Differenza Donna dedica il mese di giugno alla sensibilizzazione sul tema della tratta al fine di sfruttamento sessuale e lavorativo. Dal Centro Prendere il Volo, contro la tratta e lo sfruttamento sessuale e lavorativo, nasce il progetto TrusT – To Reflect Understand and Tell, che da' vita alla rassegna teatrale-musicale Tratte in salvo e ad alla mostra fotografica sul tema I viaggi, le speranze, le donne, tutto nella splendida cornice del cortile della Casa Internazionale Delle Donne, in via della Lungara 19  nelle serate del 9, 16, 25 giugno 2016. Ogni serata porta il nome di una donna che è stata ospitata o accolta dall’Associazione Differenza Donna. Rose. Mei Lu. Tasha. Ogni spettacolo è anticipato da una storia vera, raccolta dalle operatrici dei Centri e degli sportelli di Differenza Donna nel quotidiano lavoro con le donne vittime di tratta, e opportunamente rielaborata per mantenere la necessaria riservatezza della protagonista. La mostra fotografica potrà essere visitata durante tutte le serate, una parte sarà allestita con opere d’arte donate da artiste ed artisti di tutta Italia.

Pubblicato in Eventi

Mercoledì 27 luglio 2016 presso la Casa Internazionale delle Donne in via della Lungara, 19 si terrà l'incontro pubblico con Sanjoy Ganguly, il fondatore di uno dei più grandi movimenti sociali del mondo, il "Jana Sanskriti", che lotta per superare il sistema patriarcale in India usando il teatro dell'oppresso.L'incontro è organizzato da Parteciparte e dalla Cooperativa Sociale Befree contro tratta, violenze e discriminazioni.

Pubblicato in Eventi

Nell'ambito della Festa dei Musei, festa che celebra il patrimonio culturale italiano, la Direzione generale Musei ha incentrato questa seconda edizione sul tema Musei in Contes[x]t: raccontare l’indicibile nei musei. La manifestazione si terrà il 20 e il 21 maggio 2017 e prevede diversi appuntamenti e attività. Domenica 21 maggio presso Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini - Collezioni preistoriche e etnografiche in Piazza Guglielmo Marconi 14, ArteStudio, con SIAE, nell’ambito del progetto TEATRO IN FUGA17, presenta la performance Impression d'Afrique con la regia Riccardo Vannuccini. Tre appuntamenti alle ore 11.30, 12.15, 12.45. In scena otto richiedenti asilo in visita alle sale del Museo, sezione Africa, che accompagnano la visione delle opere in esposizione con storie personali provando a intrecciare in maniera misteriosa, come in un tessuto, l’arte e la vita vissuta.

Pubblicato in Eventi

Sabato 30 settembre 2017 dalle ore 17, presso l'Associazione Ex Lavanderia, Piazza Santa Maria della Pietà 5, si terrà l'evento Più ius meno soli, con Arci Progetto Aida e Campagna Ero straniero, Alle 18.30 andrà in scena lo spettacolo per ragazzi Quando la notte finisce. Fiabe di viaggi e di speranze, liberamente tratto da “L'orizzonte alle spalle” di Anna Masucci di e con Laura Saccani ed Elisa Bongiovanni. A seguire cena sociale e concerto dei Destination West Africa.

Pubblicato in Eventi

Domenica 3 giugno 2018 alle ore 18 all'Ex Lavanderia, pad. 31 del Santa Maria della Pietà, in piazza Santa Maria della Pietà, va in scena Quando la notte finisce. Fiabe di viaggi e di speranze, di e con Laura Saccani e Elisa Bongiovanni. Lo spettacolo è adatto ad adulti e bambini dai 7 anni.

Pubblicato in Eventi

Debutta al Teatro Argentina di Roma il venerdì 4 ottobre 2013 alle 21 e sabato 5 ottobre alle 19, in versione integrale, la pièce teatrale Doppio suicidio d’amore a Sonezaki con pellegrinaggio ai luoghi sacri di Kannon ('Sonezaki shinju tsuketari Kannon meguri') tratta dall’opera del drammaturgo Chikamatsu Monzaemon (1653-1724). L'Istituto di cultura giapponese, via Gramsci 74 organizza inoltre fino al 5 ottobre alcune attività collaterali allo spettacolo.

Pubblicato in Giappone

Mercoledì 12 febbraio 2014 alle ore 21 presso la Sala Petrassi dell'Auditorium Parco della Musica, viale Pietro de Coubertin, nell’ambito di Equilibrio. Festival della nuova danza, si terrà lo spettacolo Asobi adult game di Kaori Ito, con il supporto dell’Istituto Giapponese di Cultura. Il termine giapponese Asobi letteralmente significa “gioco per adulti” e si riferisce alle attività superflue e piacevoli della vita adulta: i giochi rischiosi, i combattimenti, le competizioni, il teatro, la danza, il sesso, tutto ciò che comporta esaltazione, ricerca dell’euforia, abbandono.

Pubblicato in Giappone

Domenica 22 marzo 2015 dalle ore 10 alle ore 17 Doozo art, via Palermo 51, organizza un Workshop di canto e danza del teatro NŌ, secondo la tradizione della scuola Kongō, con la docente Monique Arnaud, Istruttore certificato di Nō – scuola Kongō. Il Nō è una forma di spettacolo frutto di una visione di “teatro totale”, in cui parola, musica e danza dialogano tra loro dando vita a un fiore di straordinario fascino e raffinatezza.

Pubblicato in Giappone

Giovedì 18 giugno 2015 alle ore 18.30 presso l'Istituto Giapponese di Cultura in Roma, Via Antonio Gramsci 74, si terrà la conferenza/dimostrazione Il teatro kyogen lecture-demonstration, a cura della Miyake kyogen-kai (Scuola Izumi), in cui sarà illustrata la storia del teatro kyogen dalle origini al riconoscimento come Patrimonio Immateriale dell’Umanità, con accenni alla struttura del palcoscenico, alle caratteristiche formali tipiche della farsa comica, alla sceneggiatura, alla recitazione gestuale degli attori.

Pubblicato in Giappone

Giovedì 28 giugno 2018 alle ore 18 presso l'Istituto Giapponese di Cultura, via Antonio Gramsci 74 l'Ambasciata del Giappone in Italia/Istituto Giapponese di Cultura in Roma presenta Salone Muromachi – il mondo del teatro Nō. Il teatro Nō, nato in epoca Muromachi (1336-1573): Kazufusa Hōshō, ventesimo sōke, erede legittimo della scuola Hōshōryū, ce ne spiega segreti e innovazioni, illustrando in maniera comprensibile a tutti il valore del teatro Nō nella società contemporanea.

Pubblicato in Giappone
Pagina 5 di 18