Alice D
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il ristorante Rokko propone piatti della cucina nipponica, sushi bar e menù per celiaci in elegante locale dall'arredo tipico giapponese.
Le proposte culinarie spaziano dal sushi, sukiyaki e tenpura e sono preparati a vista dallo chef.
Orario: lun-sab 12-14.30 e 19-22.30 chiuso: domenica

Passeggiata di Ripetta, 15 (zona Centro Storico)
Prenotazioni per il giorno stesso: tel. 06 3223414
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.ristoranterokko.com

L'aspetto del Bishoku Kobo non è quello tipico del ristorante giapponese, sembra più una trattoria, ma il servizio è buono e si mangia veramente bene ad un prezzo accessibile a tutti, ed è gestito dal giapponese Aiuchi Takehiko, che accoglie i clienti in sala. Il menù non è ricchissimo, anche se è stato ampliato ultimamente, ma si può trovare comunque una buona varietà dei piatti più tipici (soba, ramen, tempura ecc.). E' consigliata la prenotazione.
Una curiosità: all'ingresso si trova la tipica vetrinetta con le riproduzioni in plastica dei piatti in menù, come nei ristoranti in Giappone. Si accettano anche ordinazioni da portare via.
Orario: lun-sab 12.30_15.30; 19-23
chiuso: la domenica

via Ostiense, 110/b (zona Ostiense)
tel. 06 5744190

Nello storico Rione Monti, al centro di Roma, il ristorante Hasekura è uno dei migliori ristoranti giapponesi in città. Ha un arredo semplice ed essenziale, non tipicissimo, e ottima cucina giapponese con vari menu fissi, ma anche alla carta. Troverete sukiaki, tempura, sushi e sashimi (ma non yakitori o altri piatti alla piastra); dal martedì al venerdi l’assortimento di pesce crudo è più vasto.
Orario: lun-sab dalle 12 alle 14.45 e dalle 19 alle 23. Chiuso: lun a pranzo e domenica

via dei Serpenti, 27 (zona Esquilino)
tel. 06 483648

Aperto nel 1974 da Nobuyasu Shoichi, Hamasei è il più tradizionale dei ristoranti giapponesi di Roma e segue la cucina di Tokyo in modo tradizionale. L’arredamento è molto curato e l’ambiente è elegante e sobrio; vi è anche una saletta giapponese (provvista di tatami) adatta anche per incontri privati. Vasta scelta nel menu, con piatti classici giapponese ma anche specialità come il sukiyaki e il shabu shabu, che sono poco diffusi in Italia.
Orario: mart-dom dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 23. Chiuso: lunedì

via della Mercede, 35 (zona Centro)
tel. 06 6792134

Il Giardino del Tè nasce nel 1995 con l'intento di diffondere la conoscenza e la cultura del the che in Oriente ha tradizioni antichissime. Una tradizione che affonda le sue radici in una filosofia di vita denominata tèismo, sulla scia del pensiero Zen.
Nel negozio si respira un ambiente rilassante e distensivo, in cui scegliere in tutta tranquillità, accompagnati da una dolce musica, il the o l'infuso che più soddisfi i propri gusti (vi sono oltre 150 varietà tra tè, tisane zuccheri e caffè).
Orario: lun 16-19.30; mart-ven dalle 10.30 alle 14.30 e dalle 16 alle 19.30; sab dalle 10 alle 13.30 e dalle 16 alle 19.30

via del Boschetto, 107
tel. 06 89535176
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.ilgiardinodelte.it

Il Centro Urasenke-Roma è sorto nel 1969 con lo scopo principale di far conoscere e diffondere la pratica del cha-no-yu o cerimonia del the. Il cha-no-yu è un modo di preparare e prendere il the. Urasenke è il nome di una delle più importanti scuole di cerimonia del the in Giappone. I corsi, che si tengono giornalmente presso la sede del centro, sono di tanto in tanto integrati da conferenze, proiezioni di film e diapositive. Un giorno a settimana si pratica anche meditazione zen rinzai, fondamento della cultura giapponese; una volta l’anno un maestro (roshi) viene dal Giappone per condurre ritiri di meditazione di alcuni giorni (sesshin).
Come ulteriore approfondimento, s’insegna ikebana sempre una volta a settimana.Ogni mese il centro consente l’ingresso anche ai non iscritti per permettere loro di gustare l’esperienza del cha-no-yu.

via Giovanni Nicotera, 29
tel. 06 3207361
www.urasenke.org

La biblioteca dell'Istituto Giapponese di Cultura raccoglie circa 32 mila volumi, più di 100 riviste, microfilm e CD di musica tradizionale e moderna giapponese. E' considerata la biblioteca sul Giappone più fornita e completa d'Italia.
Orario biblioteca: lun-ven 9-12.30/13.30-17; mart fino alle ore 19; sab 9.30-13

via Antonio Gramsci, 74
tel. 06 3224707 fax 06 20368031
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.jfroma.it

Sushi fra i libri. Doozo art books & sushi è un perfetto simposio fra gastronomia, cultura e arte. In vendita e per consultazione bei libri d'arte e fotografia e ai tavoli, menu giapponese con combinazioni di sushi, sahimi, tempura e da bere the verde "Maccya" importato direttamente dal Giappone. Le specialità proposte dal ventisettenne chef Kazuhiko Endo caratterizzano l'offerta del locale.
Orario: mart-sab 11-22; dom 19-22; lunedi chiuso.

via Palermo, 51/53
tel. 06 4815655 fax 06 48989441
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.doozo.it

Biblioteca Dipartimento Studi Orientali
La Facoltà di Studi orientali di Sapienza - Università di Roma possiede una biblioteca che, per l’alta specializzazione, è tra le principali biblioteche orientalistiche d’Italia. Le monografie sono 100.000, i periodici estinti 130, i periodici attivi 560. L’accesso alla sala di lettura è riservato ai docenti, agli studenti della facoltà di Lettere e Filosofia, ai dottorandi e ai borsisti della Facoltà.

ISO - Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali
Circonvallazione Tiburtina, 4 (San Lorenzo)
https://web.uniroma1.it/bibiso/

Fondo giapponese
I primi libri giapponesi sono pervenuti alla Biblioteca Nazionale Centrale Vittorio Emanuele II grazie all'acquisizione della biblioteca di Carlo Valenziani, professore di Lingue e Letterature dell'Estremo Oriente presso l'Università di Roma, il quale, donò i suoi libri. L'ultima importante acquisizione avvenne alla fine degli anni 50 con l'acquisto della biblioteca di Guido Perris, funzionario dell'Istituto Internazionale di Agricoltura.
Il nucleo più consistente della raccolta risale al periodo Meiji (1868-1912), e offre strumenti e fonti non solo per lo studio di quello specifico momento storico, ma più in generale, strumenti e fonti per la studio della civiltà classica giapponese. I manoscritti sono stati collocati tra i manoscritti orientali.
La collezione (4000 volumi a stampa per circa 1800 titoli) è consultabile grazie ad un catalogo per titoli a volume, anch'esso disponibile presso il settore delle Collezioni orientali.

Resp. Dott.ssa Valentina Longo
tel. 06 4989295 fax 06 4457635
viale Castro Pretorio, 105
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.bncrm.librari.beniculturali.it/index.htm

Pagina 102 di 105