Gruppo di Ballo Folkloristico
La Kasarinlan si è costituita a Roma grazie alla passione di singoli membri per le danze e la musica del folclore filippino.
La compagnia ha un repertorio di danze delle varie regioni delle Filippine: dai balli delle tribù montane del nord, a quelli musulmani del sud, passando per quelli in cui è evidente l’influenza europea.
In tutte le sue coreografie, comunque, la Kasarinlan mantiene fede al suo impegno di preservare il più possibile l’autenticità dei balli e delle musiche proposte.
Nonostante la sua giovane età la Kasarinlan ha già avuto modo di partecipare a diverse manifestazioni sia a Roma che in altre città italiane.
Molti dei suoi membri hanno partecipato a diversi festival internazionali.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Anni Montes Mara.
P.O. Box 64081
tel. 06 54592280
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in Musica e teatro

Danze Folkloriche Filippine Fondata nel 1981 a Roma, la Kayumanggi ha per scopo principale la conservazione e la diffusione del patrimonio culturale e folcloristico filippino.
Composta da 35 ballerini, musicisti, cantanti e compositori di diverse professioni, il gruppo si è esibito in questi anni in moltissimi festival in Italia, tra cui Sa Ferula, Mandorlo in fiore, Carnevale del Pollino, Festival mondiale del folclore al Castello di Gorizia, Santacruzan di Venezia, Tevere Expò, Incontri dei popoli, Carnevale di Roma, Estate romana, Maratona romana, Notte Bianca.
La Kayumanggi ha rappresentato le Filippine anche nei festival internazionali in Francia, Spagna e in Turchia.

Pubblicato in Musica e teatro

Gruppo teatrale multiculturale fondato nel 2005 composto da circa 40 uomini e donne residenti a Roma che collaborano per valorizzare i loro talenti nelle arti dello spettacolo: canto, danze, musical e opere teatrali. Ha prodotto già diversi spettacoli di successo.

Pubblicato in Musica e teatro
Responsabile: George Magmanlac
p.zza S. Maria Delle Grazie, 28/30
cell. 339 1588555
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in Musica e teatro

Nell’ambito del festival organizzato dal Teatro di Roma Roma Città Mondo - Festa Teatrale dell’Intercultura (17-28 giugno 2018), mercoledì 20 giugno 2018, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma, in collaborazione con il Teatro di Roma, organizza dalle ore 17 l'evento Giornata Mondiale del Rifugiato 2018 - Esperienze di accoglienza e inclusione. Letteratura, musica, teatro, artigianato, moda: le buone pratiche si incontrano sul palco del Teatro India, lungotevere Vittorio Gassman 1, per mostrare un altro modo di fare accoglienza attraverso progetti artistici, laboratoriali e lavorativi. Intervengono il CAS Diaz di Fiuggi, Un ponte per… con performance musicali di Alaa Arsheed e Isaac de Martin, Medu, Gustamundo - In Cammino... Catering migrante, Liberi Nantes e Baobab Experience con una sfilata di abiti africani dello stilista nigeriano Nosa e alle 19.45 concerto di Matemusik, il gruppo musicale di MaTeMù/Cies.
La serata si chiude con lo spettacolo teatrale Kassandra (o del mondo come fine della rappresentazione) di Kevin Rittberger, regia di Alessandra Cutolo, con Patience Sare e le ragazze nigeriane del gruppo Women Crossing, Silvia Gallerano, Simonetta Solder. Conduce Sekou Diabate. Partecipano con banchetti di prodotti artigianali e informativi, diverse associazioni romane e internazionali che si occupano di accoglienza, intercultura e di imprenditoria migrante. Sul posto per tutta la durata dell’iniziativa Baobab Street Food - food truck etnico.

Domenica 4 Marzo al Teatro Valle Occupato, via del Teatro Valle, a più di un un anno dalla morte dei 4 fratellini rom arsi vivi nella loro baracca sulla via Appia a Roma, facciamo memoria di una ininterrotta storia scritta con l’inchiostro del rifiuto e dell’intolleranza, con l’Associazione 21 luglio e Popica Onlus. Dalle 18 nel foyer: musica, thè, biscotti e tanti ospiti. Saliranno sul palco del Teatro Valle Occupato le comunità Rom e Sinte di Roma e con loro: le musiche di Assalti Frontali, Taraf de Gadjo, Jovica Jovic e i Muzikanti di Balval.

Pubblicato in Cultura rom

Dall’11 al 14 luglio si svolgerà all’Accademia di Romania in Piazzale José de San Martin 1 la terza edizione del Festival italo-romeno TeatROmania – emersioni sceniche.
L’edizione 2013 del festival si propone di consolidare la continuità dell’iniziativa nella stagione estiva romana, all’insegna del dialogo interculturale e del pluralismo di linguaggi scenici. La terza edizione comprende sei spettacoli, nell’ambito di quattro sere consecutive. La scommessa è quella di stimolare il dialogo italo-romeno intorno al teatro come luogo privilegiato di indagine, confronto e condivisione: una possibilità di incontro tra compagnie teatrali, artisti e pubblico che consente di approfondire la conoscenza reciproca.

Pubblicato in Europa

L’Accademia di Romania a Villa Borghese ospita da venerdì 26 a domenica 28 giugno 2015 il festival teatROmania_emersioni sceniche, giunto alla quinta edizione. Il festival aspira a favorire il dialogo interculturale, incrementare la collaborazione artistica transnazionale, proporre un pluralismo di linguaggi scenici, offrendo un caleidoscopio della scena teatrale romena, tra realtà indipendenti e la compagnia del Teatro Nazionale di Bucarest. Ingresso libero.

Pubblicato in Europa

Dal 15 al 25 marzo 2018 al Teatro Sala Umberto in Via della Mercede, 50, andrà in scena lo spettacolo La bastarda di Istanbul, tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice turca Elif Shafak. Un'affascinante saga familiare multietnica, popolata da meravigliosi personaggi femminili, da storie brucianti e da segreti indicibili che legano Istanbul all'America e la Turchia all'Armenia.

Pubblicato in Europa

Sabato 14 aprile 2018 alle ore 21.15 presso Il Cantiere in via Gustavo Modena, 92 Aresteatro invita allo spettacolo Hikmet, Il turco in Italia. Vita e poesie, tratto dall'omonimo libro di Joyce Lussu, (L'Asino d'oro edizioni) di e con Francesco Burroni e Margherita Gravagna e musiche dal vivo di Francesco Oliveto.

Pubblicato in Europa
Pagina 3 di 19