Aikido

A prima vista l’aikido si presenta come un elegante metodo di autodifesa personale finalizzato alla neutralizzazione, mediante bloccaggi, leve articolari e proiezioni, di uno o più aggressori disarmati o armati. Sintesi ed evoluzione di antiche tecniche marziali, l’aikido (letteralmente “via dell’energia e dell’armonia”) è il risultato storico di lunghi anni di studio condotti dal suo fondatore, Morihei Ueshiba (1883-1969), nel campo delle principali specializzazioni dell’esperienza marziale giapponese, conosciuta in epoca feudale come bujutsu. Scopo dell’aikido è da un lato la difesa, in cui non si è costretti ad arrecare danno al proprio avversario, dall’altro lo sviluppo armonioso dell’essere umano nella sua unità fisica e mentale.