Associazioni e Centri interculturali

L'Associazione Comboniana Servizio Emigranti e Profughi nasce circa 30 anni fa con il nome di Associazione Comboniana Studenti Esteri. Fu fondata da P. Renato Bresciani con l'intento di aiutare gli studenti ad inserirsi e studiare in Italia per poi tornare nei loro paesi d'origine. Col passare del tempo l'ACSE è diventata un punto di riferimento per persone immigrate sole o comunque disagiate ed ha cercato di rispondere alle loro richieste d'aiuto, sempre con un occhio rivolto alla loro dignità ed ai loro diritti/doveri.


Associazione di volontariato che opera per tutelare e risolvere le problematiche dei medici ed operatori sanitari di origine straniera in Italia ed inoltre agevolare l'accesso al Servizio Sanitario Nazionale della popolazione immigrata con difficoltà di comprensione della lingua italiana, tramite delle convenzioni con le ASL. Visite di medicina generale, odontoiatriche e specialistiche vengono effettuate da medici di madrelingua russa, croata, macedone, araba, albanese, rumena, inglese, cinese, portoghese e spagnola. 

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo viale Libia, 5 - Roma

Archivio Memorie Migranti raccoglie un gruppo di autori, ricercatori, registi, operatori sul campo, migranti e non, impegnati nel tentativo di dare vita a un nuovo modo di comunicare, partecipato e interattivo, che lasci traccia dei processi migratori in corso e, allo stesso tempo, permetta linserimento di memorie “altre” nel patrimonio collettivo della memoria nazionale e transnazionale. L’Amm si compone di due aree di lavoro: il gruppo ricerche, che si occupa della produzione e archiviazione di testimonianze scritte e orali, e il gruppo audiovisivi, impegnato nella realizzazione di produzioni documentarie audio e video.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo via San Francesco di Sales, 5 - Roma

L’associazione Asinitas Onlus si occupa di educazione e di intervento sociale, con le finalità di promuovere attività rivolte alla cura, all’educazione-formazione, all’accoglienza e alla testimonianza di persone minori e adulte, italiane e straniere. In particolare promuove percorsi di autonomia volti all’inserimento sociale di soggetti prodotti e/o percepiti dalla società come non-uguali, rafforzando la loro presenza sociale secondo i principi e i metodi dell’ educazione attiva, della cura centrata sulla persona, della narrazione e della raccolta di biografie e testimonianze. 


L’associazione Interculturando Roma nasce dall’esigenza di dare continuità e radicamento sul territorio all’esperienza dei soci romani della “Coop. Interculturando”, da diversi anni attiva a livello nazionale nel campo dell’intercultura e della formazione interculturale. Fin dal 2004, Cinzia Sabbatini, Presidente e socio fondatore di Interculturando Roma, ha portato a Roma la sua lunga esperienza in campo interculturale e ha creato un team affiatato di formatori, mediatori, operatori culturali e operatori della comunicazione per fornire servizi e consulenze nel campo dell’intercultura e della formazione interculturale a enti, associazioni e scuole che operano a contatto con realtà multiculturali.


Alice nel Paese della Marranella è una associazione che promuove la riqualificazione ambientale e culturale della zona di Via della Marranella, uno storico comparto urbano della prima perfieria di Roma, incuneato fra i quartieri di Torpignattara e del Pigneto. L’associazione si occupa, fra le altre cose, della organizzazione della omonima festa annuale che dal 2013 trasforma, per un giorno all’anno, Via della Marranella in una grande galleria all’aperto dedicata alle arti figurative, performative e di strada.


Un gruppo di artisti, cineasti, musicisti e scrittori, ha fondato nel 2002 l’associazione Apollo 11 per salvare lo storico Cinema Apollo di Roma dalla sua trasformazione in sala Bingo.
La sala era a pochi passi da Piazza Vittorio, nel multietnico quartiere dell’ Esquilino e per il suo rilancio fu organizzata una programmazione di film etnici, capace di valorizzare le culture straniere che animavano e animano tuttora il quartiere.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo via Conte Verde, 51 - Roma

L’associazione Romana Pro Juventute Tetto nasce nel 1953 per dedicarsi all’assistenza e all’educazione di minori che vivevano in condizioni di disagio socio economico. Dal 1985 ha attivato un progetto rivolto a minori in affido ai servizi sociali ed è stata aperta la casa famiglia che ospita minori dai 6 ai 15 anni; lavora inoltre con i Rom, attraverso un progetto di prescolarizzazione, rivolto ai bambini e alle loro famiglie.

Creata dall’etnomusicologo colombiano Roland Ricaurte e da Karolina Peric, formatrice esperta in educazione interculturale, Suamox è un’associazione culturale che ha come obiettivo quello di promuovere l’interculturalità, intesa come strumento essenziale per l’arricchimento reciproco e la conoscenza tra i popoli.
Le iniziative dell’associazione sono volte a far conoscere e valorizzare il patrimonio culturale e artistico dei diversi paesi del mondo, contribuendo così sia al mantenimento delle identità culturali, che alla facilitazione del dialogo interculturale.


L’obiettivo generale di Med.eA. è quello di promuovere la tutela dei diritti umani, senza distinzioni socio-culturali, di religione, di origine e di lingua e di favorire l'inserimento e la partecipazione delle migranti e dei migranti alla vita politica, economica e comunitaria della società italiana utilizzando come strumento la mediazione culturale.
Med.eA. pertanto vuole contribuire alla realizzazione di una società interculturale basata sull'armonia e la convivenza attraverso attività di studio, formazione e informazione. All’Associazione aderiscono italiani e stranieri specializzati nella mediazione culturale, svolgendo attività di consulenza nei confronti di soggetti, enti, istituzioni pubbliche e private.


Pagina 1 di 5