Romanzo illustrato delle primavere arabe. I pochi anni che ci separano dalle ‘Primavere arabe’ sono stati riempiti dalla perdita delle illusioni: forse perciò sono divenute oggetto di sintesi letterarie di cui questo libro è un esempio. L'opera della palestinese Samia Atout è costituita soprattutto da racconti che si distinguono per il loro carattere sperimentale. Una sperimentalità riscontrabile anche in questo romanzo.

Published in Samia Atout

Alla Casa del Cinema, largo Marcello Mastroianni, l’omaggio al grande scrittore palestinese Edward Said nella serata di venerdì 7 settembre 2018 alle ore 21. Uno spettacolo di suoni, immagini, letture, danze con Jussur Project e le foto di Fatima Abbadi.

Published in Paesi Arabi

Pallidi segni di quiete raccoglie i più bei racconti di Adania Shibli, la giovane scrittrice palestinese. La narratrice conferma nei racconti il suo grande talento, aggredendo la pagina con una secchezza descrittiva che turba e affascina. Calando l’asciutta enunciazione di minuti fatti quotidiani in un’atmosfera oscillante tra stupore e sgomento, Adania Shibli consegna al lettore un mondo drammaticamente incomprensibile. Da Senza rami a Necrologio di un bravo professore del quartiere armeno a Pallidi segni di quiete, che dà il titolo alla raccolta, è un incessante succedersi di finestre che si spalancano su un universo bello e terribile, fissato da occhi inermi e spietati.

Published in Adania Shibli

La protagonista, una ragazzina senza nome, incarna in modo esemplare sia la seconda generazione dell'Intifada che le ultime tendenze della narrativa dei Territori occupati: sulla pagina bianca, prima che il fragore dell'epica bisogna riversare l'arte di sopravvivere.

Published in Adania Shibli

Ambientato a Gaza dagli anni Ottanta ai nostri giorni, il romanzo di Ahmed Madoud racconta l’affannosa ricerca da parte di Omar Ouda del padre Mustafa, scomparso una notte dalla casa di famiglia. Cosa è successo? E’ stato rapito dalle forze di occupazione israeliane o è una vittima delle lotte intestine tra gruppi palestinesi rivali? Oppure partito improvvisamente per motivi familiari? Con la sua ricerca, in cui è sostenuto dal fedele amico Ahmed, Omar attira però l’attenzione delle forze militari israeliane che lo costringono a scegliere tra la sua famiglia e la comunità, e a prendere decisioni che nessun ragazzino dovrebbe mai trovarsi a considerare.

Published in Ahmed Masoud

Domenica 2 marzo 2014 dalle 17.30 presso il circolo sportivo culturale Casa della Pace in Via di Monte Testaccio 22 si terrà la presentazione del libro Perchè amo questo popolo di Silvia Todeschini con approfondimento breve dibattito e interventi. A seguire musica araba e samba.

Published in Libri

Sabato 28 gennaio 2017 dalle ore 18 alle ore 20 presso la Feltrinelli-Galleria Colonna (Galleria Alberto Sordi) ci sarà la presentazione del libro fotografico Graffiti
Obiettivo Palestina di Federico Palmieri. Saranno presenti l’autore Federico Palmieri e il Direttore della Graffiti Gianni Pinnizzotto. Ingresso libero.

Published in Libri

Il Servizio Civile Internazionale, in coordinamento con Associazione per la Pace e Un Ponte Per, propone la partecipazione a 4 settimane di presenza civile di Pace in Palestina, a Jeb Al Theeb, area di Betlemme, dall'11 ottobre al 5 novembre per sostenere il lavoro dei Comitati Popolari in Resistenza, e in particolar modo a supporto della Raccolta delle Olive nel villaggio di Jeb Al Theeb, area di Betlemme. Per partecipare inviare curriculum entro il 12 settembre.

Published in Mondo arabo

La Casa delle Culture, via San Crisogono 45, presenta sabato 14 alle 21,30 e domenica 15 aprile alle 18 lo spettacolo Gaza, liberamente tratto da Restiamo Umani di Vittorio Arrigoni, da Versi di Ibrahim Nasrallah e dalla poesia Gaza di Sami Al Qasim, di e con Cam Lecce e Jörg Grünert, musiche originali composte ed eseguite da Luigi Morleo e Michelangelo del Conte. Produzione Deposito dei Segni in collaborazione con ISM-Italia. Traduzione italiana delle liriche a cura di Wasim Dahmash. Gaza si riferisce all’assedio della popolazione palestinese, tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009, alle terribili giornate di morte e distruzione subite dai gazawi a opera delle forze militari, aeree e di terra, israeliane, con l’operazione Piombo Fuso.

Published in Mondo arabo
Fondazione Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico e Rete romana di solidarietà con il Popolo Palestinese presentano, presso la Sala Zavattini della Centrale Montemartini, via Ostiense 106, un cineforum sulla Palestina. Gli incontri si terranno ogni primo giovedì del mese. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. 
Published in Mondo arabo
Page 7 of 23