African Heritage è una galleria-showroom aperta al pubblico, dedicata esclusivamente all’ "Africa nera", diventata un punto di ritrovo per nuovi e vecchi appassionati di arte africana e per un pubblico più vasto che sempre più dimostra di apprezzare l'esclusivo “etno-chic” africano.
L'amore e la forte passione per l’Africa porta la proprietaria Gabriella Fonticoli a ricercare direttamente nei moltissimi paesi africani, i più preziosi e caratteristici oggetti e manufatti tradizionali: maschere, statue, tessuti, oggetti d'uso, quadri d'autore, gioielli, complementi di arredo.

Pubblicato in Arte africana
Chiesa ortodossa
Ogni domenica alle ore 9.30 liturgia in lingua ghieze
Messa il giovedì alle 17

"Ss. Gioacchino e Anna ai Monti"
Via Monte Polacco, 5
tel. 06 47455410
Responsabile: Padre Melate Tsehay Ghebre Tinsae Hailu
Pubblicato in Luoghi di culto

Takshif è una associazione culturale che sviluppa l'idea di un progetto di diffusione della cultura, di rispetto dei valori della diversità culturale, l'amore per la cultura musicale ed artistica come un bene sociale, organizzando e promuovendo eventi di spettacolo.
Organizza inoltre, corsi e stages di formazione e seminari, rivolti anche ai bambini a partire di 3 anni.

Per informazioni rivolgersi presso il Centro per le Arti e le Culture africane " Abeng Dzam".
via Filippo Scolari, 37
tel. 06 27801390
cell. 339 5799322 -328 2054441

Dietro questo negozio-galleria, ci sono persone che da lungo tempo ricercano oggetti e testimonianze delle tradizioni etniche dell'Africa subshariana.
Oggi, almeno parte dei tanti oggetti raccolti lungo questi itinerari sono presentati con sobria eleganza. Si possono trovare sculture insolite, come bellissimi “bastoni di comando” dei capi-villaggio, pipe antropomorfe levigate dall’uso, piccoli feticci dallo sguardo inquietante, gioielli etnici e tappeti, steli scolpite dei culti degli antenati e maschere di danza dell’Africa occidentale.

Pubblicato in Arte africana
Cappella "S. Michele"
Divina Liturgia: domenica alle ore 11 e alle ore 18 ; giovedì 17-20
rito copto-alessandrino

Chiesa San Michele
Via San Salvatore in Campo, 42
Riferimento:Rev Andehaimanot Gebremical
cell. 347 3135817
Pubblicato in Luoghi di culto

All'interno del Museo Pigorini troviamo una collezione di livello internazionale e con pezzi unici al mondo:
diecimila esemplari d'arte e di artigianato africano “acquisiti” tra il 1876 e il 1920 e provenienti da regioni e paesi come l'Eritrea, l'Etiopia, il Sudan meridionale, il bacino del fiume Congo, lo Zululand e la regione dello Zambesi.
Gli oggetti più antichi provengono dal Museo Kircheriano, fondato dal gesuita Atanasio Kircher nel XVII secolo.
Di particolare importanza sono alcuni esemplari in avorio di arte afro-portoghese del XVI secolo, provenienti dalla Sierra Leone.

Pubblicato in Arte africana
Riferimento: sig.ra Gisella Lampis
Abit. via Monte del Gallo, 113
tel. 06 39387355 fax 06 39387446
Ogni domenica alle 19, messa in portoghese.
Catechesi e attività socio-pastorali: giovedì e domenica pomeriggio.

Centro "Nossa Senhora do Rosario"
Missionarie del Sacro Cuore
Via Sicilia, 215
tel. 06 421659
Pubblicato in Luoghi di culto
Festad’Africa Festival, fondato nel 2001 e già giunto alla VI edizione, è un evento che si tiene ogni anno nel mese di maggio, promosso e organizzato dal Centro Ricerche Teatrali scenaMadre, un’associazione che promuove lo sviluppo e la diffusione della cultura teatrale contemporanea.
Festad'Africa rappresenta un viaggio dentro e intorno al Teatro africano, attraverso il quale dalla pittura alla danza, passando attraverso la musica e la cucina, si abbracciano diverse espressioni di culture sub-sahariane. Oltre a questo aspetto prettamente artistico e culturale, il Festival dà spazio a incontri e dibattiti che si avvalgono di presenze autorevoli, per approfondire la conoscenza dell' Africa contemporanea.
Esiste un' Africa poco conosciuta e valorizzata rispetto alla sua reale importanza estetica e artistica: l' Africa della cultura e del teatro contemporaneo. Il Festival invita a far luce su una parte del mondo che l'immaginario collettivo associa a volte all' idea di un continente primitivo, senza spingersi a conoscerlo davvero.
Da questo nuovo universo di parole emerge una modernità sconcertante: un' Africa più urbana e un teatro che si interroga sulle contraddizioni del mondo contemporaneo. La nuova drammaturgia sub-sahariana diventa una preziosa occasione per favorire in Italia un ampliamento dei propri confini linguistici e tematici, nella certezza che solo la conoscenza è alla base di una reale integrazione tra culture e popoli.
Festad'Africa offre l'opportunità di conoscere e apprezzare gli aspetti più moderni e i fermenti della cultura africana. Si propone anche come piattaforma permanente e in crescita di relazioni più profonde tra culture per creare i presupposti di un'integrazione con la popolazione africana residente in Italia e moltiplicare gli incontri tra autori, spettatori, intellettuali italiani e stranieri.

Centro Ricerche Teatrali scenaMadre
Ufficio Festival
via D'Ovidio, 96
tel./fax 06 9039048
cell. 347 9345263
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.festadafricafestival.com

“Per fare entrare i feticci nel museo immaginario, l’uomo bianco dovrebbe accettare di riconoscere dentro di sé la sua parte più profonda”.
Questa citazione da Voix du silence di André Malraux apre uno dei biglietti d’invito della galleria d’arte di Chantal Dandrieu, aperta nel 1976 non lontano da piazza della Rotonda in Roma.
Basta dare un’occhiata alla serie d’inviti realizzati negli ultimi anni per avere una visione rapida della varietà e dell’importanza dell’attività di questa galleria, la prima del genere a Roma.

Pubblicato in Arte africana
Oltre all’attività parrocchiale, c’è una grande sala in vicolo della Campanella, 32, dove le comunità degli etiopi e degli eritrei svolgono varie attività sociali e spirituali.
Responsabile: P Mehari Habtai (Cistercense)
c/o Monastero Cistersense
vicolo Modelli, 73
tel. 06 6783098 cell. 328 1732272

"S. Tommaso in Parione"
Missione con cure d'anime
via di Parione, 33
Pubblicato in Luoghi di culto
Pagina 1 di 13