Leila D
Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Gruppo di ballo folcloristico messicano, fondato a Roma nel 1977 dalla coreografa messicana Susana Moraleda, molto attiva nella diffusione della cultura messicana all’estero, sia attraverso i suoi spettacoli che come insegnante di ballo.

Sabato 17 e domenica 18 settembre dalle 16 alle 18, presso Villa de Sanctis, in via dei Gordiani 5 si terrà uno stage di danza africana Sabar. Iscrizioni entro sabato 10 settembre.

Lunedì 5 settembre dalle 18  alle 20,30, in via Ostiense 152/b, Cipax e Terre Madri presentano Movimenti sociali e popoli indigeni latinoamericani. Dagli zapatisti del Chiapas alle nuove Costituzioni del 'buen vivir' di Bolivia ed Ecuador. I beni comuni e la difesa della Madre Terra al centro. Durante l’incontro si potrà discutere con l'antropologo Xavier Albò, studioso dei movimenti indigeni latinoamericani; verrà inoltre presentato il libro La guerra dell‘acqua e del petrolio. Bolivia ed Ecuador tra risorse e sfruttamento curato da Gianni Tarquini con interviste e saggi di Xavier Albò, Francesco Martone e altri.

La Messa in lingua spagnola si celebra ogni domenica alle ore 17.00.
Sempre la domenica, dopo la Messa, si organizzano varie attività formative (principalmente circa problematiche correlate al Matrimonio).

Tutto comincia con un vecchio giudice che vive in una dimora cadente di Kalimpong, alle falde dell'Himalaya orientale, col suo misero cuoco senza neppure un nome, e una cagnetta, Brac, che del giudice sembra l'unico amore. Ma questo terzetto in apparenza dimesso diventa, con l'arrivo della nipote del giudice, Sai, l'epicentro di un terremoto narrativo le cui onde si propagano in ogni direzione e raggiungono ogni latitudine: dalla New York degli anni Ottanta, dove il figlio del cuoco lavora in una sfilza di ristoranti mandando al padre notizie sempre più allarmanti sulla sua avventura americana, alla Cambridge d'anteguerra, dove il giudice ha frequentato l'università, all'Unione Sovietica, in cui si è interrotto il sogno astronautico del padre di Sai.

L’Associazione Toscana per un laboratorio  di cultura “... e con il cielo stellato sopra di noi”  invita gli immigrati romeni in Italia e gli immigrati italiani in Brasile a raccontare  esperienze, emozioni, stati d’animo della propria vita nel Paese di adozione, partecipando ad un Concorso di Narrativa e Musica.  I lavori dovranno vertere su uno di questi temi: "Vivere. Insieme ", "La storia della mia famiglia” "Sogno nel cassetto ". Iscrizioni entro il 15 maggio 2011.

Ristorante libanese in zona Casalbertone, dove dal venerdì alla domenica è possibile fumare il narghilè.

Il gruppo Los Guipas y el Colocho Italiano nasce dalla necessità di divulgare sonorità folkloristiche colombiane quali vallenato, cumbia e musica tropical.
Nella loro terra di origine sono parte della quotidianità e sono ballate, cantate e ascoltate sin dalla culla. Pronti a far "viaggiare" gli italiani sulla costa colombiana e far sentire come "a casa" i latinoamericani, propongono brani classici e moderni della colombia passata, presente e futura.

 

Una churrascaria è una steakhouse brasiliana. Churrasco è lo stile di cucina, che si traduce all'incirca dal portoghese 'griglia'. Deve le sue origini agli arrosti dei gauchos del sud del Brasile, tradizionalmente dalla regione del Pampa, secoli fa.
I camerieri vi serviranno al tavolo con spade in cui vengono inseriti vari tipi di carne come: manzo, maiale, filet mignon, agnello, pollo, anatra, prosciutto,  salsicce e altri tipi di carne e pesce.
Più di 10 tipi di carne serviti in un ambiente accogliente e di buon gusto.

Venerdì 17 dicembre a partire dalle ore 18, ci sarà l'inaugurazione delle Officine culturali Insensinverso, in via Vaiano, 7. In programma, oltre alla presentazione delle attività, performance tealtrale Inverso, Diverso, Avverso a cura del Collettivo Act Theatre Project e alle 21,30 la pièce teatrale Condomini suonati a cura di Aniwe, di e con Silvana Mariniello.