Gusht 1991:  Anija Vlora ankorohet ne Bari e ngarkuar me 20.000 shqiptare. Ti ishe midis tyre?
7 agosto 1991 una nave mercantile carica di zucchero parte dal porto di Durazzo. A bordo 20.000 albanesi, alla ricerca di un futuro migliore.
8 agosto 1991 la nave Vlora attracca al porto di Bari: uno tra i più imponenti sbarchi di migranti in Italia.
Oggi il regista italiano Daniele Vicari racconta nel suo nuovo film, La nave dolce, le immagini e i ricordi di quell'incredibile viaggio verso la libertà.
Eri anche tu su quella nave? Vuoi portarci la tua testimonianza? Descrivici la tua Vlora sulla bacheca ufficiale del film http://www.facebook.com/lanavedolce o via mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Raccontaci la tua Vlora, la tua testimonianza potrà essere utilizzata durante gli eventi di promozione del film.

 

Pubblicato in Appelli e campagne

L'associazione Insieme per le Siria Libera organizza una raccolta di coperte, indumenti invernali, scarpe, medicinali (scadenza minima 6 mesi), strumenti medicali da inviare in Siria. Il punto di raccolta, dove ci si può recare a tutte le ore, si trova presso FMA Pubblica Autorimessa in via Domenico Cucchiari 50 (Zona Casalbertone). Inoltre, l'associazione ha dato il via al progetto dei pacchi alimentari da consegnare alle famiglie bisognose in Siria e nei campi profughi: ogni pacco costa 25 euro, ed è sufficente per sfamare una famiglia media per due settimane  Si può contribuire facendo una donazione al conto corrente dell'associazione.

Pubblicato in Appelli e campagne

Appello dell'Associazione Solidarité Nord-Sud
 [...] Riteniamo di dover ribadire l’urgenza che l’Europa tutta prenda atto di quelle che sono le voci del popolo maliano affinché la convivenza pacifica non sia solo una vuota parola e, dunque, faccia tutto quanto in suo potere per sostenere un processo di Pace.
Gli eventi finora ci spingono a riconfermare la necessità che si accompagni il popolo del Mali verso l’accesso al proprio potere decisionale; che l’Africa in genere ed il Mali in particolare non hanno bisogno tanto di “aiuti in moneta” ma di poter accedere liberamente alle proprie risorse e poter scegliere il proprio percorso di sviluppo economico politico sociale e culturale;

Pubblicato in Appelli e campagne

Ulaia ArteSud, che lavora con i profughi palestinesi in Libano, realizza un programma di supporto per alcuni dei molti giovani, spesso orfani, spesso membri di famiglie numerose, che sono costretti ad abbandonare gli studi per aiutare le proprie famiglie con l’esiguo reddito che percepiscono dai pochi lavori, umili e mal retribuiti, che sono loro consentiti; altri raggiungono i nostri paesi con le modalità più disparate, sperando di trovare un lavoro che gli consenta di inviare un sostegno ai propri cari; altri ancora coltivano il sogno di venire nelle nostre Università per acquisire un titolo che possa cambiare un giorno il corso della loro vita. Fai viaggiare la cultura vuole aiutare almeno qualcuno di questi giovani a venire in Italia e a studiare nelle nostre università.

Pubblicato in Appelli e campagne

ZaLab torna a dar voce ai giovani di seconda generazione, italiani di fatto ma non sulla carta, con Essere o non essere italiani, un breve video girato con l'obiettivo principale di riaprire il dibattito sulla cittadinanza in direzione dello Ius Soli, oltre che come strumento di conoscenza e advocacy. Potete vedere il video su questo link http://www.zalab.org/progetti-it/64/#.UmkCMBBgE45
L'iniziativa "insieme per lo ius soli", avviata a maggio 2013 ha avuto un grande successo, costringendo i governanti a dare ascolto alla società civile sul tema della cittadinanza per i figli degli immigrati. In quell'occasione il video Italenas, prodotto da ZaLab e distribuito gratuitamente, ha veicolato le nostre istanze e il dibattito, dando voce direttamente a chi vive sulla sua pelle l'ingiustizia di una normativa iniqua e obsoleta.

Pubblicato in Appelli e campagne

Hermankono: aspettando la felicità è una campagna con il patrocinio del Ministero per l’Integrazione, Comune di Roma, Ambasciata della Costa d’Avorio e promosso da Fondazione IntegrA/Azione, Associazione Volontari Capitano Ultimo, Teatro Due Roma, Chorondè Progetto Educativo ed Esercito della Salvezza. Si chiede un aiuto per donare materiali di supporto alla didattica per sostenere l'istruzione in Costa D'Avorio, nella provincia di Divo, per 350 studenti tra i 5 e i 12 anni. La raccolta verrà effettuata venerdì 29 e sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre 2013.

Pubblicato in Appelli e campagne

Medici Senza Frontiere e l'Istituto Spallanzani di Roma, organizzano una campagna gratuita di prevenzione del Mal de Chagas, una malattia che colpisce soprattutto la popolazione latinoamericana. Il prossimo appuntamento è domenica 22 giugno 2014 dalle 8,30 alle 12,30 davanti all'ospedale, in via Portuense 292.

Pubblicato in Appelli e campagne

Non buttate via la carta che avvolge il vostro uovo di Pasqua! Mettetelo in una busta e spedite o portate di persona la carta a REFUGEE ScART Piazza Caduti della Montagnola 39, Roma 00142. Refugee ScArt – arte migrante è un progetto umanitario della Spiral Foundation Onlus nato con il patrocinio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per Rifugiati (UNHCR) Ufficio Sud Europa, in cooperazione con Centro Astalli, Laboratorio 53 e Programma Integra, a sostegno di rifugiati arrivati in Italia alla ricerca di protezione. In un laboratorio artigianale messo gratuitamente a disposizione da AMA Roma SpA, un gruppo di dodici rifugiati crea teli artistici da cui vengono creati oggetti fatti interamente di materiali di scarto. 

Pubblicato in Appelli e campagne

L'Associazione Interculturale GRIOT, la Consulta femminile per le pari opportunità della regione Lazio e l'Associazione Nigerian Community Rome-Lazio, hanno promosso sabato 21 giugno 2014 la manifestazione Libere di essere - Libere di scegliere #BringBackOurGirls per la pace, per il dialogo e per la liberazione delle giovani stundentesse rapite in Nigeria.
La marcia partirà alle ore 17.30 dal Campidoglio per arrivare in Piazza Farnese.

Pubblicato in Appelli e campagne

Siamo lieti di pubblicare questo appello rivolto al Comune di Roma per la creazione di un Centro Interculturale di Roma Capitale Multietnica, a cui noi di Roma Multietnica e molte altre associazioni romane abbiamo aderito. Per chiunque voglia aderire è sufficiente inviare un e-mail con il proprio nome e cognome al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Lettera aperta al Comune di Roma per un Centro Interculturale di Roma Capitale Multietnica
In questa nostra Città Capitale è ormai necessario ed urgente un Centro dedicato all’incontro tra culture, dove persone di tutte le età, di ogni genere e origine, possano incontrarsi e sperimentare insieme modelli di convivenza basati sulla conoscenza e il rispetto reciproco, su obiettivi comuni, interessi culturali e pratiche condivise: un luogo laico e neutrale ma aperto al dialogo interreligioso, un luogo che rilanci le buone pratiche già presenti nelle periferie ma ancora disperse e poco valorizzate.
Un Centro che sappia far emergere le diverse culture come ricchezza e possibile ulteriore strumento per il rilancio socio-economico di Roma.

Pubblicato in Appelli e campagne
Pagina 1 di 4