Alice D
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 17 presso Spazio Monti, via della Madonna dei Monti 27, si terrà l'inaugurazione di Invitational. Mostra collettiva di giovani artisti cinesi.  L'evento sarà realizzato dall'Associazione ASIART per la cultura e l'arte sino-italiana, con lo scopo di promuovere scambi culturali e artistici sino-italiani e realizzare attività pratiche multidimensionali globali e cultura multinazionale all'estero. Scambi d'arte per aumentare la frequenza degli artisti cinesi nel mondo. Come parte ufficiale organizzativa, l’associazione Luming Culture (Exhibition E) ha promosso e seguito le orme del governo cinese sullo sviluppo multilaterale (il cosiddetto "one belt one road") ed è diventata promotrice bidirezionale di questo bellissimo scambio nato allo scopo di diffondere l’arte cinese nel mondo. La mostra si terrà fino a venerdì 30 marzo.

L’Istituto Confucio di Roma e il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma presentano presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, la mini rassegna cinematografica Luci dalla Cina. Documentari cinesi indipendenti in biblioteca. Luci dalla Cina (Echrans de Chine) è un festival di documentari cinesi indipendenti nato a Parigi nel 2009 su iniziativa del regista e produttore Michel Noll e giunto alla sua quarta edizione in Italia. I film di giovani registi cinesi indipendenti accompagnano lo spettatore in un itinerario coraggioso, disincantato e appassionato attraverso una Cina inedita, lontana dagli stereotipi e dai luoghi comuni diffusi in Occidente. Primo appuntamento lunedì 26 marzo 2018 alle ore 18 con la proiezione del documentario L'altra metà del cielo (The other half of the sky), di Patrick Soergel (80’, v.o. sottotitolato in italiano). Le trasformazioni di una società ancora in cerca di un’identità viste dalla prospettiva di quattro donne manager: una magnate della ristorazione, una nota businesswoman, una leader nel campo dell’informatica, una ‘regina’ dei talk show femminili. Donne di successo che osservano con chiarezza di visione e senza clichés i cambiamenti in corso, lasciando intravedere un mondo in cui determinazione, lungimiranza e forza di volontà contano più del genere.
Introducono il documentario: Paolo De Troia, Direttore Esecutivo dell'Istituto Confucio di Sapienza Università di Roma; Markus Nikel, coordinatore dell’edizione italiana del Festival Luci dalla Cina; Marina Chiarioni, organizzazione di Luci dalla Cina per ID-Cultura. Secondo appuntamento lunedì 16 aprile alle ore 18 con il documentario I dimenticati della notte (Tricks on the dead), di Jordan Peterson (95’, v.o. sottotitolato in italiano).

On the Road Film Festival Preview 2018 in collaborazione Zomia cinema presenta mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 20.30 presso il Cine Detour, Via Urbana 107, il documentario The first shot, di Yan Cheng e Federico Francioni (Italia 2017, 73'. V.O. cinese con sottotitoli in italiano). Alla proiezione sarà presente il regista Yan Cheng. Tre esistenze distanti e differenti colte nella stessa tensione: la ricerca della propria identità e del senso dello stare in un presente di continua trasformazione. Ognuno di loro nato dopo il 1989, la fine di tutte le rivoluzioni.

L’Istituto Confucio di Roma e il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma presentano presso la biblioteca Nelson Mandela, via La Spezia 21, la mini rassegna cinematografica Luci dalla Cina. Documentari cinesi indipendenti in biblioteca. Luci dalla Cina (Echrans de Chine) è un festival di documentari cinesi indipendenti nato a Parigi nel 2009 su iniziativa del regista e produttore Michel Noll e giunto alla sua quarta edizione in Italia. Secondo appuntamento lunedì 16 aprile 2018 alle ore 18 con il documentario I dimenticati della notte (Tricks on the dead), di Jordan Peterson (95’, v.o. sottotitolato in italiano).
Introducono il documentario: Paolo De Troia, Direttore Esecutivo dell'Istituto Confucio di Sapienza Università di Roma; Markus Nikel, coordinatore dell’edizione italiana del Festival Luci dalla Cina; Marina Chiarioni, organizzazione di Luci dalla Cina per ID-Cultura.

Sabato 10 marzo 2018 alle ore 18, presso gli spazi della Gelateria Splash, Via Eurialo 102, all'interno di Alle Falde di Splash, un appuntamento dedicato alle esperienze e ai racconti di comuni viaggiatori, si parla della punta più orientale dell’Africa sub-sahariana, Eritrea e Gibbuti, ex colonie italiane nel Corno d’Africa, attraverso le parole di Francesco Paolo Gianzi, Gemma Vecchio e Samy Chierichini, in ordine presidente e fotografo di Casa Africa.

Giovedì 8 marzo 2018, alle ore 16, presso la Biblioteca Centrale Guglielmo Marconi del CNR, Piazzale Aldo Moro 7, parte il primo di un ciclo di seminari sui temi dell’accoglienza e dell’integrazione, Accoglienza e integrazione. La parola ai migranti, affrontati principalmente dalla prospettiva dei migranti. In dialogo con i ricercatori CNR, i migranti protagonisti degli incontri presenteranno esperienze, attività, idee per costruire una società multiculturale e inclusiva. I seminari sono dedicati alla vita, alle idee e alle attività dei migranti residenti a Roma, con una particolare attenzione agli aspetti relativi all’inclusione sociale e alla cultura. Il Consigliere Aifcom Haregewoin Mekonnen Damtew dialoga con Maria Eugenia Cadeddu.

Mercoledì 7 marzo 2018, alle ore 19.30, presso La Città dell'Utopia, via Valeriano 3F, si tiene l'incontro Welì Welì: racconti di migrazioni e volontariato internazionale. Il programma, risalente a più di dieci anni fa e volto all'inclusione sociale di giovani afferenti a gruppi vulnerabili e marginalizzati, negli anni ha ampliato il suo raggio d'azione fino al coinvolgimento di persone migranti in progetti di volontariato internazionale. Attraverso un percorso esperienziale fatto di racconti, fotografie e musica, le persone coinvolte tra il 2016 e 2017 racconteranno e si racconteranno, con l'obiettivo di stimolare interesse, promuovere nuove sinergie e creare senso di comunità in un periodo dove prevalgono spinte discriminatorie ed escludenti.

Una volta al mese a MaTeMù si organizza Non trovo le parole!, un tandem linguistico gratuito, con tavoli di conversazione in tantissime lingue, aperto a tutte le età. Comprende una merenda o un aperitivo a seconda dell'ora in cui si arriva. Rivolto a studenti e studentesse, appassionati, curiosi e chiacchieroni, a chi conosce Matemù e a chi ancora no, a chi vuole sperimentarsi in conversazioni in: italiano, inglese, francese, spagnolo, arabo, cinese, curdo. E' un modo tra mille di conoscersi, imparare dalle competenze reciproche. Prossimo itandem mercoledì 9 maggio 2018 alle ore 17.

Da venerdì 9 a domenica 11 marzo 2018, presso il Teatro Portaportese, via Portuense 102, la compagnia La Nuova Comune porta in scena lo spettacolo O'Scià. Tante vite si incrociano e altre si sfiorano. C’è chi parte, chi arriva, chi nasce e chi muore in una trama di eventi e circostanze apparentemente diverse ma simili nel profondo della comune condizione umana. Due donne diverse per storia, condizioni e origini, ma speculari, conosceranno la paura del viaggio e la speranza dell’arrivo: una lascerà la propria terra, l’altra vi farà ritorno. L’approdo è lo stesso: un’isola nel cuore del Mediterraneo. Lampedusa. Luogo di confine, ma anche di frontiera.

Nell’ambito della collaborazione con AMM - Archivio delle memorie migranti, venerdì 2 marzo 2018 alle ore 17 presso la Casa Della Memoria, Via S. Francesco di Sales 5, il Circolo Gianni Bosio presenta il libro Il corpo degli altri. Migrazioni, memorie, identità, di Monica Massari (Orthotes, 2017). Monica Massari ne discute con Renate Siebert, sociologa, e Gianluca Gatta, antropologo. Coordina Alessandro Triulzi, storico, presidente dell’Archivio delle memorie migranti. Attraverso narrazioni autobiografiche, racconti di vita e testimonianze raccolte nel corso di ricerche sulle migrazioni, l’Autrice propone una riflessione che si interroga sui processi di costruzione dell’alterità nella società contemporanea.

Pagina 9 di 102