Mai tardi – Associazione amici di Nuto e Fondazione Nuto Revelli, indicono il bando Scrivere altrove, concorso nazionale per opere scritte e/o grafiche riguardanti tre temi: nuova cittadinanza, immigrati detenuti e l'esperienza dell'emigrazione italiana. Le opere dovranno pervenire all’organizzazione del concorso entro il 30 aprile 2016.

Pubblicato in Concorsi

Il  concorso “Cento storie: storie di donne migranti rimaste sconosciute” è aperto a tutte le donne migranti della Regione Lazio nate prima del 2000 e a tutti gli studenti del quarto e quinto anno delle scuole secondarie di secondo grado di Viterbo e Provincia ed è articolato in 3 sezioni: 1) Dedicata alla parola (racconto o poesia) riservata alle donne migranti 2) Dedicata alla parola (racconto o poesia) riservata agli studenti 3) Dedicata all’immagine riservata agli studenti. Il candidato deve raccontare o rappresentare la storia reale o verosimile di una donna migrante rimasta sconosciuta, morta o sopravvissuta a violenze e soprusi nella ricerca di una vita migliore. Il plico contenente il materiale deve pervenire improrogabilmente entro le ore 11 del 27 aprile 2017.

Pubblicato in Concorsi

La Fondazione “Caritas di Roma” bandisce un concorso finalizzato alla raccolta delle storie di persone migranti che vivono nella Capitale. L’obiettivo del progetto è quello di creare un’occasione d’incontro fra persone di differenti culture per ridurre la distanza e la diffidenza reciproca. La città di Roma, luogo in cui convivono persone provenienti da diversi paesi, con diverse usanze e diverse religioni, esprime, sin dalle sue origini, una dimensione interculturale, in cui può manifestarsi la difficoltà dell’incontro o addirittura il rifiuto. Un concorso di scrittura e video per la raccolta delle storie di migranti nella città di Roma. al bando possono partecipare entro il 20 gennaio 2020. Può partecipare chiunque dai 6 anni in su (il bando divide i concorrenti in cinque fasce d’età) e la partecipazione è completamente gratuita. I contributi vanno presentati. 

Pubblicato in Concorsi

Il Dipartimento Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe) dell’Università degli Studi Roma Tre, in collaborazione con l’AAMOD (Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico), mette a bando un Premio in forma di contributo finalizzato alla realizzazione di un film sul tema Immaginari della migrazione globale. Il Premio intende sostenere la produzione di un film diretto da un/una regista di background migrante, con l'obiettivo di incentivare le voci di background migrante ad esprimere la propria sensibilità e visione su un tema così attuale sul quale purtroppo raramente vengono coinvolti come autori della narrazione i soggetti direttamente coinvolti. Scadenza sabato 14 novembre 2020.

Pubblicato in Concorsi

Martedì 30 giugno 2015 alle 21.30 presso il Teatro Dei Conciatori, via dei Conciatori 5, all'interno della rassegna CON.TE. andrà in scena lo spettacolo teatrale Oltremare. Un progetto fortemente voluto Saša Vuličević, con Caterina Casini e Alessandro Marmorini. Saranno i concetti di appartenenza, libertà e futuro ad essere protagonisti dello spettacolo.

Pubblicato in Teatro

Giovedì 21 luglio 2016 alle ore 21 presso lo Spazio Diamante, Via Prenestina 230/b, si terrà lo spettacolo The black is the new black (il nero sta bene su tutto - secondo studio), laboratorio e spettacolo con 8 migranti del C.A.R.A. Staderini a cura di Gianluca Riggi / Black Reality con la collaborazione di Carlo Gori, Elena Garrafa, Paola Di Sabatino, Boutros Popos.

Pubblicato in Teatro

Giovani attori della Scuola di Teatro di Roma e quindici giovani migranti si incontrano per un percorso fatto di laboratori di teatro, performance con un camion-pacolscenico per le vie di Roma e un appuntamento finale al Teatro Argentina. Obiettivo è portare un intervento artistico e culturale in territori dove risulta complesso il rapporto fra popolazione residente e migranti. E' partito il 6 aprile il progetto MigrArti del MiBACT che vede il Teatro di Roma capofila dell’iniziativa realizzata in partenariato con l’Associazione Liberi Nantes e Amref Health Africa Italia.

Pubblicato in Teatro

Dopo i laboratori di teatro tenutisi durante l'anno, il progetto Enea in viaggio,vincitore del Bando MigrArti 2017 del MiBACT, si sposta ora nelle periferie di Tor Bella Monaca, Pietralata e Quarticciolo per portare le storie di un moderno Enea, attraverso il teatro. Migranti e attori del Teatro di Roma si sposteranno con un camion e si esibiranno, per raccontare in tante lingue diverse, di un Enea che ci somiglia, scendendo in strada, tracciando a terra i confini di una città, di una nuova comunità. Il pubblico potrà fermarsi, sedersi a terra, partecipare. Gli appuntamenti: Tor Bella Monaca (19 e 21 giugno Largo Menarono; 20 Pzza Mondavio), Pietralata (1-3 luglio Spazio antistante Metro B), Quarticciolo (5-7 luglio Parchetto di via Manfredonia). L’orario: sempre dalle 18.30 alle 20.

Pubblicato in Teatro

Martedì 3 Ottobre 2017 alle ore 21 al Teatro Vascello, via Giacinto Carini 78, Roma, andrà in scena Argonautiche, tratta da "Le Argonautiche" di Apollonio Rodio, esito scenico del Laboratorio non-scuola del Teatro delle Albe. Nell’ambito del progetto Calendario Civile del Circolo Gianni Bosio 3 ottobre Giornata delle vittime dell’immigrazione. In occasione di questa giornata, il coro multietnico Quintaumentata parteciperà con un canto.

Pubblicato in Teatro

Domenica 11 febbraio 2018, ore 15.30  ARCI di Roma, via Goito 35 B, l’associazione di volontariato Il Rito del caffè in collaborazione con OIM – Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e con l'Associazione Interculturale Griot organizzeranno un incontro di sensibilizzazione su tematiche relative a prevenzione sanitaria, salute della donna, IVG, PAP TEST e vaccini. All’incontro saranno presenti la Dott.ssa Mekombi Clarisse, ginecologa, Massimo Spalluto, coordinatore infermieristico dell'ospedale San Camillo di Roma, e Tzhainesc Kahsay, Presidente Associazione Donne Etiopi a Roma. Questo incontro sarà anche un’occasione per il consolidamento della rete territoriale tra associazionismo straniero ed enti locali socio – sanitari, per promuovere un modello di dialogo e integrazione atto a promuovere la cultura e la tutela della salute nel rispetto delle specificità culturali.

Pubblicato in Diritti
Pagina 9 di 10