Giorgia DM
Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Dopo anni trascorsi senza vedersi né sentirsi, due vecchi amici si ritrovano decisi ad aprire il vaso di Pandora del loro passato in comune. Così, mentre in un bar di Houston bevono un bicchiere dopo l’altro, la mente torna in Bolivia, alla fine del liceo e al tragico marzo di ventun anni prima, fatto di innamoramenti tumultuosi, genitori assenti, sogni e incertezze che in un paio di settimane hanno sconvolto per sempre le loro vite. Li vediamo, ragazzini – tra canzoni urlate a squarciagola, confidenze sussurrate e bevute fuorimisura –, entrare poco a poco in un vortice di eccitazione e violenza che culminerà in una notte impietosa, dalla quale nessuno saprà salvarsi.

Andarsene è un denso, intrigante romanzo che unisce mirabilmente realtà storica e finzione letteraria. Un efficace montaggio di episodi e voci permette di seguire le vicende della famiglia Ertl dagli anni Cinquanta agli anni Settanta. Hans Ertl, cineasta tedesco che sotto la direzione di Leni Riefenstahl aveva glorificato l’estetica nazista, finita la guerra si rifugia in Bolivia con la famiglia, inseguendo il sogno di una spedizione archeologica. La moglie e le tre figlie non usciranno indenni dalle incolmabili assenze di quel padre, eppure Monika, la più grande e audace delle tre, finirà per ereditare il carattere anticonformista di Hans e lanciarsi verso un obiettivo molto più temerario, abbracciando la rivoluzione e finendo col passare alla storia come «la vendicatrice di Che Guevara».

Cefa- Il seme della solidarietà Onlus invita al ciclo di dirette web Voci Dal Campo per far conoscere le proprie attività e parlare dei luoghi dove opera e lavora da molti anni per vincere fame e povertà. Il primo appuntamento è previsto per mercoledì 2 dicembre 2020 alle ore 18.30 ed è dedicato al Guatemala.

Quando Abdullahi parte da Mogadiscio ha 19 anni. Alle spalle si lascia una nazione nel pieno di una guerra civile in cui è difficile capire le forze in campo e vedere una speranza oltre agli attentati e alla distruzione. La sua idea è raggiungere un posto in cui poter studiare e mettere da parte qualche soldo che serva a dare un futuro a lui e ai suoi fratelli. Il viaggio che affronta passa attraverso l’inferno del Sahara, la Libia e un attracco a Lampedusa dove verrà accolto e caricato su un aereo per la destinazione che qualcuno ha pensato per lui: la provincia di Torino. Comincia da qui la nuova vita di Abdullahi, a Settimo Torinese, dove diventa un cittadino attivo dedicandosi al lavoro di mediatore culturale e impegnandosi nelle scuole dove ha incontrato migliaia di studenti per parlare di migrazioni, accoglienza, culture, popoli, diritti. Nel 2016 diventa cittadino italiano.

Martedì 3 dicembre 2020 dalle ore 12 alle 13.30 in diretta sulla pagina facebook degli Gli Stati Generali della Solidarietà e Cooperazione Internazionale nell'ambito della campagna BlackLivesMatter promossa dalla rete FARE (Football Against Racism in Europe) è previsto l'incontro E' tutto in gioco. Modera il presidente del Centro Benny Nato Vincenzo Curatola.

Sabato 5 dicembre 2020, alle ore 11, è previsto il primo appuntamento territoriale online del progetto La Città Mondo, promosso dal Corpo Europeo della Solidarietà, per conoscere più da vicino le comunità straniere residenti a Roma. Nel corso dell'incontro intervengono membri della comunità egiziana a Roma, giornalisti esperti delle questioni relative all'Egitto ed artisti d'origine egiziana.

Mercoledì 2 dicembre 2020, alle ore 18, è prevista la presentazione del libro Lo sguardo avanti di Abdullhai Ahmed in diretta streaming sulle pagine facebook di Unione Nazionale Italiana per i Rifugiati ed Esuli -Unire e add editore. Zakaria Mohammad Ali, giornalista e documentarista di origini somale e Alidad Shiri, editorialista afghano intervistano l'autore.

Martedì 1 dicembre 2020 dalle 14 alle 16 è previsto il Seminario di Formazione online sui Ricongiungimenti familiari per richiedenti asilo in Europa (Dublino III) e le implicazioni di Brexit con Safe Passage e Baobab Experience. Il Webinar cerca di spiegare i criteri di base secondo cui le autorità stabiliscono quale sia lo Stato in Europa competente a esaminare una domanda di asilo, quale categorie di persone hanno accesso alle procedure di Dublino e alcuni casi pratici di ricongiungimenti familiare tra richiedenti asilo soggiornanti in diversi stati europei.

Le conseguenze politiche di un’epoca turbolenta come la nostra sono imprevedibili. Mentre a noi la dittatura sembra appartenere al passato, miliardi di persone in Africa, Asia, Medio Oriente e America Latina vivono sotto un regime autoritario. Come nasce una dittatura? Quali sono le condizioni che ne assicurano la durata nel tempo? Qual è la differenza tra un giovane cresciuto in Cina o in Egitto e un suo coetaneo negli Stati Uniti, in Gran Bretagna o in Italia? E in che modo i dittatori mantengono il potere, anche quando le cose nel loro Paese vanno male?

Sultan Farahangi, famoso cineasta iraniano rifugiato in una fattoria della campagna olandese, si immerge nei ricordi per riannodare i fili della sua avventurosa esistenza e raccontarla in una catena di storie seguendo le orme di Sherazade. Un viaggio nella memoria che come d’incanto ci trasporta nell’antica città di Arak, divisa fra tradizioni secolari e la forzata modernizzazione a stelle e strisce con cui lo scià, nel secondo dopoguerra, importa la gomma da masticare e il seducente mondo del cinema. Figlio di una nobile famiglia di commercianti di zafferano e cresciuto in un castello fiabesco, tra gli spiriti tutelari del nonno, le lotte femministe della cugina Akram jun e l’amicizia del feroce bandito Hushang Braccio Mozzo, Sultan comincia a osservare il mondo fuori con il cannocchiale dell’alta torre dove ama rifugiarsi.

Page 7 of 343