Fino al 21 gennaio 2017 il Palazzo delle Esposizioni, Via Nazionale, 194, ospita la mostra Libri senza parole. Destinazione Lampedusa. Il progetto, promosso da IBBY Italia in collaborazione con IBBY International e i Servizi educativi-Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni di Roma, nasce nel 2012 con l’idea di creare una selezione dei migliori silent book pubblicati in tutto il mondo e costruire una biblioteca per i ragazzi e le ragazze di Lampedusa. La creazione di una biblioteca comunale nell'isola ha una valenza altamente simbolica: Lampedusa rappresenta tutti i luoghi remoti e di frontiera e questo progetto vuole essere un'occasione per portare all'attenzione delle istituzioni e della società civile i bisogni di chi cresce lontano dalla lettura e da quei principi di rispetto e comprensione dell'altro che la lettura è in grado di stimolare.

Published in Mostre

Fino a sabato 30 giugno 2018 presso la Città dell'Altra Economia in largo Dino Frisullo è possibile visitare la Mostra fotografica Exodos - rotte migratorie, storie di persone, arrivi, inclusione: dodici Fotoreporter piemontesi raccontano le rotte migratorie Dal Sud Sudan, Medio oriente, Grecia, Rotta Balbanica, Alpi, Calais.

Published in Mostre

Harraga è il termine con cui, in dialetto marocchino e algerino, si definisce il migrante che viaggia senza documenti, che "brucia le frontiere". Giulio Piscitelli ha seguito le rotte dei migranti che provano a entrare in Europa. Lo ha fatto nel Mediterraneo orientale e in quello occidentale, imbarcandosi in Tunisia per raggiungere le coste italiane, documentando l'enclave spagnola di Metilla, i viaggi verso Lampedusa, i profughi del Corno d'Africa che attraversano il deserto, i siriani, gli iracheni, gli afghani che approdano sulle isole greche nella speranza di raggiungere l'Europa.

Published in Giulio Piscitelli

Radici nel Cemento, Assalti frontali e Takadum Orkestra si uniscono in un concerto benefit a favore dei richiedenti asilo e rifugiati. Un’occasione di scambio e prossimità delle differenze, in cui la musica si veste di mille forme: cena sociale, mostra fotografica, prodotti artigianali handmade, quadri e tessuti afro lavorati dalle mani dei rifugiati. Due tra i gruppi più famosi della scena rap e raggae si uniscono per l'accoglienza dei migranti in una serata ludica e impegnata insieme. Il concerto si terrà venerdì 30 settembre all'Acrobax, in via della Vasca Navale 6.

Published in Musica

Venerdì 26 giugno 2015 dalle ore 21 il Centro Baobab di via Cupa 5 ospiterà un Concerto di solidarietà per i rifugiati del centro. Una grande serata di musica per illuminare via Cupa con la musica di tanti artisti che intendono dare sostegno al Centro Baobab, che da settimane sta affrontando una emergenza umanitaria dando aiuto, assistenza, accoglienza a centinaia di migranti e rifugiati eritrei sgomberati da Ponte Mammolo prima e dalla Stazione Tiburtina poi.

Published in Musica

Mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 21 presso l'Auditorium Parco della musica - Teatro Studio, viale Pietro de Coubertin 30, si terrà una serata musicale dal titolo Il Mediterraneo è donna, con esibizioni di vari cori, letture e testimonianze di donne siriane rifugiate in Italia e ragazze di seconda generazione.

Published in Musica

A Roma la prima tappa italiana  del progetto “Le strade del suono”, sostenuto da Un ponte per…, per favorire accoglienza e integrazione dei migranti attraverso la musica. Sei associazioni impegnate nella musica e nella tutela dei cittadini stranieri tra Italia, Spagna, Belgio, Germania hanno unito le proprie forze per sostenere le potenzialità creative dei musicisti migranti e rifugiati che da poco sono riusciti a raggiungere l’Europa. E’ nato così “The Sound Routes. Notes to get closer”, iniziativa dedicata all’integrazione sociale e professionale di musicisti migranti in Europa, co-finanziato dal Programma Europa Creativa dell’Unione Europea, che dopo una prima tappa a Berlino arriva a Roma con un concerto ospitato presso il Nuovo Cinema Palazzo, piazza dei Sanniti, venerdì 28 aprile 2017 alle 21.

Published in Musica

Se la tortura è la pratica umana più abominevole, la musica e il ballo sono le medicine più formidabili contro ogni violenza e discriminazione.
Con questo spirito è nata, all’interno del progetto Psychè - centro per la cura e la testimonianza contro la tortura - la Medu Music Band, che si esibirà per la prima volta domenica 18 giugno 2017 in via degli Armatori 3. L'evento inizia alle ore 18,30 con alcune testimonianze di operatori e volontari Medu, proseguirà con un apericena alle 19,30 e a seguire il concerto.

Published in Musica

Nato nel 1999, il Mundialido è un progetto di mediazione culturale che, sfruttando il fascino del gioco più bello del mondo, riesce ad avvicinare, a far dialogare e convivere tra loro le diverse comunità di migranti presenti sul territorio romano. La partecipazione a questo ormai prestigioso Torneo di calcio per Stranieri è infatti riservata a squadre composte interamente da stranieri, immigrati, "seconde generazioni", richiedenti asilo, provenienti da paesi di ogni continente.

Published in Sport

Liberi Nantes nasce nel 2007 come l’unica associazione sportiva dilettantistica in Italia, riconosciuta dall’Unhcr, che promuove e garantisce la libertà di accesso allo sport a rifugiati e richiedenti asilo politico, offrendo a donne e uomini in fuga da paesi in guerra e da situazioni umanitarie drammatiche un’occasione unica di evasione, di recupero della dignità umana, di ricostruzione personale e dei rapporti di amicizia e di fiducia nel prossimo, sia esso il proprio compagno di squadra di calcio, o di touch rugby, così come il compagno di cammino lungo un sentiero di montagna.

Published in Sport
Page 29 of 35