Cucina e ristoranti

Altrove, nel cuore del food district di Roma Ostiense è uno spazio per tutti coloro che amano viaggiare tra i sapori. Una porta aperta sulle tradizioni culinarie del Mondo.
Un progetto fortemente voluto, studiato e realizzato: un ristorante che sposa la cucina di qualità, sana, attenta ad intolleranze e scelte di alimentazioni etiche o religiose, con una vocazione mediterranea e una rivisitazione delle ricette tradizionali in chiave interculturale. Capitanati dallo chef Lorenzo Leonetti, lo staff di Altrove è uno staff interculturale composto da chef professionisti e da giovani cuochi e addetti di sala che hanno frequentato i corsi “Matechef” del CIES svolgendo poi tirocini professionali in rinomati ristoranti romani.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo via Girolamo Benzoni, 34 - Roma

Il progetto Gustamundo nasce dall’idea di proporre integrazione sociale attraverso la cucina. In collaborazione con alcune associazioni, Gustamundo organizza cene etniche preparate da uomini e donne migranti, rifugiati e richiedenti asilo che nei loro paesi si occupavano di ristorazione. Ogni settimana Gustamundo propone cene diverse con chef di differenti nazionalità offrendo la possibilità non solo di gustare specialità da tutto il mondo ma allo stesso tempo di incontrare i protagonisti delle cene e conoscere le loro storie. Il ricavato delle cene è devoluto agli ospiti migranti e ai progetti che Gustamundo sostiene.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo Via G. De Vecchi Pieralice, 38 - Roma

Fin dal 2009, Makì - Sapori del mondo è un progetto trasversale alle attività di Laboratorio 53 nato a Roma dall'incontro e la convivenza con migranti, richiedenti asilo e rifugiati. Maquis è il nome francese di un tipo di ristorante diffuso in tutta l'Africa occidentale. Si tratta di luoghi popolari d'incontro, scambio e svago. Generalmente non sono segnalati e non c'è nulla che identifica la loro funzione. È un po' come stare a casa, sono luoghi familiari creati dalle mani esperte di cuochi. Si mangia e si beve mentre si ascoltano i racconti e si sorseggia il karkadè.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo via Valeriano 3F - Roma

Nata da un corso di cucina sui sapori del Sud del mondo, l’associazione intende contribuire allo sviluppo di una società interculturale basata sulla conoscenza reciproca, lo scambio e il confronto tra abitudini, tradizioni e culture di paesi differenti attraverso occasioni di incontro in cui persone di paesi diversi condividono i loro gesti quotidiani: la preparazione di una cena, la lettura di un libro, la visita ai propri luoghi di culto o di shopping, la danza secondo i passi e i ritmi della terra d’origine. Cucimondo promuove e organizza iniziative di sensibilizzazione a temi quali i diritti umani, la solidarietà e lo sviluppo, la lotta allo sfruttamento di risorse e individui, la salvaguardia e la valorizzazione delle diversità.


Hummustown è un progetto gestito da rifugiati siriani che preparano, confezionano e distribuiscono cibo siriano in giro per Roma e dintorni. L'obiettivo principale del progetto è quello di aiutare i rifugiati siriani a ottenere l'indipendenza economica offrendo loro un lavoro dignitoso.


One World Kitchen offre ai migranti e alle loro famiglie l’opportunitá di costruirsi un futuro diffondendo la cultura gastronomica della loro terra. L'obiettivo è che One World Kitchen possa costituire per queste persone uno strumento socio-economico utile non solo a svilupparne il potenziale, ma anche a mantenere il contatto con le loro origini e a preservare la loro dignitá. Menù offerti: Gambia, Eritrea, Etiopia, Sudan, Nigeria, Senegal. One World Kitchen offre servizio di catering per feste ed eventi.