Giorgia DM
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Otto racconti, otto episodi. Protagoniste sono le zie di Bulbul Sharma, di varia età, con destini totalmente differenti, ma con la determinazione e la forza di carattere tipica delle donne indiane. Il viaggio sembra essere parte integrante della vita indiana, come il cibo, ed è il filo conduttore che unisce le varie storie. Seguiamo la preparazione di una terribile vecchina che ha deciso di volare a Londra per vedere il figlio prima di morire e che semina il panico fra hostess e addetti al controllo passaporti; il cammino d'espiazione di una donna odiata dal marito per la sua altezza eccessiva, e che ora pensa di averlo ucciso. Oppure ci viene raccontato l'impatto dell'arrivo nella nuova casa di una sposa bambina, lontana dai suoi affetti.

Il volume è una raccolta di saggi sui grandi temi sui quali Arundhati Roy è impegnata in prima persona: dalla battaglia per la democrazia in India, con una analisi della classe politica indiana che ha corroso il midollo della democrazia parlamentare laica per il proprio tornaconto elettorale; agli spaventosi "giochi nucleari" in cui sono coinvolti India e Pakistan; al come contrastare l'Impero, che non è soltanto il governo statunitense e i suoi satelliti europei, la Banca mondiale o il fondo monetario internazionale, ma è qualcosa di più. In molti paesi l'Impero ha generato sottoprodotti pericolosi: nazionalismo, fanatismo religioso, fascismo e terrorismo.

Le pagine di Guerra è pace sono dedicate agli ultimi eventi che hanno sconvolto il mondo intero: l'attacco dell'11 settembre alle Twin Towers di New York e la risposta americana del 7 ottobre. La sua voce forte, polemica, piena di rabbia ma anche di compassione per le vittime, di qualunque bandiera e religione, si leva anche per condannare in modo lucido e documentato i rischi della globalizzazione dell'economia mondiale; della privatizzazione delle risorse energetiche; del divario tra Oriente e Occidente; della guerra nucleare, in cui il nostro nemico sarà la Terra stessa i cui elementi si volgeranno tutti contro di noi. Arundhati Roy sottolinea con forza la necessità a riprendere in mano il proprio futuro. 

Moschea gestita da egiziani e con un'entrata a parte per le donne.

Venerdì 16 agosto 2013 alle ore 21 l’Isola del Cinema presenta un tributo a Bollywood per festeggiarne i 100 anni. Una serata nella suggestiva cornice romana dell'Isola del Cinema presso l’Isola Tiberina, all'insegna dei ritmi, i colori e le emozioni del cinema indiano. Ospite d'eccezione la ballerina e coreografa indiana Ambili Abraham e il Bollymasala Dance Company. Ingresso libero.

Domenica 11 agosto, alle ore 20 nella Sala concerti all’Accademia di Romania in piazza José de San Martin 1, si svolgerà il concerto di percussioni e musica da camera organizzato dall’Accademia Icon Arts in collaborazione con l’Accademia di Romania.

Lunedì 9 settembre dalle ore 19.30 alle 22.30 presso la Biblioteca Renato Nicolini in via Marino Mazzacurati 76 si terrà l'evento per ricordare la dittatura in Uruguay con presentazione di libri, filmati, musiche e molto altro. Incontro con gli autori Anna Milazzo e Beatrice Gnassi, Anahí del mare, Infinito Edizioni; Milton Fernández, Per arrivare a sera, Rayuela Edizioni; Nicola Viceconti, Cumparsita, Gingko Edizioni. A conclusione sarà offerto un buffet dalle Biblioteche di Roma. Martedì 10 settembre, ore 10, presso la Camera dei Deputati, Sala delle Colonne si terrà il convegno sul tema Diritti umani e lotta all’impunità tra Uruguay e Italia.

Cinque Paesi, tre continenti e cinque lingue diverse, la Med Free Orkestra è un’ensemble multietnica composta da diciassette musicisti provenienti da varie aree del sud del mondo, Senegal, Grecia, Ucraina, Argentina, Iran e Sud Italia e rappresenta oggi una delle esperienze più interessanti e originali nell’ambito musicale italiano e del bacino del mediterraneo. La multietnica e romana Med Free Orkestra pone Roma e l’Italia al centro del Mediterraneo in una contaminazione di suoni e sapori scaturita dall’incontro delle tante culture che compongono la straordinaria esperienza umana e musicale della Med Free Orkestra.

Il centro benessere thailandese Issanthai vanta una tradizione radicata nel massaggio, svolto dalle sapienti mani di personale altamente professionale e certificato, proveniente dalla Thailandia, sapranno alleviare il vostro stress quotidiano.
Ambiente raffinato e in puro stile thai per un viaggio rilassante e tonificante con i diversi massaggi:

Neonato è un testo ricco di virile vitalità che riguarda tutto  quanto accade intorno a Tagore nel suo mondo contemporaneo. Scritto  intorno al 1940, tocca temi che sono per noi oggi straordinariamente  attuali: le poesie nascono infatti dall'incontro del poeta con "l'età  nuova", l'avvento cioè di quel "nuovo mondo" che negli ultimi anni della  sua vita gli stava nascendo davanti agli occhi, ed esprimono tutto il  suo curioso interesse e la sua diffidenza per la moderna evoluzione.    - See more at: http://www.romamultietnica.it/it/bibliografie/letteratura-subcontinente-indiano/india/rabindranath-tagore/item/10445-neonato.html#sthash.0S2ZaSSo.dpuf Neonato è un testo ricco di virile vitalità che riguarda tutto  quanto accade intorno a Tagore nel suo mondo contemporaneo. Scritto intorno al 1940, tocca temi che sono per noi oggi straordinariamente  attuali: le poesie nascono infatti dall'incontro del poeta con "l'età  nuova", l'avvento cioè di quel "nuovo mondo" che negli ultimi anni della  sua vita gli stava nascendo davanti agli occhi, ed esprimono tutto il  suo curioso interesse e la sua diffidenza per la moderna evoluzione.

Pagina 290 di 344