Stampa questa pagina
Martedì, 07 Gennaio 2020 11:20

Musica migrante. Dall’Africa all’Italia passando per il Mediterraneo In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Domenica 26 gennaio 2020, alle 18, in via di Santa Cecilia, 1/a GRIOT ospita la presentazione del libro Musica migrante. Dall’Africa all’Italia passando per il Mediterraneo di Luca D’Ambrosio, pubblicato da Arcana Edizioni. Partecipa l’autore.

Domenica 26 gennaio 2020, alle 18, in via di Santa Cecilia, 1/a GRIOT ospita la presentazione del libro Musica migrante. Dall’Africa all’Italia passando per il Mediterraneo di Luca D’Ambrosio, pubblicato da Arcana Edizioni. Partecipa l’autore.

Il blogger e critico musicale Luca D’Ambrosio prendendo spunto dalle drammatiche testimonianze dei migranti arrivati in Italia all’inizio del terzo millennio, decide di partire alla scoperta delle musiche di un intero continente: l’Africa. È un viaggio narrativo intrapreso con curiosità, entusiasmo e persino un pizzico di incoscienza che, tuttavia, riesce a mettere in evidenza alcuni aspetti umani, storici, culturali e finanche statistici di un universo musicale estremamente vasto e multiforme. È il background di una nuova generazione costretta ad abbandonare la propria terra, giovani africani che hanno attraversato prima il deserto e poi il Mediterraneo nel rischioso tentativo di trovare un futuro migliore, portandosi dietro un bagaglio di suoni e memorie che viaggiano sempre di più sulla Rete.  Musica migrante è un libro sui generis che racconta e analizza con semplicità e leggerezza la “musica africana”, fra tradizione e nuove contaminazioni, alla luce di una società e di un mercato discografico sempre più globalizzati e digitali.

Griot
via di Santa Cecilia, 1/a

Informazioni aggiuntive

  • data inizio: Domenica, 26 Gennaio 2020
  • data fine: Domenica, 26 Gennaio 2020
  • Indirizzo: via di Santa Cecilia, 1/a - Roma
  • Depubblicazione homepage: Lunedì, 27 Gennaio 2020
Letto 323 volte Ultima modifica il Martedì, 07 Gennaio 2020 11:26
Show Street View
Giorgia DM

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Giorgia DM

Articoli correlati (da tag)