Nato da un'esperienza didattica, il coro è diventato una realtà stabile già nel 2002. La caratteristica del gruppo è quella di cantare le migrazioni e i canti popolari regionali e internazionali, passando per i cantautori che hanno scritto canzoni contro la guerra. I temi sono la tolleranza, il dialogo, l'incontro tra culture, il meticciato. Si autodefiniscono “un laboratorio per la creazione di identità multiple”.
La storia: Attilio Di Sanza e Susanna Serpe sono due insegnanti elementari che operano in una realtà in cui la presenza di alunni stranieri e Rom è considerevole. Per volontà del VI Municipio, del Circolo Didattico 126° Iqbal Masih, dei Cemea per il Mezzogiorno, nel 2002 si è deciso di rendere stabile l'esperienza musicale del coro.

Cinque Paesi, tre continenti e cinque lingue diverse, la Med Free Orkestra è un’ensemble multietnica composta da diciassette musicisti provenienti da varie aree del sud del mondo, Senegal, Grecia, Ucraina, Argentina, Iran e Sud Italia e rappresenta oggi una delle esperienze più interessanti e originali nell’ambito musicale italiano e del bacino del mediterraneo. La multietnica e romana Med Free Orkestra pone Roma e l’Italia al centro del Mediterraneo in una contaminazione di suoni e sapori scaturita dall’incontro delle tante culture che compongono la straordinaria esperienza umana e musicale della Med Free Orkestra.

Il gruppo di Danze di Piazza Vittorio nasce dall’idea di un gruppo di amici, uniti dall'interesse comune per la musica e per le danze popolari, di valorizzare il territorio dell'Esquilino. Lo scopo principale è quello di far conoscere e vivere la bellezza e la dignità delle culture di regioni e popoli lontani, partendo dalla riscoperta dei suoni e delle danze tradizionali dei vari luoghi d'origine. Il progetto propone incontri, laboratori, sonate in piazza, collaborazioni con associazioni e realtà cittadine per creare uno spazio condiviso all'insegna del linguaggio universale della musica e della danza. La caratteristica peculiare del gruppo di Danze di Piazza Vittorio è quello di unire alle danze e ai suoni del centro- sud Italia realtà ed esperienze di altre culture.

La Piccola Orchestra di Tor Pignattara è un‘orchestra multietnica formata da ragazzi “italiani” e di “seconda generazione” che suonano strumenti provenienti da ogni parte del mondo e musiche da ogni angolo del pianeta. Il progetto è nato nel 2012, a Tor Pignattara, quartiere romano ad alta densità di immigrazione, come un “esperimento”, musicale e sociale, per provare a dare un suono e una voce alla musica dei “nuovi italiani”, e per capire come poteva essere mettere insieme ragazzi che hanno radici in paesi diversi ma che sono sostanzialmente Italiani.

Venerdì 21 marzo 2014 alle ore 22 presso il Centro Baobab in via Cupa, 5 Flamenco Tango Neapolis sarà protagonista con lo spettacolo Viento - da Napoli a Siviglia... a Buenos Aires in una serata all'insegna della multiculturalità, nella programmazione del Cultural Bridge Festival 2014.

Pubblicato in Eventi

Mercoledì 19 novembre 2014 alle ore 21 nella Sala Teatro Studio Borgna dell'Auditorium Parco della Musica in viale Pietro de Coubertin, si presenterà il Coro Femminile Multietnico Coroincanto Vocifemminilisenzaconfini nello spettacolo Donne, un luogo comune, dedicato alle donne, il mondo delle donne, la difesa dei diritti delle donne, la lotta contro la violenza fisica, psicologica e culturale sulle donne. Di e con Serena Damiani, Marco Tullio Dentale e il Coroincanto diretto da Paula Gallardo.

Pubblicato in Eventi

Venerdi 29 maggio 2015 alle ore 18 sulla terrazza del Macro, in via Nizza 138 la Piccola Orchestra di Tor Pignattara si esibirà in concerto nell'ambito dell'evento organizzato da Save the Children TuttoMondo Contest, un concorso artistico rivolto ai giovani fino a 21 anni. La Piccola Orchestra di Tor Pignattara è un‘orchestra multietnica formata da ragazzi, “immigrati di seconda generazione” e “romani”, tra i 13 e i 17 anni che gravitano intorno al quartiere popolare di Tor Pignattara, un simbolo della Roma che cambia con tanta bellezza e molte contraddizioni.

Pubblicato in Eventi

Sabato 16 aprile 2016 alle ore 21 presso il Teatro Altrevie in via Caffaro 10 dopo l'entusiasmante esperienza newyorkese il duo "da viaggio" Traindeville si esibirà in concerto per presentare il suo repertorio sempre più all'insegna della multiculturalità e del racconto delle metropoli. Il nuovo cd Shadows and Lights contiene infatti brani composti durante i nostri viaggi: canzoni in inglese, italiano, spagnolo vanno ad arricchire il vasto repertorio folk del duo, che va dal gypsy balkan al klezmer.

Pubblicato in Eventi

Sabato 15 aprile 2017 alle ore 21 presso il Teatro Altrevie in via Caffaro, 10 si terrà l'evento Viaggio sonoro a spasso tra i continenti con Lanciaspezzata-Trio di fiati. Il repertorio tocca la musica di vari paesi e propone brani tradizionali provenienti dai Balcani e dal Portogallo passando per il sud America.

Pubblicato in Eventi

Sabato 10 febbraio 2018 dalle ore 16 in piazza San Cosimato si festeggia il Piccolo Carnevale Armonico: maschere, sculture di cartapesta da colorare e giochi di fantasia, e alle 17,30 sfilata delle mascherine accompagnata dalla banda di percussioni degli Akuna Matata. A cura di La Scuola di Pace e Trastevere Attiva.

Pubblicato in Eventi
Pagina 1 di 3