Giorgia DM
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì 5 marzo al Teatro Ghione in via delle Fornaci, 37 si terrà lo spettacolo di raccolta fondi per l'Ospedale di Quihà (Etiopia) Se stasera sono qui. Presenta Danilo Zuliani.

Mercoledì 29 febbraio 2012 alle ore 18.30 il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma, all’interno del progetto Biblioteche in lingua, che mira a valorizzare il bilinguismo e il multilinguismo di stranieri e autoctoni, inaugura una nuova sezione di libri in lingua russa.
I cittadini russi e chiunque sia interessato alla lingua e alla cultura russa, potranno prendere in prestito i libri gratuitamente tramite una semplice iscrizione in biblioteca. Ingresso libero. 

L'Orchestra della Garbatella Multietnica è nata a inizio 2012, grazie anche al sostegno della Villetta di Garbatella, dove l’orchestra prova una volta a settimana.
La OGM vuole essere uno spazio di integrazione e aggregazione in musica, un gruppo colorato e variegato dove si possano confrontare diverse culture e grazie al quale persone di tutte le nazionalità e di differenti generazioni partecipino attivamente, in egual misura e con uguale dignità, alla vita culturale, sociale e civica del quartiere. Argentina, Francia, Kurdistan, Libano, Svizzera, Ungheria e Italia…i musicisti della OGM sono attualmente dodici e suonano, sotto le indicazioni di un direttore, diversi strumenti: voce, violino, violoncello, contrabbasso, sax soprano, mandolino, ud, saz, banjo, percussioni, bouzuki e fisarmonica.

Il Servizio Intercultura delle Biblioteche di Roma ha inaugurato giovedì 23 febbraio alle ore 17.30 presso il Teatro Biblioteca Quarticciolo, Via Castellaneta 10, la nuova sezione di libri in lingua araba, rivolta agli adulti e ai ragazzi. Per l'occasione, tanti gli interventi in biblioteca e a teatro: un laboratorio di serigrafia sul tema della calligrafia araba a cura di Else edizioni; incontro con Isabella Camera d’Afflitto, Università La Sapienza di Roma: La primavera araba vista dagli scrittori; spettacolo-laboratorio teatrale Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio tratto dall’omonimo romanzo di Amara Lakhous. Riduzione e regia di Silvana Mariniello; Concerto di musica araba di Noureddin Fatty, cantante, musicista e coreografo di origini berbere.

Sabato 3 marzo presso il Teatro Viganò in piazza Fradeletto si terrà la seconda edizione di Mondo Etnico una giornata interamente dedicata ad eventi di danza, fotografia, musica e cultura multietnica e popolare. Nell'ambito dell'evento è inserita la Rassegna di danze etniche e popolari Le Danze dei Continenti, una mostra/mercato di artigianato, il concorso di fotografia PhotoEtnik e il concerto del gruppo multietnico Yampapaya.

La Cooperativa Zajedno nasce dalla fusione dell’associazione Insieme Zajedno e di operatrici sociali con lo scopo di elaborare una specifica azione di sostegno all’occupabilità femminile. Dall’esperienza del Laboratorio Manufatti Donne Rom e dall’incontro di un gruppo di donne, che hanno condiviso le motivazioni, lo spirito e il modello organizzativo secondo un’ottica di genere, è nata l’idea di fondare, insieme a donne Rom, la Cooperativa Zajedno. La Cooperativa promuove azioni di rafforzamento delle competenze sociali e professionali delle donne, favorendo la creazione di opportunità di lavoro per donne rom e donne in situazione di fragilità sociale.
L’attività della Cooperativa Zajedno spazia dalla realizzazione e vendita di manufatti sartoriali, originali e unici, accessori d’abbigliamento e d’arredo, a libri tattili, a forniture per Enti Pubblici, esercizi commerciali e del privato sociale, a percorsi di una specifica formazione professionale e di inclusione sociale. 

Fino al 31 marzo è possibile partecipare al Concorso letterario per straniere e native Incontrarsi: racconti di donne migranti e native a cura del Caffè letterario della Casa Internazionale delle Donne con il patrocinio della Provincia di Roma, Assessorato alle politiche culturali. Le opere scelte verranno pubblicate in un volume edito dalla casa editrice Ediesse. Il concorso si propone di incoraggiare l'incontro tra migranti e native, residenti a Roma e provincia, e di dare voce alle seconde generazioni delle migrazioni, ai loro problemi di integrazione e al contempo di rapporto con la terra e la cultura di provenienza.

Mercoledì 1 febbraio presso l'Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini (Aula A -Direzione sanitaria Ospedale San Camillo) Circonvallazione Gianicolense, 87 dalle ore 9 alle 13,30 si terrà il convegno Diritti umani e integrazione in occasione della Giornata Internazionale di tolleranza zero contro le mutilazioni sessuali femminili. Nel corso del Convegno verrà proiettato il film Vite in cammino realizzato nell'ambito del progetto MGF e diritti umani delle comunità migranti dall'Associazione italiana donne per lo sviluppo.
Il Centro di Riferimento Regionale contro le Mutilazioni Sessuali Femminili sito presso l'Ospedale  S. Camillo Forlanini è impegnato da anni ad eliminare questo tipo di pratica ed a prendersi  cura delle donne mutilate attraverso attività clinica , di ricerca e di   formazione del personale socio sanitario operante nei servizi sanitari del Lazio e realizzando campagne di sensibilizzazione rivolte alle comunità a rischio.

Giovedì 2 febbraio dalle ore 13 alle ore 14 presso la sala conferenze stampa della Camera dei Deputati (ingresso Via della Missione 4) si terrà la conferenza stampa di presentazione di un appello della società civile italiana per una soluzione pacifica della questione kurda in Turchia.
Interverranno l'On. Jean-Léonard Touadì (Partito Democratico), il senatore Stefano Pedica (Italia dei Valori), l’Avv. Arturo Salerni (Ass. Europa Levante).Coordina Alessia Montuori (Ass. Senzaconfine e Rete italiana di solidarietà con il popolo kurdo). Per informazioni e per partecipare (la sala contiene fino a 35 persone) inviare una mail entro mercoledì 1 febbraio alle ore 12.00 indicando nome e cognome a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificando marca e modello di eventuali fotocamere, registratori e telecamere).

L'Associazione Amici del Pigorini invita fino al 21 febbraio al Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini"alla scoperta dell'oggetto del mese: Gélédè, una maschera africana. Il tema del mese sarà maschera, identità e travestimento. Gli incontri con Ndjock Ngana (Camerun) e Anatole Tah (Costa d'Avorio) introdurranno i partecipanti al significato della maschera in Africa.
Di seguito il programma degli incontri.

Pagina 287 di 332