L'Associazione delle Donne Tibetane (TWA) è stata fondata il 12 marzo 1959 in Tibet, quando mille donne tibetane si riunirono a Lhasa per protestare contro l'occupazione della loro patria da parte della Cina. Pur protestando pacificamente molte di queste donne furono costrette a fuggire dal Tibet e andare a vivere in esilio in India. Nel 1984 la TWA è stata ufficialmente ripristinata e oggi ha più di 10 mila membri e 38 gruppi diffusi in India, Europa, Nepal, Giappone, Stati Uniti e Canada.
Lo scopo principale della TWA è di informare l'opinione publica degli abusi compiuti ai danni delle donne tibetane durante l'occupazione cinese. Inoltre la TWA svolge numerose attività al servizio della comunità tibetana attraverso pubblicazioni religiose e culturali, sostegno pedagogico, assistenza sociale, partecipazione politica. Importantissimo è il progetto di adozione a distanza per profughi tibetani grazie al quale molte famiglie riescono a sopravvivere. Allo stesso modo, la TWA sponsorizza la comunità monastica e raccoglie fondi per la costruzione di ospedali e strutture assistenziali nei campi profughi dell'india.
In Italia l'Associazione Donne Tibetane è attiva da anni.

cell. 338 4620157
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.tibetanwomen.org/
http://www.tibet.com/
Pubblicato in Associazioni tibetane
Associazione per la solidarietà internazionale in Asia.
È un’organizzazione non governativa costituita nel 1988 da un gruppo di docenti universitari, ricercatori, tecnici e operatori sociali con lo scopo di promuovere lo sviluppo sanitario, sociale e culturale delle popolazioni himalayane di origine tibetana.
Asia lavora nella regione autonoma tibetana e nel Tibet orientale alla costruzione di due scuole elementari, di due ospedali di medicina tradizionale cinese e al restauro di alcuni templi e monasteri particolarmente attivi nel mantenimento delle antiche tradizioni culturali e nella preservazione di opere d’arte di grande valore.
Promuove inoltre adozioni a distanza.

via S. Martino della Battaglia, 31
tel. 06 4434034 fax 06 44702620
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.asia-onlus.org
Pubblicato in Associazioni tibetane

Istituto Tevere è un centro di dialogo, fondato a Roma nel 2007 al fine di promuovere il dialogo, gli studi interculturali e interreligiosi, nonchè per creare occasioni d’incontro fra persone con diversi retroterra culturali e religiosi di ogni tipo di convinzione filosofica. L' Istituto Tevere conduce anche ricerche in vari ambiti di rilevante interesse, quali ad esempio diritti umani, democrazia, pluralismo religioso e multiculturalità. Vengono organizzati incontri, chiamati Dialoghi Tiberini, sotto forma di seminari o conferenze che trattano di temi particolari. Presso l’Istituto si tengono anche presentazione di libri. Inoltre collabora con gli Atenei Romani, con le ONG, in modo particolare con Religions for Peace in Italia, nonchè con le Università Europee e internazionali. Agli incontri accademici si aggiungono anche gli eventi musicali, culturali e letterari; tutti eventi finalizzati a promuovere la convivenza pacifica fra le diverse culture e religioni nella società odierna.

Istituto Tevere  – Centro pro Dialogo
Via di Monte Brianzo, 82  
Telefono:  06 45421688
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.istevere.org

Orari di apertura sede:
Dal lunedì al sabato ore 9.00 − 18.00

Pubblicato in Associazioni turche

Immigrazione, intercultura, educazione alla globalità, comunicazione e sensibilizzazione: sono i temi su cui è impegnato il Cies, organizzazione non governativa e associazione senza fini di lucro, nella costruzione di una società multiculturale fondata sulla piena integrazione degli immigrati.
Il Cies lavora direttamente sugli agenti formativi, nella scuola, sulla cultura e gli stereotipi e sulla comunicazione ed è impegnato contemporaneamente sul fronte della cooperazione e dell’immigrazione.

Incontrando nasce come luogo di aggregazione  un punto fermo dove si apprendono,
rielaborano ed esprimono le proprie esperienze in modo che le persone di ogni età, genere ed origine si possano incontrare e reciprocamente scambiare interessi culturali ed insieme fare progetti ed elaborare idee. Il locale, nel centro di Roma, propone varie attività di studio, di apprendimento, di movimento e di relax come corsi di danza orientale, corsi di lingue orientali e occidentali, corsi di italiano per stranieri e corsi per il benessere psicofisico (yoga, bollywood, danza del ventre, fitoterapia).

Obiettivo della comunità è creare un punto di riferimento in Italia che operi per la promozione della cultura araba e dell'integrazione sociale e culturale.
In particolar modo, intende sviluppare iniziative tese a promuovere il dialogo culturale e religioso, promuovere la formazione e l'aggiornamento culturale, promuovere il ruolo della famiglia nella società araba ed italiana facilitando gli incontri e gli scambi culturali fra le donne e fra i giovani e gli studenti della seconda e terza generazione ed il loro inserimento scolastico.

Pubblicato in Centri culturali arabi

Per la Giornata Mondiale del Rifugiato, martedì 20 giugno 2017 l’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR), insieme a Food Sweet Food, organizzano all’interno Eataly Roma Ostiense, piazzale 12 Ottobre 1492, una cena insieme ad Altrove, il ristorante sociale di Roma nato da un progetto del Cies Onlus - Centro Informazione ed Educazione allo Sviluppo – che, tramite MaTeMù, il centro di aggregazione giovanile, ha dato vita ad un percorso gratuito di formazione per diventare aiuto-cuoco, aiuto-pasticcere e operatore di sala-bar. Sarà servita una cena a buffet che comprende cinque piatti "nazionali" - realizzati dai giovani cuochi rifugiati che hanno seguito il corso. A seguire saranno serviti assaggi del menu estivo e della pasticceria di Altrove, preparati e serviti dai ragazzi stessi.

Pubblicato in Eventi

Il Centro Aggregativo Giovanile “MaTeMù” porterà in scena mercoledì 14 e giovedì 15 maggio 2014 alle ore 21 al Teatro Vascello, via Giacinto Carini, 78   , lo spettacolo Nella Tempesta (da William Shakespeare, adattamento e regia Gabriele Linari,  in occasione dell'evento “Black Reality”,  un progetto di Valerio Gatto Bonanni  e Gianluca Riggi.

Pubblicato in Intercultura

In occasione dei 10 anni di attività del Centro interculturale Miguelim delle donne di Torpignattara, venerdì 27 novembre 2015 dalle ore 17,30 in via Policastro 45 (II piano - scala sul retro) ci sarà una giornata di festa in cui verranno presentate le attività del centro e si terranno dimostrazioni di varie arti cinesi e bengalesi. Aperitivo alle 19,30.

Pubblicato in Intercultura

Mercoledì 9 luglio 2014 dalle ore 16 alle 18 nella Sala della Piccola Protomoteca in Campidoglio, si parlerà di Ararat: arte e cultura curda nel cuore dell'ex-Mattatoio di Roma.

Pubblicato in Kurdistan
Pagina 1 di 2