Viaggi, visite e passeggiate

Segnaliamo due luoghi dove i viaggiatori appassionati possono rifugiarsi quando tornano alla routine cittadina, ma dove si possono avventurare anche tutti coloro che amano viaggiare rimanendo comodamente a casa: la Libreria del viaggiatore e L’Angolo dell’avventura.

Nasce nel 2014 come un progetto all’interno di Federtrek per promuovere il dialogo interreligioso e interetnico attraverso il camminare. Strumenti principali per realizzare questo obiettivo sono le escursioni, i trekking urbani e le iniziative di aggregazione. Tra i trekking urbani più interessanti, ci sono quelli che attraversano i luoghi dei diversi culti più o meno conosciuti, dalla Grande Moschea alla Sinagoga, dal Cimitero acattolico di Piramide al piccolo tempio buddhista vicino a piazza Vittorio.


E’ una libreria unica nel suo genere a Roma, ideale per chiunque stia per partire e voglia saperne di più del luogo che va a visitare. Oppure, semplicemente, per i curiosi, o per chi si accontenta di viaggiare col pensiero.
Qui infatti si trovano guide turistiche e cartine geografiche di ogni parte del mondo, ma anche letteratura di viaggio, narrativa straniera, fino ad arrivare alla saggistica e alla filosofia. Gli scaffali sono suddivisi per aree geografiche, ma il consiglio è quello di sbirciare ovunque; l’offerta è vasta e, in molti casi, originale.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo via del Pellegrino, 165 - Roma

La sede dell'Angolo si trova in un antico palazzo del quartiere di Testaccio e comprende una sala per la biblioteca, una per proiezioni e spettacoli e un locale per ospitare mostre, incontrarsi, mangiare insieme. Vi è inoltre, uno spazio dedicato al nuovo Centro di Documentazione La Cultura del Viaggio, che ospita una biblioteca tematica sul viaggio, con la collezione completa delle principali collane di guide turistiche e una raccolta di libri di viaggio ordinati geograficamente. Questa associazione è una miniera di idee per organizzare viaggi, ma anche un luogo da sempre attento alle culture "altre" e ai paesi del Sud del mondo. Quasi ogni sera si organizzano serate a tema su un paese diverso, con proiezioni di diapositive, filmati e racconti di viaggio. Le serate si concludono a volte con cene e spettacoli organizzati da associazioni di immigrati.

Informazioni aggiuntive

  • Indirizzo lungotevere Testaccio, 10 - Roma

ll progetto europeo MygranTour: a European network of migrant driven intercultural routes to understand cultural diversity , co-finanziato dall’Unione Europea e promosso da diversi enti tra cui VIAGGI SOLIDALI, ha l'obiettivo di creare una rete europea di Città Migrande unite da un unico MIGRANTOUR che permetta a cittadini italiani ed europei di vecchia e nuova generazione, turisti, curiosi, studenti di scoprire con le parole dei migranti i tanti piccoli e grandi segreti che spesso nemmeno i residenti “doc” delle diverse città europee coinvolte (Torino, Milano, Firenze, Roma, Genova, Parigi, Marsiglia, Lisbona, Valencia) conoscono.