Mercoledì 27 febbraio 2019 alle ore 18 presso La Feltrinelli in largo di Torre Argentina, 5/a è prevista la presentazione dell'ultimo libro di Farian Sabahi Il bazar e la moschea con Luca Giansanti.

Published in Eventi

Sabato 23 marzo 2019 presso la Casa dell'Architettura in Piazza Manfredo Fanti 47, si festeggia il Capodanno persiano. Alle 19 saluti del Presidente dell'ordine degli Architetti di Roma e Provincia, spettacolo teatrale del regista iraniano, Ali Shams, concerto di musica tradizionale persiana a cura dell'orchestra Toranj e a finire rinfresco con degustazione di piatti della cucina persiana e italiana.

Published in Eventi

Lunedì 15 aprile 2019 dalle 11 alle 13 presso il Dipartimento - istituto Italiano di studi orientali Lingua e Letteratura persiana presso Laboratorio 3 Complesso Marco Polo in Circonvallazione Tiburtina, 4 si tiene l'incontro L'Iran a quarant'anni dalla rivoluzione del 1979: nuove generazioni e nuovi diseredati. Relatore: prof. Pejman Abdolmohammadi, Università di Trento.

Published in Eventi

Mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 16 si tiene al MACRO Asilo, via Nizza 138, la presentazione del libro di Sharham Khosravi, IO SONO Confine. Alle ore 18 si prosegue con il workshop Atlante dell'inatteso a Roma Est, in cui le realtà artistiche coinvolte nel progetto omonimo discutono con Sharham Khosravi ed il pubblico le esplorazioni realizzate a Roma est durante la Scuola di Urbanesimo Nomade.

Published in Eventi

Venerdì 22 maggio 2020 dalle ore 19 sulla pagina facebook di Libreria Arcadia nell'ambito del Facebook Festival dedicato all'Iran invita all'incontro in diretta con Tehran Mohammad Tolouei. Nato a Rasht nel '79, Tolouei ha studiato cinema e letteratura ed ha pubblicato romanzi e racconti, aggiudicandosi lo Strega iraniano, il Golshiri nel 2011. E' il fondatore di 'Nadastan', la prima rivista iraniana ad occuparsi integralmente di non-fiction.
Le lezioni di papà, il libro tradotto da Giacomo Longhi e pubblicato da Ponte33, si serve di un rapporto padre-figlio per raccontarci una famiglia iraniana.

Published in Eventi
Questo istituto, che dipende dal Ministero iraniano della Cultura e Guida islamica, ed opera in coordinamento con l’ambasciata iraniana, è stato fondato a Roma negli anni settanta con il compito di far conoscere la cultura iraniana e contribuire all’approfondimento dei legami di amicizia fra l’Italia e l’Iran.
In particolare l’istituto è in contatto con gli atenei italiani perché offre informazioni e agevolazioni agli studenti italiani affinché conseguano borse di studio presso le università iraniane e per collaborare a iniziative culturali (mostre, manifestazioni musicali e cinematografiche, pubblicazioni) avviate dal mondo accademico italiano e relative all’Iran.
Fornisce in prestito materiali documentari (libri, videocassette, nastri musicali) ed è a disposizione di ricercatori, studiosi, giornalisti per qualsiasi richiesta di approfondimento.
Questo istituto è a disposizione di enti, organizzazioni, gruppi e individui che desiderino organizzare o seguire in Italia corsi di apprendimento della lingua persiana.

via Pezzè Pascolato, 9
tel. 06 3052207 - 06 3052208 fax 06 3017341
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
http://rome.icro.ir

L’Istituto per l’Oriente Carlo Alfonso Nallino, fondato nel 1921, si propone di divulgare e accrescere la conoscenza della vita culturale, politica ed economica di tutto l'Oriente islamico.
Presso l’Istituto si tengono ogni anno corsi di lingua e cultura persiana, tenuti dalla dottoressa Ferminia Moroni. Le lezioni si svolgono ogni lunedì dalle ore 17 alle ore 19. 

Dagli anni Venti agli anni Cinquanta del secolo scorso l’Iran, paese fortemente tradizionalista e con un impressionante tasso di analfabetismo, conosce un periodo di modernizzazione poco noto a noi occidentali. Il primo motore di questa apertura alla modernità è Reza Khan, diventato scià grazie a un colpo di Stato che limita il potere temporale dei religiosi, istituisce l’istruzione obbligatoria aprendo scuole in maniera capillare, e proibisce l’uso del chador.

Published in Parisa Reza

Lingua e traduzione persiana
docente: prof.ssa Paola Orsatti
lettore: dott. Changiz Davarpenah
Il corso intende fornire agli studenti una buona conoscenza del neopersiano contemporaneo d’Iran (farsi), nelle due varietà letteraria e colloquiale.
I corsi sono affiancati da esercitazioni di lettura, scrittura e conversazione, svolte dal lettore di lingua madre.
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Storia della lingua persiana
Docente: prof.ssa Paola Orsatti
Il corso vuole essere un approfondimento delle conoscenze linguistiche sul neopersiano. Si sofferma, fra l’altre, sulla lingua colloquiale informale d’Iran o tehranese, sulla terminologia scientifico-letteraria o persiano commerciale e, per gli studenti di Laurea specialistica, sul persiano antico.
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

studio 2 (dipartimento Studi Orientali)
via Principe Amedeo 182/b
tel 06 4991 3090
w3.uniroma1.it/studiorientali


Facoltà di Lettere e Filosofia
Lingua e letteratura persiana
docente: prof. Mario Casari
Nell’ambito del corso di laurea in Storia e civiltà dell’Oriente e del Mediterraneo, è stato attivato un corso di lingua persiana sia per la laurea di base, che per la specialistica.

aula docenti Facoltà di Studi Orientali
via Principe Amedeo 182/b
tel 06 49913090
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
http://w3.uniroma1.it/studiorientali

Si svolge tutti gli anni presso la Biblioteca Rispoli il Bibliopersiano (a cura di Parisa Nazari e Abolhassan Hatami dell’Associazione culturale italo-iraniana Alefba), un circolo di appassionati della lingua e della cultura persiana, studenti, studiosi, esperti di Medio Oriente, seconde generazioni, che si riuniscono una volta a settimana per praticare la lingua, osservare la grammatica, visionare video in lingua originale. Il laboratorio è aperto a tutti i livelli, ognuno può partecipare in base alla propria conoscenza della lingua. Prevede inoltre incontri legati alla cultura, come concerti, mostre e letture di poesia.

Page 9 of 30