SCUP – Sport e Cultura Popolare, via della Stazione Tuscolana 84,  ospita venerdì 16 febbraio 2018 Non diamo pace alla guerra. 2003-2018: la guerra in Iraq continua. Anche noi: un appuntamento a Roma per tornare a parlare di alternative alla guerra, 15 anni dopo la più grande manifestazione pacifista mondiale contro l’invasione dell’Iraq del 2003. Un evento promosso da Un Ponte Per… con una delegazione di attivisti e attiviste iracheni che in questi anni hanno costruito percorsi di solidarietà e lotta per i diritti umani. In programma una tavola rotonda che vedrà alternarsi gli interventi di movimenti italiani e iracheni che in questi anni hanno continuato ad impegnarsi per la costruzione della pace. L’incontro si chiuderà con una cena sociale organizzata da SCUP, e con un concerto che vedrà la presentazione del CD “The Walking Sound”, nato da una collaborazione tra Un Ponte Per…, Associazione Ya Basta Caminantes e il musicista padovano Luca Chiavinato, che ha realizzato una residenza artistica in Iraq, nei Centri Giovanili creati nel paese da UPP.

Pubblicato in Mondo arabo

Venerdì 30 marzo 2018 dalle ore 21 presso la Casa delle donne Lucha y Siesta in via Lucio Sestio 10 è prevista la proiezione di Donne fuori dal buio: a 15 anni dall'invasione dell'Iraq, un web-documentario racconta la storia di 4 donne irachene e del paese. Donne fuori dal buio è un progetto di giornalismo indipendente co-prodotto da Un Ponte Per..., e realizzato dalla giornalista Sara Manisera e dalla fotografa Arianna Pagani. All'evento intervengono le attiviste di Lucha y Siesta, Sara Manisera (co-autrice del webdoc) e Cecilia Dalla Negra (Un Ponte Per...).

Pubblicato in Mondo arabo

Domenica 15 aprile 2018 alle ore 20.30  in via delle Quattro Fontane, 21/c l'Associazione Culturale Incontrando invita a Baghdad Party con Samira Zenati e Maryem Bent Anis. Una serata con cena tipica irachena e spettacolo Iraqi e folk arabo. Prenotazione obbligatoria.

Pubblicato in Mondo arabo

Venerdì 25 maggio 2018 alle 19.30 in via di Santa Cecilia, 1/a GRIOT, in collaborazione con Un Ponte Per…, ospita la presentazione del libro Il suonatore di nuvole dello scrittore iracheno Ali Bader. Dialogano con l’autore: Alessandro Buontempo, Docente di arabo presso l’Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo di Roma, l’artista irachena Hadeel Aziz e Ilaria Zambelli, di Un Ponte Per…

Pubblicato in Mondo arabo

Giovedì 24 maggio 2018 alle ore 18.30 presso Apollo Undici in via Bixio, 80/a si terrà la proiezione di Donne fuori dal buio: a 15 anni dall'invasione dell'Iraq, un web-documentario racconta la storia di 4 donne irachene. E del paese. E' un progetto di giornalismo indipendente co-prodotto da Un Ponte Per..., e realizzato dalla giornalista Sara Manisera e dalla fotografa Arianna Pagani.

Pubblicato in Mondo arabo

Dawla in arabo significa Stato ed è uno dei modi in cui gli affiliati dello Stato islamico chiamano la propria organizzazione. Gabriele Del Grande è andato a incontrarli in un avventuroso viaggio partito nel Kurdistan iracheno e terminato con il suo arresto in Turchia. Questo libro è il racconto delle loro storie intrecciate alla storia più grande dell’ascesa e della caduta dello Stato islamico.

Pubblicato in Gabriele Del Grande

Giovedì 17 maggio 2018 ore 17.30 il Servizio Intercultura presenta presso la Biblioteca Guglielmo Marconi, via Gerolamo Cardano 135, Kurdistan. Dispacci dal fronte iracheno di Claudio Calia, Beccogiallo, 2017. Il diario del viaggio di Claudio Calia per realizzare dei laboratori di fumetto nei centri giovanili di Un ponte per… in Iraq: un’opera di graphic journalism che racconta la società civile irachena, raccogliendo le voci e lo sguardo di quei giovani che resistono a guerre ed estremismi, sognando un altro Iraq, in un futuro di dialogo e pace. Intervengono, con l'autore, Emiliano Barletta, esperto di graphic journalism, Ghiath Rammo, archeologo curdo siriano, Ettore Acocella, Un ponte per…

Pubblicato in Biblioteche di Roma

Mercoledì 25 novembre 2015 dalle ore 20.30 alle ore 23 presso l'HulaHoop Club in via L.F. De Magistris, 91/93 si terrà la proiezione del film iraqueno I fiori di Kirkuk del regista iraqueno di origini curde Fariborz Kamkari, sulla situazione della popolazione curda in Iraq durante il regime di Saddam Hussein. A commentare la pellicola e a introdurci al paese e al popolo curdo, saranno con noi Amjed e Kawa Razi.

Pubblicato in Cinema

Lunedì 20 giugno 2016 alle ore 19, presso l’Istituto Tevere in Via di Monte Brianzo, 82 si terrà la proiezione del documentario Noi, cristiani perseguitati dell’Iraq, frutto di una ricerca scientifica condotta dalla Prof.ssa Emanuela C. Del Re, Presidente di EPOS, tra agosto 2013 e giugno 2015. Il documentario racconta la storia della comunità cristiana irachena prima e dopo gli effetti dell’attacco subito dall’ISIS nel 2014, offrendo una prospettiva unica sulla questione, coprendo un arco di tempo ampio e diverse circostanze, come la vita nei campi degli sfollati, che permettono di comprendere il grave problema della persecuzione delle minoranze in Medio Oriente.
All’incontro interverrà la prof.ssa Emanuela C. del Re. Il film sarà proiettato nelle lingue originali con sottotitoli in italiano.

Pubblicato in Cinema
Pagina 3 di 3