Il romanzo è ambientato a Baghdad durante l’occupazione americana nel 2005-2006. La città è costellata di esplosioni kamikaze, percorsa da violenze settarie tra sciiti e sunniti e altri gruppi, priva di un ordine statale e civile vero e proprio, immersa nella precarietà economica. In altre parole un caos in cui si muovono decine di personaggi: dal rigattiere alcolizzato allo speculatore immobiliare, dal giornalista spregiudicato agli affaristi dei mercati neri, dalle vecchiette agli esponenti di varie religioni.

Pubblicato in Ahmed Saadawi

Shakespeare sotto il sole dell’Equatore. Come in Romeo e Giulietta, Rodrigo e Ximena, figli di nemici giurati, sono attratti da una passione senza scampo. Qui però ci troviamo in un Brasile scabro e primitivo, quello del garimpo fotografato da Salgado, dove uomini in miseria perforano la roccia alla ricerca di diamanti, inseguendo un sogno di ricchezza che sfiora il delirio. Al punto che, quando la terra si esaurisce, non resta che scavare all’interno delle proprie case.

Pubblicato in Estevão Azevedo

Le ballerine di Papicha è ambientato in un vecchio palazzo nel cuore di Algeri, uno di quei posti in cui nessuno sceglierebbe di abitare… Una famiglia vive lì, al centro delle chiacchere e dei pettegolezzi del vicinato. Sarah, la sorella maggiore, ritornata nella casa materna con una figlia e un marito che sembra aver perso la ragione, passa le sue giornate a dipingere, si perde nei colori come ad inventare un mondo diverso. I suoi fratelli, Adel e Yasmine non riescono più a parlarsi. Adel ha un segreto che lo sveglia nel cuore della notte, Yasmine è bella, libera, lucida, estraniante, lei stessa si percepisce estranea rispetto alla realtà che la circonda. La realtà è l’Algeria, un paese in cui qualsiasi speranza di avvenire è confiscata.

Pubblicato in Kaouther Adimi

Kostja ha appena vent'anni ed è già un veterano di guerra. La Cecenia gli ha lasciato addosso un marchio doloroso, indelebile, forse anche peggiore della morte: il volto mostruosamente sfigurato da un incendio in un carro armato. 

Pubblicato in Andrej Gelasimov

Nell’appartamento piccolo-borghese di un condominio del Cairo, Zhat vive una vita affollata di eventi piccoli e grandi, popolata di amiche, vicini di casa, negozianti del quartiere, le cui esistenze si intrecciano con la sua. Sullo sfondo della Storia – che, senza che lei se ne renda conto, determina la sua vita – Zhat, immersa nella quotidianità, amante dei pettegolezzi, preoccupata della spesa, è un personaggio pieno di colore e di ironia.

Pubblicato in Sonallah Ibrahim

Sabato 14 novembre 2015 alle 18,30 GRIOT, via di Santa Cecilia 1A, presenta il romanzo E se fossi morto? di Muhammad Dibo (Il Sirente). Saranno presenti l’autore, la traduttrice del romanzo Federica Pistono e l’interprete Fouad Roueiha. L’incontro sarà introdotto da Chiarastella Campanelli (Il Sirente) e moderato dalla ricercatrice Donatella Della Ratta.

Pubblicato in Mondo arabo

Da mercoledì 16 a venerdì 18 marzo 2016 l'autore olandese di origine irachena Rodaan Al Galidi sarà in vari luoghi di Roma a presentare il suo libro L'autistico e il piccione viaggiatore (Il Sirente - Collana Altriarabi), selezionato come progetto di traduzione letteraria con il bando Europa Creativa.

Pubblicato in Mondo arabo

Da domenica 26 marzo a domenica 2 aprile 2017 si svolgerà a Roma la Settimana del Libro palestinese. L'iniziativa, con il patrocinio delle Biblioteche di Roma, è volta a sostenere la Palestina attraverso la conoscenza della sua letteratura. La settimana è promossa dalle organizzazioni e associazioni Rete romana per la Palestina, Gazzella Onlus, Ulaia Arte Sud Onlus, Soccorso Palestinese, Cultura e libertà, Arci e vedrà il coinvolgimento di 14 librerie della città. Le Biblioteche parteciperanno attraverso l'allestimento di una vetrina di libri sulla letteratura palestinese ma anche di saggistica sull'argomento.

Pubblicato in Mondo arabo

Martedì 22 maggio 2018 alle ore 18 Susan Dabbous scrittrice italo siriana e corrispondente per l’Avvenire da Gerusalemme discuterà del suo nuovo libro La ragazza di Homs, Castelvecchi, 2018, con Gaia Pianegiani, corrispondente del New York Times. Appuntamento alle ore 18 alla libreria Odradek, in via dei Banchi Vecchi 22.

Pubblicato in Mondo arabo

Domenica 10 marzo 2019 alle 18 in via di santa Cecilia, 1/a, GRIOT ospita la presentazione della nuova raccolta di poesie dello scrittore Ibrahim Nasrallah, Specchi degli Angeli pubblicato da Edizioni Q. Insieme all’autore parteciperanno Wasim Dahmash, saggista, docente e traduttore e Simone Sibilio, docente di lingua e cultura araba presso l’Università Ca’ Foscari. Modera Chiara Comito di Editoriaraba.

Pubblicato in Mondo arabo
Pagina 20 di 28