Alice D
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'Ufficio Intercultura delle Biblioteche di Roma e la biblioteca Nelson Mandela, in collaborazione e con il patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica del Sudafrica, aderiscono al Mandela Day 2020 con un contributo video inviato da Mr Sello Hatang, Amministratore Delegato della Fondazione Nelson Mandela, e di Ms Kgomotso Lekalakala, Primo Segretario Politico dell'Ambasciata, che hanno voluto condividere con gli amici italiani.
L'iniziativa rientra nell'ambito della proficua e continua collaborazione che dal 2014 intercorre tra l'Ambasciata della Repubblica del Sudafrica e la biblioteca Nelson Mandela. Il video è visibile sulle pagine facebook di Roma multietnica e di Biblioteca Nelson Mandela.
Il 18 luglio è stato dichiarato dalle Nazioni Unite, nel novembre 2009, Nelson Mandela International Day, per onorare la memoria di una vita dedicata alla giustizia, al riconoscimento dei diritti umani e della pace come valore universale.
Il Mandela Day sollecita la partecipazione attiva di ciascuno, a livello personale o comunitario, a dedicare, ogni 18 luglio (data di nascita di Nelson Mandela), 67 minuti (che richiamano simbolicamente i 67 anni dedicati da Mandela all'attivismo politico e umanitario) ad azioni volte alla lotta contro la povertà e le disparità sociali.

Humilitas - Programma Ascs onlus per la Missione Latinoamericana di Roma - grazie al contributo dell' 8X100 dell'Unione Buddista Italiana, e con il patrocinio di Biblioteche di Roma, continua il suo operato con il progetto Rinascere Donna rivolto a donne migranti e/o latinoamericane in difficoltà. Il Progetto è articolato in tre fasi e volto ad aiutare le donne più fragili nel cammino personale di empowerment attraverso: consulenze psicologiche gratuite, borse di studio, attività culturali e di orientamento al lavoro. In questa prima fase ed a partire dal 1° luglio è possibile prenotare un percorso di consulenza psicologica gratuita in italiano, spagnolo o portoghese, realizzabile al momento on-line, in attesa della riapertura della scuola di Humilitas a settembre.

Mercoledì 1 luglio 2020 alle ore 17.30, il progetto CultuReti del festival Ottobre Africano ospita, tramite webinar, la presentazione del libro Le vie dell'Africa. Il futuro del continente fra Europa, Italia, Cina e nuovi attori, (Infinito Edizioni, 2020) scritto dall’Ambasciatore Giuseppe Mistretta Direttore per l’Africa Sub-sahariana presso il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale. La prefazione del libro è stata scritta dal professore Romano Prodi, ex presidente del consiglio nonché ex presidente della commissione europea, docente all’Università degli studi di Bologna. Il professore commenta: “Come ci spiega Mistretta, le prospettive dell’Africa riguardano tutti noi, specialmente noi europei, e specialmente noi italiani; non solo per la prossimità geografica o per le questioni migratorie, ma anche per le vicende storiche e le tradizioni profonde che ci legano indissolubilmente al continente che ci sta di fronte”.

Venerdì 3 luglio 2020 alle ore 15, gli autori Valentina Carbonara e Andrea Scibetta, presentano online il volume Imparare attraverso le lingue. Il translanguaging come pratica didattica, edito da Carocci, con la moderazione della Prof.ssa Carla Bagna (Università per Stranieri di Siena) e la partecipazione del Prof. Jim Cummins, autore della prefazione del volume. Il termine translanguaging si riferisce all’uso dinamico di tutte le risorse linguistiche di un parlante/apprendente bi/plurilingue. Il volume intende fornire uno sguardo teorico e pratico sul concetto di translanguaging, ponendolo in continuità con la tradizione inclusiva dell’educazione linguistica in Italia.

Martedì 30 giugno 2020 alle ore 21 sulla piattaforma Zoom, si tiene l'incontro online L'Orientalismo e la nascita della figura della "cinesina", organizzato da Marco Wong, presidente onorario di Associna. Nell'incontro viene spiegato come l'orientalismo, portato avanti anche con alcune opere liriche, ha dato origine alla figura della "cinesina".

Si è conclusa l'iniziativa del Servizio Intercultura di Biblioteche di Roma dedicata alla Giornata Mondiale del Rifugiato, l’appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di rifugiati e richiedenti asilo. Dal 15 al 20 giugno 2020 la pagina Facebook di Roma Multietnica è stata il teatro virtuale di una manifestazione che vuole dare voce ai rifugiati e alle realtà che lavorano insieme e intorno a loro. Oltre ai contributi video di esperti e giornalisti e delle associazioni che si occupano di soccorso in mare, accoglienza, assistenza sanitaria e psicologica ai migranti, tutela del lavoro, ampio spazio è stato dato alle storie di resistenza e resilienza di tante persone che sono riuscite e cercano in continuazione di superare gli ostacoli, ricostruire prospettive e ricostruirsi: attraverso il lavoro, nelle sue varie forme, dall’agricoltura all’artigianato, alla cucina, esperienze spesso anche creative e socialmente utili che danno un contributo ricchissimo al paese che li accoglie. Potete rivedere tutti i contributi video nella nostra playlist sulla pagina FB e sul nostro canale youtube a partire dal 14 luglio 2020. Iscrivetevi qui per rivedere con noi tutti i video e non perdere le novità!

Ritorna il più grande Festival di cinema orientale in Europa, il FEFF 22, Far East Film Festival 22, completamente online su MYmovies.it, da venerdì 26 giugno a sabato 4 luglio 2020. In programma 46 film (4 le prime mondiali) provenienti da 8 paesi: Cina, Hong Kong, Taiwan, Corea del Sud, Giappone, Filippine, Indonesia e Malesia. Alcuni titoli saranno disponibili worldwide, alcuni solo per il territorio europeo e alcuni solo per l’Italia. Lo scopo principale del Far East Film Festival, da sempre, è quello di accorciare le distanze culturali tra Oriente e Occidente, mostrando i film che in Asia sono popolari, i film che la gente va a vedere al cinema. Film di successo, film di genere che raramente raggiungevano le platee occidentali, se non attraverso copie pirata o, quanto meno, importate in maniera poco ortodossa.

Fino al 20 settembre 2020 il Museo di Roma in Trastevere, Piazza di S. Egidio, 1/b, ospita una monografia dedicata al più importante rappresentante della fotografia creativa in Turchia, scomparso alla fine del 2018: Ara Güler Fotoğrafları. Lucido osservatore della storia e società turca, Ara Güler ha lasciato in eredità un archivio di oltre due milioni di foto. In mostra una selezione di circa 80 immagini, una grande retrospettiva dedicata in particolare alla città di Istanbul, e una sezione riservata ai ritratti di personaggi famosi tra cui Federico Fellini, Pablo Picasso, Salvador Dalì, Sophia Loren.

Il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma, in collaborazione con la Biblioteca Nelson Mandela, propone per tutti gli appassionati di estremo oriente la rubrica Letture d'Oriente. Un viaggio tra gli autori e le case editrici di narrativa orientale. Una serie di brevi video, dove la casa editrice e l'autore o il traduttore dell'opera introducono il romanzo e ne leggono alcuni passi. I video saranno visibili sulla Pagina Facebook di Roma multietnica, della Biblioteca Nelson Mandela e di Biblioteche di Roma a partire da lunedì 27 aprile 2020, con cadenza settimanale.

Il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma, in collaborazione con la Biblioteca Nelson Mandela, propone per tutti gli appassionati di estremo oriente la rubrica Letture d'Oriente. Un viaggio tra gli autori e le case editrici di narrativa orientale. Una serie di brevi video, dove la casa editrice e l'autore o il traduttore dell'opera introducono il romanzo e ne leggono alcuni passi. I video saranno visibili sulla Pagina Facebook di Roma multietnica, della Biblioteca Nelson Mandela e di Biblioteche di Roma a partire da lunedì 27 aprile 2020, con cadenza settimanale.
Nel settimo e ultimo incontro di lunedì 8 giugno 2020 a partire dalle ore 18, la casa editrice dei Merangoli, propone un'altra raccolta di poesie giapponesi intitolata Minimal, di Tanikawa Shuntarō (2019). Shuntarō è considerato il più famoso e anche il più letto poeta giapponese vivente, non solo in patria, ma anche all’estero. Ne parlerà Diego Martina, curatore e traduttore della raccolta.

Pagina 2 di 100