 alla 17
(zona Esquilino)

via Mamiani, 11
tel. 06 4460792
Published in Ristoranti
Page 6 of 24