Federica Q
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fino al 10 ottobre 2019 si tiene presso Cinema Nuovo Sacher e WeGil, Largo Ascianghi 1 e 5, la 20esima edizione di Asiatica Film festival. Incontri con il cinema asiatico, in una rassegna di premières mondiali, europee e italiane alla presenza degli autori dei film in competizione. Sono oltre 30 le opere presentate in questa edizione, provenienti da 18 paesi tra Asia e Medio Oriente e 9 saranno in competizione. In programma due anteprime mondiali e molte anteprime europee. Asiatica presenta tutti film visti in Italia per la prima volta.

Martedì 24 settembre 2019 alle ore 17 presso la Sala 1 della Biblioteca Nazionale di Roma, viale Castro Pretorio 105, a ridosso della Giornata Internazionale della Pace, l’Istituto di Bibliografia Musicale, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Roma, presenta l’e-book Vivere in dialogo. L’esperienza del Tavolo Interreligioso di Roma, a cura di Maria Angela Falà, a venti anni dalla nascita del Tavolo Interreligioso di Roma con la firma di un Protocollo d’intesa tra il Comune di Roma e sei comunità religiose: Induismo, Buddhismo, Ebraismo, Cristianesimo Riformato, Islamismo, Ortodossia. (Ingresso libero).

Venerdì 27 settembre 2019 ore 17 alla Biblioteca Guglielmo Marconi, via Gerolamo Cardano 135, si tiene la presentazione del libro per ragazzi Palestina terra di miracoli di Miriam Marino, scrittrice e attivista impegnata soprattutto per la causa palestinese.

Martedì 24 settembre 2019 dalle ore 18 alle 20 al Cinema Farnese, Campo de’ Fiori 56, Quando non puoi tornare indietro di Leonardo Cinieri Lombroso. Il documentario racconta la storia di Obaida, un brillante studente siriano di Ingegneria. Alle sue spalle ha la guerra e di fronte una strada da inventare. Nella storia di Obaida c’è un po’ della storia di tutti i ragazzi che lasciano le proprie terre e intraprendono viaggi pericolosi e difficili alla ricerca di nuove opportunità e i cui sacrifici, talvolta, sono ripagati da successi incredibili e sorprese inimmaginabili. Ingresso gratuito.

Dal 23 al 25 Settembre 2019 alle ore 21 il Teatro Argentina, Largo di Torre Argentina 52, con il sostegno del Roma Europa festival 2019 presenta Orestes in Mosul di Milo Rau, NTGent. Con Orestes in Mosul Milo Rau affronta l’Orestea ambientandola nel contesto della guerra contro l’IS, della situazione siriano-irachena e del trattamento riservato ai reduci jihadisti. Il regista svizzero ha costruito il suo spettacolo nella caserma dei combattenti Peshmerga in Kurdistan e nella piazza centrale di Mosul – emblematica per aver ospitato il comando dell’IS e teatro delle esecuzioni – coinvolgendo, tra prove e riprese video, militanti, poeti e cittadini del luogo. Tra realtà e rappresentazione il suo teatro-tribunale, urgente e attuale, torna a parlare di violenza, compassione e perdono.

Fino al 26 ottobre 2019, si svolge a Roma la nona edizione del Festival Internazionale Propatria - Giovani Talenti Romeni, realizzato dall’Associazione culturale romeno-italiana Propatria, in partenariato con l’Accademia di Romania in Romae con il sostegno del Ministero per i Romeni all’Estero e dell’Ambasciata di Romania in Italia.

In occasione dell’inaugurazione della 9° edizione del Festival Internazionale PROPATRIA – Giovani Talenti Romeni (Roma, 21 settembre – 26 ottobre 2019), l’Accademia di Romania in Roma, l’Associazione Culturale PROPATRIA di Roma, il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma, in partenariato con il cluster EUNIC Roma, organizzano sabato 21 settembre 2019, ore 19. il Concerto Jazz Teach me tonight - dal blues all'etno jazz con Harry TAVITIAN (pianoforte, voce) e Cserey CSABA, (percussioni), presso il Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma Via dei Greci 18.

L’Associazione Culturale L’Asino d’Oro organizza una serie di incontri/ conversazioni - “Parlo Arabo. E Ascolto Arabo” - per approfondire la conoscenza della lingua, affrontando di volta in volta tematiche differenti. Le conversazioni, condotte interamente in lingua araba, sono rivolte all’approfondimento e al potenziamento linguistico, per imparare nuovi termini ed arricchire il proprio personale vocabolario. I partecipanti saranno infatti chiamati attivamente ad intervenire e discutere sui differenti temi di volta in volta affrontati, per favorire un coinvolgimento diretto anche grazie al supporto di materiale video, audio e testuale. Le conversazioni hanno quindi un duplice scopo: da un lato far avvicinare i partecipanti alla cultura del Mondo Arabo e dall’altro fornire un importante personale arricchimento linguistico. La serie di incontri potrà essere seguita nella sua totalità oppure si potrà scegliere di partecipare solo ad alcuni incontri, senza obblighi di frequenza continua. Ciascun incontro infatti presenta una tematica a sé stante. Gli incontri si svolgeranno il Sabato mattina fino al 14 Dicembre 2019, dalle ore 10:30 alle ore 12:30 presso la sala da tè Fiorditè in via Tuscolana n. 30/32. 

ENGIM (Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo), ONG che si occupa di Cooperazione Internazionale, Immigrazione e formazione Professionale, sta collaborando con l’Università Cattolica di Milano al progetto ESPoR - European Skills Portfolio for Refugees. L'obiettivo è quello di proporre un percorso di orientamento alla carriera e bilancio di competenze, rivolto a 100 richiedenti asilo, rifugiati politici, titolari di protezione sussidiaria, (ex) umanitaria e “casi speciali”. Il percorso si articola in 10 incontri individuali e di gruppo, da realizzare presso via degli Etruschi e in Via Onesti tra il mese di ottobre e il mese di dicembre 2019. Le candidature dovranno essere inviate a questo indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., corredate di curriculum vitae, entro il 30 settembre 2019.

Al parco delle Canapiglie, via delle Cincie - Torre Maura - Roma, si tiene dal 13 al 22 settembre 2019 dalle 17 in poi Anomalie 2019 La sperimentazione in periferia. Undicesima edizione per il progetto artistico per la periferia del Kollatino Underground, una commistione fra un grande evento ed una festa di quartiere che unisce la promozione culturale alla formazione alle arti. Cuore dell’evento, uno Chapiteau. Dieci giorni di spettacoli di teatro sperimentale, nuovo circo, musica, opere multimediali, e workshop presentati da compagnie che provengono da tutto il mondo.  Ingresso gratuito.

Pagina 10 di 127