L'Istituto Shen Pen Choling di Roma e i suoi responsabili riconoscono Tenzin Ghyatso, il XIV Dalai Lama, quale referente spirituale della tradizione buddhista tibetana. Il Lama residente è il Ven. Gheshe Tenzin Gawa, tibetano e di lignaggio Ghelupa.
Published in Buddhismo tibetano

Il Centro buddhista tibetano Giamzè è un'associazione che nasce nel 2009 a Roma. Il nome è stato scelto direttamente da S.S. il XXIV Dalai Lama che significa amore e compassione. Essa ha come scopo la preservazione e la diffusione della cultura tibetana, l’aiuto concreto ai profughi tibetani, il sostegno al Monastero di Gaden, la promozione della pace, del dialogo e della pacifica convivenza tra i popoli nonostante la diversità di culture e di religioni.
Orari: sempre aperto il sabato

CENTRO BUDDHISTA TIBETANO GIAMZE'
Via renato cacioppoli, 2/a
tel. 06 96883281 cell. 327 2493557 - 339 8494624
www.amorecompassionejamtse.it

Published in Buddhismo tibetano

Il Monastero Tibetano della Gaden Jangtse Federation Europe, nasce per volontà del Monastero di Gaden in India, nel maggio del 2010 , per offrire ai praticanti di dharma, nuovi e anziani, la possibilità di continuare gli insegnamenti della tradizione culturale buddhista tibetana e di S.S.XIV° Dalai Lama. Il Monastero è situato in uno dei posti più belli del Lazio, a Cisterna di Latina, a pochi km di distanza dalle montagne di Cori e dal suggestivo litorale di Latina.

Published in Buddhismo tibetano

Per la prima volta Loten Namling (Tibet) e Xu Li Ping (Cina) insieme per l'ultimo concerto della rassegna Accordi di Pace. Domenica 29 maggio 2016 alle ore 19 al Teatro Sala Uno, piazza di Porta San Giovanni 10.

Published in Cina
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
La Facoltà di Studi Orientali ha la sua sede nel cuore del quartiere "orientale" di Roma, all'Esquilino tra Piazza Vittorio e la Stazione Termini. La creazione della Facoltà di Studi Orientali costituisce una risposta alla diffusa domanda di sapere su "l’Oriente" manifestatasi negli ultimi anni.
A Roma si può studiare la lingua tibetana classica presso il Dipartimento di Studi orientali dell’Università di Roma La Sapienza. Il corso, dedicato principalmente allo studio della lingua letteraria degli autori tibetani, prevede due annualità.

Prof.ssa E. De Rossi Filibeck
dipartimento di Studi Orientali (studio 2)
via Principe Amedeo, 182 b
tel: 06 49913090
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
http://w3.uniroma1.it/studiorientali/
Dharma Tibet è un'associazione culturale nata nel 2002. Sorella gemella dell'Istituto Samantabhadra, Dharma Tibet si prefigge di svolgere un'attività da 'Istituto di Cultura tibetana' per preservare e tramandare nella loro integrità gli originali aspetti della millenaria cultura del Tibet. Fra i tanti corsi che offre l'Istituto, vi è anche un corso di lngua tibetana, tenuto dal Professor Nyima Dondhup, docente dell’università di Napoli.

via di Generosa, 24
tel./ fax 06 6531777 cell. 333 8867237
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
www.samantabhadra.org

Facoltà di Lettere e Filosofia - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Presso la Facoltà di Lettere e Filosofia è attivo il corso base e avanzato in Storia dell'arte tibetana tenuto dalla Prof.ssa Marialaura Di Mattia. Attraverso l'analisi delle fonti più autorevoli e aggiornate si intende introdurre un quadro circostanziato dell’arte tibetana inserita nel suo contesto storico, geografico, ambientale e religioso delineando un itinerario storico ed artistico. Verrà analizzata la storia religiosa del Tibet con particolare riferimento alla diffusione del Buddhismo. Le tematiche storico-artistiche verranno illustrate con l'ausilio di supporti visivi raccolti personalmente sul campo.

Il Museo Nazionale d'Arte Orientale "Giuseppe Tucci" custodisce i reperti degli scavi delle missioni archeologiche italiane in Iran, Pakistan e Afghanistan, oltre che gli oggetti acquistati in Nepal e Tibet da Giuseppe Tucci (uno fra i massimi orientalisti del Novecento) e collezioni di oggetti di vari periodi provenienti dal vicino ed estremo oriente. Nel corso degli anni il patrimonio del museo si è arricchito grazie agli acquisti effettuati dallo stato, a donazioni da parte di privati ed enti, a scambi con vari paesi asiatici. Il museo ospita, inoltre, alcune esposizioni temporanee. Attualmente i settori visitabili del museo sono: Vicino e Medio Oriente Antico, Islam, Tibet e Nepal, India e Gandhara, Estremo-Oriente (Cina e Giappone).

Published in Musei tibetani

Sabato 14 settembre 2013 a partire dalle ore 17 presso il Centro Culturale Gabriella Ferri, Largo Beltramelli, si terrà l'incontro OrientiamoQi: giornata delle discipline orientali per il benessere e l'armonia, con lezioni di qigong aperte a tutti; esibizioni di arti marziali a cura della scuola Lan Shou Men Pai del GM°Li Rongwei e Scuola Combattimento e Salute del M° Guglielmo Di Carlo; alle 19.30 concerto/meditazione con campane tibetane e gong.

Published in Danza e arti marziali

Quest’anno ricorre il decennale di AREF International Onlus e l’evento sarà celebrato nell’Auditorium del MAXXI, via Guido Reni 4/a, venerdì 15 dicembre 2013 dalle ore 11 alle 14. Nel corso dell’evento verrà presentato il libro Figli dell'esilio. 10 anni trascorsi a dare voce al popolo tibetano, a cura di Marilia Bellaterra e Federico Petrozzi (Pacini Editore). Il ricavato dalla vendita del libro è a sostegno delle iniziative a favore degli Esuli Tibetani.

Published in Estremo oriente
Page 2 of 4