Giorgia DM
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 10 dicembre dalle ore 10 alle 14 presso l'ex Consorzio Agrario in via Anguillarese, 145 – Zona Stazione (Mercato della Terra) sarà presente il banchetto di raccolta firme per la Campagna L'Italia sono anch'io per dare la cittadinanza ai ragazzi nati o cresciuti in Italia da genitori stranieri, e per introdurre il diritto di voto alle amministrative ai cittadini che lavorano e vivono in Italia regolarmente da più di cinque anni. La campagna è attiva in tutta Italia fino al febbraio 2012. Promossa nel 150° anniversario dell’unità d’Italia, questa campagna vuole portare i diritti di cittadinanza al centro del discorso pubblico e nell'agenda politica, affinché chiunque nasca o viva in Italia possa partecipare alle scelte della comunità di cui fa parte.

Giovedì 1 dicembre 2011 presso il Bibliocaffè Letterario alle ore 18.30 in via Ostiense, 95 le Biblioteche di Roma - Roma multietnica e i Consiglieri Aggiunti di Roma Capitale (Africa, Asia, America, Europa dell’Est) dedicano una serata alla presentazione del concorso Figli di tante patrie. Le seconde generazioni raccontano le prime, rivolto ai giovani di seconda generazione dai 14 ai 36 anni. Saluti di Francesco Antonelli, Presidente delle Biblioteche di Roma Capitale, e dei Consiglieri Aggiunti: On. Tetyana Kuzyk (Europa), On. Victor Emeka Okeadu (Africa), On. Romulo Salvador Sabio (Asia), On. Madisson Godoy (America Latina).
In programma: proiezione di spezzoni del documentario 18 ius soli del regista Fred Kuwornu; performance dei giovani attori capoverdiani eritrei e italiani dello spettacolo Outsiders; i giovani italo-capoverdiani del progetto Mundo Kriol; lo scrittore Jorge Canifa Alves; performance del rapper Re Salvador; e altri ancora...

Con una miscela di stile illustrativo e umorismo, Maya Zankoul continua la cronaca delle sue avventure giornaliere in tutto il Libano nel secondo volume di Amalgam. Ciò che è iniziato come blog di una giovane ragazza si è trasformato in un vero e proprio libro popolato da personaggi che raccontano elezioni, religione, inquinairresistibilimento, globalizzazione, tecnologia, imprenditoria, scontri generazionali, chirurgia plastica, social networks, immigrazione, ovvero un mondo che, in fin dei conti, non è poi così diverso dal nostro.

Dal Libano con humor e sarcasmo un fumetto divertente e autobiografico che racconta la vita dalle parti di Beirut di una ventitreenne audace che parla liberamente di corruzione, maschilismo e disparità sociali. Il libro è nato da un blog tra i più seguiti nel mondo arabo, che Maya Zankoul ha creato come sfogo ai problemi che i libanesi devono affrontare ogni giorno, con l'impressione di essere costantemente vittime del sistema. Un diario quotidiano a fumetti che dà uno spaccato stravagante e molto realistico del Libano di oggi.

Coopi Lazio invita venerdì 11 novembre dalle ore 21.30 alla serata speciale Io non me ne frego, presso il Teatro Ygramul in via N. M. Nicolai, 14.
COOPI  - Cooperazione Internazionale, da maggio sta girando l’Italia con eventi e iniziative per promuovere la sua campagna di sensibilizzazione contro la povertà nel sud del mondo. La serata prevede l’esibizione del gruppo Le Carte di De Andrè, un trio nato nella primavera del 2010 dall'idea di Elena Paparusso e Fabio De Vincenti, composto da chitarra, voce e violino che riprende i brani di uno dei più grandi cantautori italiani, Fabrizio De Andrè.

Venerdì 11 novembre alle ore 21 presso il Criola Club in via Castelguidone 26 si terrà una serata didanza, musica, poesia, teatro e tanto buon cibo in occasione della festa del Tabaski.
Si esibirà la scuola di danza africana di Ismaila Kante e Jean N'Diaye. Ospite speciale Pap Yeri Samb dell'Orchestra di Piazza Vittorio e disco night con Dj Theo Gomis dal Senegal e Dj Zobel dal Camerun.

Se nella prima indagine, L’assassino di Banconi, il razionale commissario Habib e il fedele ispettore Sosso avevano dovuto mettere a soqquadro un quartiere della capitale Bamako, questa volta le indagini seguono il corso del fiume Niger fino a giungere nel piccolo villaggio di Nagadji. Bagnato da un’affluente del grande fiume, Nagadji è un villaggio chiuso e ostile verso gli stranieri in cui ha un grande potere la nobile stirpe dei Keita.
Senza rivelare la loro identità l’astuto Habib e l’irruento Sosso cominciano le indagini che li portano a scoprire che la prima vittima trovata in un cantiere edile a Bamako, che il fiume aveva trasportato dalla capitale, era molto vicina all'influente famiglia. L’intrico familiare si mostra fitto e complesso, l’onore della famiglia è in pericolo, e le morti intorno a questa vicenda cominciano a proliferare.

Sabato 12 novembre alle ore 16 presso il Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini (Sala Conferenze) si terrà la conferenza Ganesha il dio indiano della buona fortuna e della saggezza di Alessandra Petrassi. A seguire una dimostrazione di danza Bhàrata Nàtyam di Annalisa Migliorini.

Venerdì 11 novembre alle ore 22.30 presso il Beba do Samba in via de Messapi, 8 Africa Produzione presenta Tam Tam Morola con Moustapha Mbengue, fondatore del gruppo, profondo conoscitore della tradizione musicale wolof, mandinga e serer. I Tam Tam Morola, arricchiscono i ritmi con strumenti aggiuntivi alle percussioni, come ad esempio il basso, e vivacizzano le proprie performances con coloratissimi costumi originali della tradizione africana. Gli spettacoli non fanno mancare coreografie di particolare intensità, danze poliedriche e travolgenti di origine tribale.

Giovedì 10 novembre dalle ore 18.30 presso il Soul Kitchen Pub in via dei Sabelli, 193 la scrittrice brasiliana Claudileia Lemes Dias incontra i suoi lettori per una gustosa presentazione della sua raccolta di racconti Storie di extracomunitaria follia, vincitrice del premio Sabaudia Cultura 2011. Ingresso libero. Aperitivo 7 euro.

Pagina 288 di 329