Giovedì 26 e venerdì 27 ottobre 2017 l'Istituto per l’Oriente “C.A. Nallino” (Roma) nell’ambito del Progetto MIUR “Studi e ricerche sulle culture dell’Asia e dell’Africa: tradizione e continuità, rivitalizzazione e divulgazione” promuove due giornate di studio su La kafala e la tutela dei minori in Italia e in Marocco - secondo colloquio italo-marocchino di diritto comparato che si terranno il 26 ottobre alle ore 9,30 presso il Consiglio Nazionale Forense (Via del Governo Vecchio, 3 – Roma) e il 27 ottobre alle ore 9 avranno luogo presso la Corte di Cassazione (Piazza Cavour – Roma).

Pubblicato in Mondo arabo

La Comunità palestinese di Roma e del Lazio organizza giovedì 2 novembre 2017, in occasione del centenario della Dichiarazione Balfour, con cui l'allora Impero britannico offriva al barone Rothschild, rappresentante del sionismo internazionale, la terra di Palestina un sit-in, la proiezione del film Women beyond borders - Ard al Nissà di Jean Chamoun e il convegno: "La dichiarazione di Balfour e l’inizio della tragedia palestinese”.

Pubblicato in Mondo arabo

In occasione del cinquantesimo anniversario della fondazione del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina presenta sabato 2 dicembre 2017 ore 17 in via degli Ausoni 84 Cinquant’anni di resistenza. Incontro con Leila Khaled, l’Unione Democratica Arabo-Palestinese (UDAP) invita a partecipare all’iniziativa politica sulla storia, le prospettive e le sfide del movimento di liberazione nazionale palestinese e delle sue forze progressiste.

Pubblicato in Mondo arabo

Venerdì 23 marzo 2018 dalle ore 21 presso il C.S.O.A. Strike in via Umberto Partini 21 si terrà un evento di Musica Elettronica dalla Palestina a sostegno di NonUnaDiMeno. Strike aprirà i suoi spazi per amplificare attraverso musica e performance il grido di libertà che arriva dalla Palestina, una serata al femminile che vedrà come ospite principale alla consolle la dj e produttrice Sama, la prima dj e produttrice di musica elettronica proveniente da Ramallah, attiva da oltre dieci anni nel panorama musicale e controculturale arabo ed europeo.

Pubblicato in Mondo arabo

Sabato 24 novembre 2018 alle ore 18 la Libreria GRIOT, via di Santa Cecilia 1/A, Roma, presenta il libro Walking the line. Palestina e Israele lungo il confine che non c’è di Gianluca Cecere, Cecilia Dalla Negra e Christian Elia (Milieu edizioni). Insieme a Cecilia Dalla Negra e Christian Elia parteciperà Chiara Comito di Editoriaraba.

Pubblicato in Mondo arabo

Mercoledì 11 dicembre 2019 dalle ore 18.30 alla Libreria GRIOT, via di Santa Cecilia 1/A, ospita la presentazione del Diario di Samira Al-Khalil. Parole dall’assedio, curato da Yassin al-Haj Saleh e pubblicato da MREditori. Insieme a Yassin al-Haj Saleh ci saranno Sami Haddad, docente di lingua araba e, insieme a Giovanna De Luca, traduttore del volume. introduce Fouad Roueiha, giornalista italo-siriano.

Pubblicato in Mondo arabo

L'Istituto per l’Oriente Carlo Alfonso Nallino, via Alberto Caroncini 19, invita venerdì 13 dicembre 2019, alle ore 17, all’incontro con lo scrittore siriano Yassin Al Haj Saleh, vincitore del premio Prince Claus e del premio Tucholsky, che parlerà della Siria e presenterà il libro Diario di Samira al-Khalil. Parole dall'assedio.

Pubblicato in Mondo arabo
Al Museo di Roma in Trastevere, piazza di Sant'Egidio 1, è allestita la mostra Urban survivors. Sopravvivere nelle baraccopoli. La mostra è frutto della collaborazione fra Medici senza frontiere e l’agenzia fotografica NOOR. I fotografi hanno visitato i progetti dell’organizzazione medico-umanitaria in altrettante bidonville. Le fotografie e i video-documentari che hanno realizzato accendono un riflettore sulle fasce di popolazione più povera che emigrano in massa dalle regioni rurali verso le città, nella maggior parte dei casi finendo nelle bidonville che crescono in modo esponenziale. L'ingresso è libero. La mostra multimediale si potrà visitare fino al 17 febbraio.
Pubblicato in Mostre

Fino al 6 gennaio 2019 al Museo delle Mura, via di Porta San Sebastiano 18, è possibile visitare la mostra fotografica, “Io So(g)no. Sguardi dei minori stranieri non accompagnati sulla loro realtà e i loro sogni”. La mostra nasce da un progetto dell’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, in collaborazione con l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (AGIA).

Pubblicato in Mostre

Fino al 7 dicembre 2019 è possibile visitare la mostra I have a dream. La lotta per i diritti civili e politici degli Afroamericani. Dalla segregazione razziale a Martin Luther King, esposta in anteprima per il pubblico di Roma allo Spazio5 di via Crescenzio 99/D a cura di Alessandro Luigi Perna. La mostra racconta la condizione dei neri nelle campagne e nelle città degli Stati Uniti tra la fine della Guerra Civile Americana e gli anni ‘60 del Novecento, soffermandosi in particolare sugli eventi che portarono al Civil Rights Act del 1964 (che pose fine a ogni forma di discriminazione basata sulla razza, il colore della pelle, la religione, il sesso o le origini in ogni aspetto della vita pubblica) e al successivo Voting Rights Act del 1965 (che restaurò la tutela del diritto di voto a tutti i cittadini americani). Rivolta al grande pubblico e alle scuole, l’esposizione si compone di circa 200 immagini (riproduzioni digitali da stampe originali o da negativi, di cui oltre 60 stampate e le altre a monitor) provenienti per la maggior parte dagli Archivi di Stato americani, in particolare Library of Congress e National Archives and Records Administration. Molte delle foto esposte sono state realizzate da alcuni dei più grandi fotoreporter statunitensi dell’epoca.

Pubblicato in Mostre
Pagina 10 di 14