Leila D
Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

In scena fino a domenica 31 gennaio, al Teatro Spazio Uno, vicolo dei Panieri, 3 lo spettacolo Madri Migranti. Trapianto di Cuore Globale, per la regia di Anastasia Astolfi. L’evento è organizzato da ZaLab.

Illustrazioni sul tema della diversità. In occasione della piccola fiera dell’editoria indipendente Libri al sole che si terrà a Celle Ligure da venerdì 2 a domenica 4 luglio, è indetta la quarta edizione del Concorso Internazionale di illustrazione Disegni al sole aperto ad illustratori italiani e stranieri. Scade venerdì 30 aprile.

L’istituto per l’Oriente C. A. Nallino, in via Alberto Caroncini 19, organizza una conferenza tenuta da Michelina Di Cesare del Kunsthistorisches Institut in Florenz-Max-Planck-Institut, sul tema Immagini di Muhammad dal Medioevo Occidentale, venerdì 29 gennaio alle ore 17.

Martedi 26 gennaio alle ore 19, presso la Biblioteca Rispoli in piazza Grazioli 4, si terrà il quarto appuntamento con il ciclo di incontri formativi Visti dal Ponte - Incontri di approfondimento su Medioriente e Balcani. L'incontro si focalizzerà sulla questione politica interna palestinese.

L'Associazione Casa italo irachena è costituita da un gruppo di iracheni che vivono in Italia, ingegneri, artisti, scrittori, linguisti e vari intellettuali. Nasce per promuovere la cultura irachena, la sua storia, le opere d’arte, la cucina, la musica, attraverso i cittadini iracheni che vivono in Italia.

Questo museo di recente creazione si propone di presentare la varietà delle esperienze migratorie su scala regionale e locale, offrendo così un’opportunità di riflessione sulla storia, l’attualità ed il futuro dell’essere e del sentirsi italiani.
Lo spazio espositivo propone un percorso che parte dalle Origini dell’emigrazione italiana, prosegue con L’emigrazione di massa (1876-1915), L’emigrazione fra le due guerre (1916-1945), L’emigrazione nel secondo dopoguerra (1946-1976) ed un’ultima parte dedicata agli Italiani nel mondo. Mondo in Italia (dal 1977 ad oggi).

Persepolis non è solo il primo fumetto iraniano ma è anche un romanzo di formazione che testimonia come la gente comune riesce a sopravvivere alla repressione politica e alla guerra.
Una bambina di Teheran ci accompagna dalla propria infanzia all'adolescenza, mentre crolla il regime della Scià, trionfa la rivoluzione islamica, scoppia la guerra con l'Iraq.
Attraverso gli occhi di Marjane, figlia unica di genitori progressisti, e della sua famiglia, prende forma l'accumularsi di tutte quelle vicende che trascinano un paese moderno in un regime fondamentalista.

Un romanzo sotto forma di fumetto, ambientato in Iran negli anni Cinquanta, racconta gli ultimi giorni di un famoso musicista che si lascia morire per dispetto, dopo che la moglie ha rotto il suo prezioso strumento.
Una riflessione sul piacere, un libro sulla scomparsa dello stesso e sulla morte che ne deriva. E dietro l'agonia del musicista si intravede una storia d'amore finita male e, soprattutto, il ritratto di una società scomparsa: quella dell'Iran dei nonni dell'autrice, un paese lacerato tra modernità e tradizione.

Una raccolta di lettere che ci arrivano dal cuore lontano dell'Iran. Il testo è una testimonianza autentica e diretta dove si delinea quella che è la situazione economica, politica, sociale nel Medio Oriente, strettamente legata all'intricato gioco del controllo delle risorse energetiche mondiali.
Il richiamo alle Lettere Persiane di illuministica memoria, non sta solo nel titolo di questo libro di Amir Madami, ma anche nella forma del romanzo epistolare che alla coppia di viaggiatori persiani consentiva di valutare e giudicare con occhio critico la Francia del 1700.

Artemio Cruz è l'uomo della rivoluzione che conquista il potere e, invece di adoperarlo a fini liberatori, lo usa per opprimere e soppraffare; l'idealista che diventa profittatore. Ora è sul letto di morte, tra il lezzo del sudore e l'afrore dei medicinali, i bisbigli della moglie e della figlia, le insistenze del prete, le trame dei suoi seguaci. Ripensa alla sua esistenza tumultuosa, progetta quello che avrebbe potuto essere, soffre la sua agonia. E intorno a lui si affollano i fantasmi delle donne che ha amato, i compagni sacrificati, Villa, Zapata...